Roberto Fasciani: “Studi Ritmici Per Basso Elettrico” [Intervista]

Interessante intervista ad uno dei più prolifici ed eccelsi bassisti della capitale

.Come nasce l’idea del libro? E come sarà articolato il tuo “Studi Ritmici Per Basso Elettrico”?

Nasce dalla voglia di concretizzare su carta le mie idee riguardo alla comprensione e l’utilizzo dei tempi e delle infinite combinazioni di ritmiche. Durante le mie lezioni l’argomento ritmo è una componente molto importante, ma soprattutto la capacità di utilizzare questi concetti mi è ancora più caro. La musica senza ritmo non gira, quindi per me prima ancora delle note viene il senso del tempo. Il metodo è suddiviso in tre sezioni: la prima riguarda il solfeggio ritmico, con molti esercizi di lettura nei vari tempi e figurazioni ritmiche che sono spiegati e suddivisi per capitoli; la seconda tratta lo studio di linee di basso e fills, con esempi e basi minus one su cui suonare, più una parte in cui l’allievo dovrà creare delle proprie linee; la terza invece è composta da quattro brani originali con partiture, da leggere, e delle basi su cui creare un proprio accompagnamento. Lo scopo è dare più informazioni possibili sui vari tempi (semplici composti e dispari) e sulle molte combinazioni tra le varie figurazioni (crome, terzine ecc.); una volta assimilato l’argomento arriva la prova finale, quella cioè in cui si deve creare qualcosa di proprio. È riduttivo rimanere nel campo dell’esecuzione senza spingere le persone a lavorare sulla propria creatività: la finalità dello studio per me è proprio questa. Consiglio sempre di studiare e soprattutto di prendere esempio dai musicisti che hanno lasciato il segno, studiare le loro parti per avere spunti e ispirazioni continue, quindi ascoltate e trovate a orecchio le linee di basso direttamente dai dischi.

Ci hai convinti! Se, nel frattempo, qualche lettore fosse interessato ad avere un assaggio di quel che ci si può aspettare dal Metodo, puoi indirizzarlo sul tuo canale YouTube o magari lasciare qualche contatto al quale ci si potrebbe rivolgere per saperne di più?

Volentieri! Sul mio canale YouTube, nella sezione Playlist c’è qualche video in cui presento il metodo, oppure chiunque può contattarmi all’indirizzo r.fasciani79@gmail.com .

.

Nel frattempo, raccontaci un po’ di te: ti si vede spesso in tour con Ilenia Volpe. Come e quando nasce la collaborazione con quest’artista la cui fama è ormai consolidata sulla scena Indie Italiana (e non solo)?

Conoscevo già Ilenia di fama e un’amica in comune ci ha presentati; ero andato anche a vedere qualche suo concerto. Poi circa sette o otto anni fa un mio amico, Fabio Staffieri (chitarrista che ora vive e lavora a Londra) iniziò a suonare con lei, e quando avevano bisogno di un bassista mi chiamò, feci un provino e mi presero. Da quel momento abbiamo fatto due album (prodotti da Giorgio Canali e Gianluca Vaccaro) e tantissimi concerti in Italia, e addirittura un tour di due settimane negli Stati Uniti. Con Ilenia mi trovo benissimo, è una grande persona e sa scrivere testi e canzoni di valore, a mio avviso, e non tutti in certi ambienti hanno questa capacità. Poi ha una voce che ti prende da subito, sia per potenza e per dolcezza nelle parti più morbide. Con lei poi ho un altro modo di suonare il basso rispetto alle altre band in cui suono, ad esempio uso molto il plettro e tendo a creare linee il più possibile essenziali per dare risalto alla sua musica.

Cambiando genere musicale, ma sempre rimanendo in tema di Live, credo che tu possa avere dei bei ricordi da condividere con i nostri lettori; in special modo per quel che riguarda il recente tour negli USA al fianco di Fabio Frizzi. Ci racconti com’è andata? E cosa ti è rimasto di più di questa esperienza d’oltreoceano?

