Cospirazionismo e “gomblotto”… due facce di una pericolosa medaglia

Ripartiremo dalle origini della Massoneria... cercando di fare anche un po' da "sfatamiti"

Era circa la fine di ottobre del 2012, era il periodo in cui cominciai a scrivere per Uki. Me lo ricordo come un periodo più freddo ma anche per un fatto curioso: la moda della fine del mondo. Come tutte le mode per fortuna è passata ma, ragazzi miei, che fatica fu a suo tempo cercare di spiegare come realmente stessero le cose

.

Ecco, salve a tutti, mi rivolgo a voi, al pubblico di Uki. Spero qualcuno si ricordi di me, sono Claudio Del Conte. Ai tempi sopra descritti, mi riferiscono, feci sospirare qualche cuore con le mie inchieste fatte in casa di controinformazione e disinformazione. Ne sono onorato, credetemi, ma abbandonai come si abbandona vigliaccamente un cane per strada e perché? La risposta è la stessa per la domanda “perché sei tornato?”… Siete voi! Colpa vostra! Guccini esordiva nell’ “Avvelenata”: «Ma se io avessi previsto tutto questo, dati, causa e pretesto, le attuali conclusioni! Credete che per questi quattro soldi, questa gloria da stronzi, avrei scritto…» ..articoli su Uki?

Seriamente ora cerco di spiegarmi. Nel periodo in cui i miei scritti cominciarono a girare ho conosciuto tante persone che con i volti scuri e la voce profonda, solevano infrangere il mio spazio prossemico per dirmi sottovoce “Io e te… siamo uguali…”. Come andava sempre a finire? Che queste persone erano davvero uguali a me? Certo che no. Finiva sempre che da una cartaccia che volava per terra costoro concludevano senza arte ne parte: “Questo è perché sotto terra ci sono i rettili che creano aerei, che creano scie chimiche per ammazzarci a tutti”. Mi sono detto, anche queste persone leggono quel che scrivo? E allora mi incazzavo, e allora me ne sono andato. Però, come ho premesso, per queste stesse persone sono tornato, ho i miei alti e bassi, anche perché, alla fine, i lettori di Uki sono davvero tra i migliori della rete…

Parlando con Andrea Fatale, bersaglio principale delle mie ironie e dei miei capricci, dissi che “Uki lo amo e mi sta sul cazzo”, scusate la parola. Il motivo della mia antipatia l’ho espresso, quello della simpatia provvederò a chiarire.

I soggetti che ho descritto prima hanno per di più la loro poesia. Prenderò ad esempio Paolo Franceschetti che ho anche conosciuto e che da tempo se la prende proprio con la Massoneria. Su lui si potrebbe scrivere un libro anzi, su lui è stato scritto un libro! Don Chiscotte! Attenzione, non vuole essere offensivo. Quel tipetto ha la mia stima, raramente per quello che dice, quanto per quello in cui crede. Testardo, caparbio, ha quel dono unico che tutti i complottisti custodiscono a propria insaputa: la capacità di non accontentarsi.

.

La vita è caos e bisogna abbracciare quel che ha da condividere. Un uomo che abbia meritato di vivere è colui che non è rimasto ad osservare il lento divenire ma ha cercato di cogliere quel qualcosa in più dalla realtà. Questo io rivedo in tutti coloro che, senza timore, hanno di quelle bislacche teorie, siano alieni, rettili, Dio e il diavolo, massoni e scie chimiche…
C’è davvero una grande poesia come ho detto, quasi affascinante, però… c’è bisogno di ordine. La vita è caos, noi no. C’è bisogno di pensare e dire delle cose corrette, giuste, che abbiano un senso e che non siano delle mere fantasie. Quando troviamo la necessità di questo bisogno? Quando questi argomenti si vendono ..ed a caro prezzo; cerco di spiegarmi.

Se una persona vuol pensare le cose più assurde e prive di logica non è e non deve essere un problema, quindi bisogna evitare di additare come massoni o idioti tutti quelli che non la pensano come te. Quando però una persona afferma delle teorie completamente campate in aria e poi crea una copertina colorata, fa una quantità esagerata di pubblicità e ti vende questo prodotto ad hoc con un titolo misterioso del tipo: “Questo è il libro che la tua chiesa non ti farebbe leggere” o “Quello che non vogliono farti sapere”, io vedo un problema, anzi, una truffa! Una truffa patetica, perché questi libri se fossero presi come un libro di narrativa, nessuno avrebbe da ridire. C’è da storcere il naso quando vogliono passare come verità assoluta.

Torno a scrivere su Uki con una speranza ed una preghiera. Tornerò a scrivere e spero che chi mi leggerà sappia essere maturo e soprattutto serio. Vorrei che le persone che mi seguono siano persone che non si accontentano di quello che vedono e che cerchino sempre il complotto e quel qualcosa in più dalla vita; vorrei anche però che non si perdano dietro le parole del primo fesso che passa, ma sappiano essere critici ed oggettivi, anche e soprattutto con me.

 .

Ebbene, presto cercherò di scrivere una serie di articoli sui RosaCroce (forse la più rilevante zona d’ombra riguardo certi poteri occulti), storicamente e non… e condividerò con voi alcune ‘monografie RosaCroce’ che sono riuscito ad ottenere in questi anni. Saranno argomenti che ho acquisito dopo anni e anni di studio approfondito, cercando di rimanere vigile secondo un certo senso critico. Nel frattempo cercheremo anche di fare un po’ da “sfatamiti“, prendendo in analisi alcuni complottisti ed alcune strambe teorie per renderli più… credibili, se non altro. Oltre a questo cercherò di presentare ulteriori inchieste riguardo i momenti più ombrosi della cronaca politica italiana e non solo… ci divertiremo, secondo una critica più costruttiva.

Grazie di non esservi addormentati sulla tastiera, ci sentiremo molto presto.

 

Claudio del Conte

 .

.

> “La Guerra Fredda: Armate segrete sovranazionali e P2

> “Il Golpe Borghese: Il Colpo di Stato sventato dal regime militare

> “Rino Gaetano e il Jet Set massonico…

 

Share Button
Written By
More from ukizero

Foja: “‘O treno che va” verso la bella musica italiana

Un altro passo importante questo nuovo disco che proietterà la band in...
Read More

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.