Suburban Screams e il sequel de La Cosa: John Carpenter è tornato alla carica?

La leggenda del cinema horror ha annunciato il suo trionfale ritorno alla regia 13 anni dopo The Ward

John Carpenter è tornato alla carica? È la domanda che si stanno ponendo i fan di ogni età in tutto il mondo, dopo le sue recenti dichiarazioni in merito alla serie TV Suburban Screams e alla possibilità di un sequel de La Cosa.
Sì: il maestro è finalmente tornato alla regia, dopo la lunga pausa dall’uscita di The Ward (2010), rivelando di aver diretto da remoto le riprese che si sono appena concluse a Praga. Del progetto si sa poco, ma dovrebbe essere una serie antologica. Il regista di cult indimenticabili come La Cosa, Essi Vivono, Halloween, Christine La macchina infernale, 1997: Fuga da New York, Il seme della follia e altri titoli iconici non è stato inattivo negli ultimi anni, continuando la sua attività di compositore e di produttore, nell’ambito della quale ha collaborato fra l’altro alla trilogia Halloween di David Gordon Green.
Si può dirigere una serie TV in Europa dal proprio divano a Los Angeles? A giudicare dalle parole di Carpenter, sembrerebbe di sì. Ma non è tutto. Il regista ha confidato di essere al lavoro su un nuovo album di Lost Themes: il primo, composto da musiche realizzate in collaborazione con il figlio Cody Carpenter e Daniel Davies, è uscito nel 2015, seguito da Lost Themes II l’anno seguente e da Lost Themes III: Alive After Death, nel 2021.
E come se non bastasse ha lasciato intendere ai fan che potrebbero esserci degli sviluppi su un sequel de La Cosa, il classico intramontabile del 1982 con Kurt Russell, nel corso del Texas Frightmare Weekend, evento a tema horror che si tiene ogni anno a Dallas. Dichiarazioni alquanto criptiche (diffuse dal Prague Reporter e riprese dai siti di tutto il mondo), come quelle del resto che sono affiorate negli ultimi anni in merito a questa ipotesi, ma che fanno tornare a sperare tutti coloro che vorrebbero veder continuare la storia che Carpenter ha iniziato a raccontare ormai oltre quarant’anni fa. Nato dall’idea di un remake de La cosa da un altro mondo del 1951 e tratto dallo stesso racconto (Who Goes There?) di John W. Campbell Jr., il lungometraggio ricevette una fredda accoglienza al botteghino, per poi divenire un cult col passare degli anni dopo la sua uscita in home video.
La Cosa è oggi ampiamente rivalutato dal pubblico e dalla critica, anche grazie all’apprezzamento di registi del calibro di Guillermo Del Toro e Quentin Tarantino che lo ha citato come fonte d’ispirazione e ha confermato di aver utilizzato parti non impiegate nella colonna sonora del film da Ennio Morricone nella collaborazione con quest’ultimo alle musiche di The Hateful Eight. Vari progetti fra cui un prequel sono stati realizzati dall’epoca della sua uscita, ma nessuno che abbia visto direttamente coinvolto lo stesso John Carpenter. Possiamo solo dunque sperare che il progetto vada in porto e che sia all’altezza dell’originale; per ora, aspettiamo di “assaggiare” la nuova serie Suburban Screams, e di vedere come se l’è cavata il maestro dell’horror a dirigerla, per usare la sua espressione, “dal suo divano”.

Gianni Carbotti e Camillo Maffia

Share Button
Written By
More from ukizero

La Guerra Fredda: “armate” segrete sovranazionali e P2

Inchiesta: massoneria italiana al servizio della Guerra Fredda... uccide e depista
Read More

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.