Questo è stato il terzo tour americano che ho fatto con Fabio Frizzi e la F2F band, e devo dire con molto piacere che è stato anche il più interessante. Anche gli altri sono stati favolosi, ma stavolta è stato migliore per pubblico, per i teatri in cui abbiamo suonato (alcuni davvero stupendi) e abbiamo fatto anche più date. Inoltre ho avuto finalmente l’opportunità di suonare a New York, addirittura due date in un teatro di Brooklyn, vicinissimo alla casa dove ho vissuto per qualche mese! Amo quella città, ci sono stato varie volte ma fino a quest’anno non ero mai riuscito a suonarci. La prima sera ero molto emozionato, cosa che non capita più spesso dopo tanti concerti; di solito sono sempre contento e carico prima di ogni live, ma lì è stato un sogno che finalmente si è avverato, ho gustato ogni nota che ho suonato. Abbiamo visitato bei posti, conosciuto persone entusiaste della musica di Fabio, ho rivisto qualche amico… ogni giorno è stato molto piacevole. Anche tornare in posti dove avevamo già suonato (Portland e Philadelphia) è stato bello, soprattutto ritrovare le stesse persone che ancora si ricordavano e con cui abbiamo lavorato benissimo. Poi siamo un gruppo affiatato, insieme stiamo bene ed è una cosa molto importante perché se devi passare giorno e notte con delle persone è meglio che siano fidate e che si vada d’accordo. Altrimenti sarebbe difficile fare cose del genere se umanamente ci fosse poco rapporto o addirittura controversie, cosa che purtroppo può capitare. Per fortuna noi non abbiamo questo problema, ci divertiamo tantissimo durante i concerti, i viaggi in aereo e anche stare insieme in albergo è sempre motivo per stare bene.

.

Abbiamo iniziato l’intervista parlando della tua attività didattica e del tuo libro, ma io so che il tuo percorso artistico è stato costellato da numerose collaborazioni (spesso con nomi importanti) e vorrei sapere da te qualcosa di più; di quelle, almeno, che più ti sono rimaste nel cuore.

Be’, per mia fortuna qualche artista di spessore mi è capitato! Loro invece hanno avuto meno fortuna di me, ahahah! Uno importante è stato Dean Bowman, ex cantante degli Screaming Headless Torsos, un artista che canta come pochissimi: riesce a produrre due suoni insieme, cosa che non fanno tutti… ha una voce spettacolare, calda e potente e ha collaborato con artisti di fama mondiale. Abbiamo organizzato un piccolo tour in Italia ad aprile, e speriamo si possa rifare in futuro. Con un cantante così è sempre un onore suonarci insieme. Un altro è Fabio Frizzi, compositore molto conosciuto che ha scritto tantissime colonne sonore, e ha uno stile musicale che apprezzo moltissimo; ti lascia molta libertà come strumentista quindi riesci ad esprimerti al 100%. Inoltre è una persona fantastica, cosa anche questa non sempre frequente in certi ambienti. Anche Michael Angelo Batio è una persona tranquillissima e un chitarrista con rare doti, soprattutto per il suo lato da shredder che l’ha reso famoso in tutto il mondo. Con Graham Oliver, chitarrista degli storici Saxon, è stato molto interessante e istruttivo. Alla fine impari sempre qualcosa da gente con molta esperienza… Ma si impara anche da chi non è famoso a questi livelli: vorrei menzionare Ilenia Volpe e Fulvio Feliciano, amico e grande chitarrista blues con cui ho suonato tantissimo. Con la gente giusta e che ha qualcosa in più degli altri la musica la suoni con un piacere maggiore, e la cosa si sente! Anche con la band Novembre ho fatto delle belle cose, un tour europeo insieme ai Katatonia e molti festival, con loro ho avuto il piacere di suonare in posti stupendi come il London Astoria di Londra che purtroppo ora non esiste più…

.

Personalmente, tra le cose che più apprezzo di te a livello artistico, c’è una sorta di eclettismo che, ai miei occhi, è sinonimo di ‘completezza’. Ti vedo cioè come un musicista a 360°, perfettamente a proprio agio nello spaziare da un genere indie-alternative a tematiche legate alle colonne sonore; dal rock Italiano ribelle ma accattivante, al metal duro, capace di spaziare fino allo stoner, e che poco è disposto concedere alle melodie o a sonorità facili. E la tua anima metal, porta il nome di Dogmate, progetto che – proprio in questi giorni – ha dato alla luce il nuovo album intitolato “Dual”. Ce ne vuoi parlare?

Si, cerco sempre di fare scelte musicali che mi soddisfano (anche se qualche volta non è capitato, ma devo pur sempre pagare le bollette!), e infatti i gruppi in cui suono o collaboro sono diversissimi tra loro: evito di avere doppioni nello stesso genere musicale, preferisco cambiare per avere sempre un approccio fresco alla musica, quindi per me la varietà è fondamentale. In questo modo sono sicuro di non esaurire le idee perché è come cambiare città in cui si vive, è tutto nuovo e per ogni gruppo hai un entusiasmo sempre intenso. Con i Dogmate abbiamo ultimato e stampato l’album Dual da qualche mese e siamo contenti del prodotto, più maturo rispetto al primo album Hate. Abbiamo fatto un po’ di concerti per promuoverlo ma stiamo lavorando per farne sempre di più. In fondo, la finalità di un gruppo per me è quella di suonare dal vivo il più possibile e, anche se non è una cosa facile di questi tempi, tentiamo sempre di lavorare per proporre qualcosa di originale in un business che ha avuto un fortissimo calo come quello musicale, almeno a livello medio/basso o indipendente. Chi invece è già famoso e affermato non risente proprio di questa crisi, i biglietti a prezzi altissimi vanno sempre a ruba…

.

Nel tuo presente c’è inoltre un progetto nuovissimo (tanto che, forse, avrei dovuto dire: nel tuo futuro) Los Bastardos. Ci puoi dare qualche anticipazione?

Certo! Questa band nasce dal mio bisogno di lavorare su delle idee che in altri gruppi non ho mai potuto sviluppare per via delle sonorità particolari e astruse, e anche per la mancanza di musicisti con cui mi sarei trovato bene a fare cose del genere; non è facile trovare le persone giuste, anzi… Molti brani li ho composti anni fa anche se non c’era ancora una band, ma le facevo per me con la speranza che prima o poi qualcosa sarebbe successo, e dopo molto tempo finalmente la band c’è. Ho sempre amato le possibilità musicali che la formazione a trio ti offre (in questa band basso, batteria e chitarra), ogni strumento ha una dignità pari all’altro e spesso i ruoli si possono scambiare, c’è molta libertà e spazio alle improvvisazioni, altra cosa che mi è sempre piaciuta fare. Si sentono molto le mie influenze, a mio avviso, anche se l’obiettivo è creare qualcosa il più originale e interessante possibile. Ora stiamo lavorando alla pre-produzione del primo album, è una cosa faticosa dati gli impegni di ognuno di noi ma ce la faremo!

.

Sono tanti i progetti attorno a cui hai lavorato e di cui, in parte, ci hai raccontato; ma credo che potremmo stare a parlare / scrivere ancora per ore ed ore! Non voglio però rubare troppo del tuo tempo, per cui ti lascio lo spazio ora, solo per.. quello che vorrai tu: Tours? Saluti? Contatti? Ringraziamenti? (e il primo ringraziamento va a te per il tempo dedicato).

Intanto grazie a voi per la disponibilità, per me è sempre un piacere! Ringrazio tutti voi e anche quelli che leggeranno quest’articolo. Sono sempre attivo con i live, quindi seguitemi su internet sulla mia Pagina Facebook! Vi lascio con una piccola anticipazione: ho appena iniziato a lavorare a un nuovo progetto, ancora più particolare e diverso dagli altri che ho… stiamo scrivendo un album che spero vedrà la luce molto presto! Ciao!

Share Button
Written By
More from Andrea Fatale

Dall’Universo alla Coscienza: le avventure del Sè – (Part. 3)

Il Vuoto pensa per natura. Riflette una Coscienza Collettiva che poi si...
Read More

4 Comments

  • Nicola Zingaretti (centrosinistra) Stefano Parisi (centrodestra) Roberta Lombardi (M5s) Sergio Pirozzi (Lista civica) Mauro Antonini (CasaPound) Stefano Rosati (Riconquistare l’Italia) Elisabetta Canitano (Potere al popolo) Jean Leonard Touadì (Civica Popolare) Giovanni Paolo Azzaro (Democrazia cristiana) Le liste a sostegno di Nicola Zingaretti, candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Lazio: NICOLA ZINGARETTI (PD)1) Michele Civita2) Daniele Leodori3) Massimiliano Valeriani4) Cristiana Avenali5) Alessandra Barbato6) Michela Califano7) Simone Cascino Milani8) Daniela Cirulli9) Giovanni Crisanti10) Massimo De Simoni11) Ilaria De Vigilis12) Michela Di Biase13) Veronica Dolfi14) Eliana Durante15) Roberto Feri16) Andrea Ferro17) Paola Gregori18) Eleonora Grimaldi19) Valentina Grippo20) Rodolfo Lena21) Marta Leonori22) Marguerite Welly Lottin23) Simone Lupi24) Eleonora Mattia25) Cristina Michetelli26) Emiliano Minnucci27) Eugenio Patané28) Dario Piermarini29) Vitale Savi30) Marietta Tidei31) Marco Vincenzi32) Gianfranco Zambelli CIVICA ZINGARETTI1) Carlo Picozza2) Marta Bonafoni3) Michele Baldi4) Maria Luisa Agneni5) Gino De Paolis6) Alessandra Battisti7) Gianluca Quadrana8) Paola Bisegna9) Oscar Tortosa10) Chiara Coltella11) Maurizio Zega12) Marina Di Foggia13) Guido Bellachioma14) Elisabetta Flumeri15) Daniele Caldarelli16) Giuseppa Greco17) Stefano Canitano18) Leontina Ionescu19) Nicola Cerabona20) Emanuela Marino21) Aniello Crescenzo22) Florinda Nardi23) Giancarlo Germani24) Marina Righetti25) Stefano Giannessi26) Cinzia Romagnoli27) Salvatore Mazziotti28) Chiara Tonelli29) Sandro Santilli30) Marta Toti31) Salvatore Tedone32) Alessandra Zicari INSIEME1) Francesco Alemanni2) Daniele Fichera3) Asha Omar Ahmed4) Luciano Romanzi5) Carla Baffari6) Guglielmo Calcerano7) Stefano Albensi8) Felice Alese9) Giorgia Andreucci10) Maria Assunta Angeli11) Lorenzo Baldazzi12) Claudia Borro13) Carlo Ceremigna14) Emanuele Ciamberlano15) Umberto Cicconi16) Pio De Angelis17) Elisa De Stefano18) Rosalia Grande19) Giuseppina Lai20) Silvana Meli21) Marina Meuti22) Gina Narmucci23) Ada Natali24) Pietro Oddo25) Anna Peschiaroli26) Paola Pisanelli27) Sabrina Pucello28) Stefania Renzulli29) Salvatore Rondello30) Alessandro Sapochetti31) Fabio Schietroma32) Vincenzo Taurino CENTRO SOLIDALE1) Paolo Ciani2) Rita Visini3) Donato Antonellis4) Michela Arioni5) Ivano Caradonna6) Ornella Cherubini7) Fabio D’Andrea8) Elisabetta Del Priore9) Veronica Di Marco10) Rolanda Di Nicola11) Martina Fabiani12) Fabrizio Fanella13) Michele Ferrari14) Romolo Giacani15) Tiziana Grassi16) Stefano Ialongo17) Loredana Lorefice18) Stefania Maccari19) Nicoletta Maturi20) Carla Messano21) Marco Moretti22) Giacomo Moscati23) Saverio Parisi24) Daniele Pasquini25) Chiara Pierrettori26) Giulia Pagliucci27) Giovanni Pompei28) Giuseppe Scarascia Mugnozza29) Francesco Sinibaldi30) Misghana Teklai Bein31) Maria Grazia Viganò32) Alberto Zucconi +EUROPA1) Alessandro Capriccioli2) Rocco Berardo3) Veronica Alfonsi4) Davide Ambrosini5) Annalisa Angieri6) Giada Arena7) Stefano Arista8) Leone Barilli Bonacelli9) Giovanni Brajato10) Valentina Calderone11) Angela Capuano12) Claudio Catalano13) Giulia Crivellini14) Rosangela Cuccui15) Giuseppe Di Bella16) Massimo Farinella17) Gustavo Fraticelli18) Francesca Graziani19) Roberta Lauri20) Luis Carlos Livdi21) Francesca Maceroni22) Fabrizia Mascolo23) Francesco Mingiardi24) Francesco Ottaviano25) Tania Pace26) Valentino Paesani27) Laura Palmieri28) Wilhelmine Schett (Mina Welby)29) Marina Scarcello30)Vanessa Sebastianutti31) Davide Tutino32) Paolo Violi LIBERI E UGUALI1) Monica Gregori2) Riccardo Agostini3) Clelia Giorno4) Fabrizio Modoni5) Marina Avitabile6) Maria Gemma Azuni7) Barbara Bonanni8) Melissa Canterini9) Renato Gargiulo10) Danilo Cosentino11) Concetta Croci12) Stefano De Giorgis13) Stefano Di Traglia14) Atika Et Tafs15) Walter Fadda16) Giovanni Ferrari17) Ada Francia18) Nicola Galloro19) Emilia La Nave20) Sonia Lippi21) Maria Lo Moro22) Guido Maria Marinelli23) Daniele Ognibene24) Ivano Olivetti25) Ezio Paluzzi26) Fabiana Pezzella27) Luciano Pontieri28) Valentina Rinaldi29) Rosa Maria Scalise30) Pierluigi Sernaglia31) Viviana Straccia Le liste a sostegno di Stefano Parisi, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Lazio: FORZA ITALIA1) Antonio Aurigemma2) Pino Cangemi3) Fabio De Lillo4) Adriano Palozzi5) Roberta Angelilli6) Sveva Belviso7) Maria Luisa Bortolozzi8) Edoardo Breda9) Luciana Canonaco10) Laura Cartaginese11) Maria Lisa Comes12) Gianluca Di Pietro13) Roberto D’Ottavio14) Amalia Falcone15) Cesare Maria Iacoponi16) Pier Ernesto Irmici17) Silvia Ladaga18) Giuseppe Lalli19) Valter Lucarini20) Edelvais Ludovici21) Alexia Marziali22) Antonio Matrigiani23) Giulia Minunzio24) Veronica Moro25) Paola Musitano26) Elena Sofia Nardo27) Arianna Pelagaggi28) Francesco Petrocchi29) Antonella Politano30) Giuseppe Rizzo31) Ermanno Serrecchia32) Rinaldo Sidoli FRATELLI D’ITALIA1) Luca Maria Apollonj Ghetti2) Rita Ardita3) Donatella Bagli4) Flaminia Bottacchiari5) Antonella Campanelli6) Marina Cannavò7) Simone Carabella8) Flavia Cerquoni9) Barbara Cerusico10) Fabrizio Cherubini11) Chiara Colosimo12) Stefano D’Angelo13) Paolo Della Rocca14) Maurizio Docimo15) Vincenzo Elifani16) Maira Falcone17) Monica Fasoli18) Fabrizio Ghera19) Micol Grasselli20) Giuditta Labate21) Damiano Loreti22) Bruno Mari23) Giuseppe Melpignano24) Federica Nobilio25) Paolo Pace26) Giovanni Quarzo27) Giancarlo Righini28) Marika Rotondi29) Fabrizio Santori30) Emanuela Silvi31) Roberto Tarsi32) Daria Ventura LEGA1) Enrico Cavallari2) Andrea Liburdi3) Anna Amadei4) Alessandro Basso5) Patrizia Bio6) Gabriella Caramanica7) Mirko Carbone8) Laura Corrotti9) Elga Consolo10) Stefano Costa11) Valentina De Paola12) Marina Faieta13) Jessica Carla Fedele14) Gianfranco Gatti15) Daniele Giannini16) Roberto Iannelli17) Silvia Lovergine18) Daniele Maggi19) Salvatore Pace20) Elena Parrucchini21) Alessandra Principe22) Francesca Quaranta23) Alessandra Riccetti24) Antonio Rossi25) Andrea Selmo26) Claudio Senatra27) Stefano Tersigni28) Gianluca Tocci29) Paola Tullio30) Giuditta Valente31) Luana Vallone ENERGIE PER L’ITALIA1) Donato Rosario Robilotta2) Massimo Martelli3) Daniela Bandelli4) Carmen Botti5) Claudio Bucci6) Buglione Rosa7) Antonio Buonfiglio8) Federica Calvani9) Alessia Camplone10) Fabio Capolei11) Giovanni Centrella12) Anna Maria Colocci13) Paolo Cotini14) Damiano De Rosa15) Crescenzo Di Lella16) Pasquale Donato17) Maurizio Forliti18) Francesco Gangemi19) Federica Iannotta20) Andrea Lofoco21) Maria Concetta Maiello22) Ludmilla Mantione23) Marco Maroni24) Maria Piera Padoan25) Stefania Pagliara26) Paola Palmieri27) Carla Picciotto28) Stefania Pietrantoni29) Paolo Pini30) Sara Vicari31) Andrea Villa32) Tiziana Zampieri NOI CON L’ITALIA1) Pietro Sbardella2) Attilio Arnese3) Francesca Bilotti4) Claudio Brinati5) Cristina Cavaterra6) Alessia Cerciello7) Eleonora Cerroni8) Tania Ciuciula9) Giuseppe Conforzi10) Maria Cristina De Andreis11) Giuseppe Dionisi12) Vitaliana Esposito13) Armando Fergola14) Antonella Ferrari15) Giuseppe Griscioli16) Giovanni Libanori17) Claudio Lozzi18) Ilenia Manciocchi19) Rosaria Marino20) Massimiliano Maselli21) Barbara Molinaro22) Alessandra Parenti23) Paolo Pecorari24) Clara Podda25) Anna Rita Poggelli26) Mauro Porcelli27) Sebastiano Rainone28) Cinzia Renzi29) Gerardo Sollazzo30) Luigi Vitale31) Maria Zaccaria32) Calogero Zito La lista che sostiene Roberta Lombardi candidata presidente della Regione Lazio: 1) Roberta Lombardi2) Davide Barillari3) Valentina Corrado4) Devid Porrello5) Silvana Denicolò6) Maria Grazia Altibrandi7) Giuseppa Campo8) Chiara Pascolini9) Francesca De Vito10) Marco Agostini11) Marco Martens12) Valerio Novelli13) Pier Luigi Impedovo14) Carlotta Graziani15) Sandra E.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.