Roma Fiction Fest -“Where’s Jessica Hyde?”..

Live Report (Esclusiva Uki)

All’Auditorium Parco della Musica di Roma, è in corso l’ottava edizione del Roma Fiction Fest.

Ebbene, quest’anno è Sofia Bruschetta a vincere il “Premio Carlo Bixio“, riservato ai giovani, tra i 18 e i 40 anni, autori di una sceneggiatura originale di fiction ispirata al genere della commedia. La sua sceneggiatura è la seguente: “Chiù” è la storia di una famiglia bizzarra, composta soltanto da cugini e governata da una patriarca che vive in un antico palazzo in un bellissimo borgo del nord Italia.  L’arrivo di un ragazzino rimasto orfano, una tata misteriosa e un matrimonio andato a monte.. cambieranno per sempre il destino della straordinaria famiglia e finiranno per svelare i poteri dei suoi componenti.

Il “Premio SIAE idea d’autore” invece, un riconoscimento di 3.000 euro per la sceneggiatura più originale, va a “Nascondi un posto a tavola”, di Francesco Caronna, Roberto Fiandaca, Giancarlo Germino e Alessandro Menchi. La storia racconta di una famiglia borghese romana, sconvolta dalla fuga dei genitori, coinvolti in una colossale truffa finanziaria. I tre figli, precipitati improvvisamente dal loro mondo di vizi e privilegi in un inferno fatto di polizia, magistrati, giornalisti e creditori, prendono in mano la situazione, e tra mille sorprese rovesciano i ruoli di una famiglia convenzionale e solo apparentemente integerrima.

Così, questo è quello che ho visto e apprezzato finora al Roma Fiction Festival: un’aria fresca, oltre che una buona dose di buon umore del geniale Carlo Freccero, direttore Rai  e grande presente tra le sue creature.

 

Questo per quanto riguarda la prima azienda dell’audiovisivo italiana, al Festival però sono presenti anche gli altri canali, da “Canale5” a “Fox” ..a farla da padrona, sebbene oggi le fiction sono oramai su tutte le Tv e non solo… a parte una parentesi per il Web, ma ne parleremo altrove.

 

Inoltre, all’interno del Festival si possono trovare  le affascinanti e struggenti avventure dell’ “Ape Maja” (in anteprima), “Walking Dead for fan”, “Hannibal”, “Lookin”, l’interessantissimo “Fargo”, e altre cose mirabolanti tra una sequela di noia mortale delle fiction nostrane. Speriamo che i nostri giovani si facciano valere presto.

 

Tuttavia, oggi (16 settembre) alle 21.00 si è fatto sul serio: ecco arrivare anche in Italia l’hype del web: «Where is Jessica Hyde?».
Se non sapete di cosa parlo peggio per voi. “Channel4” e “HBO” se la contendono; va in programmazione martedi e giovedi sera… sto parlando della seconda serie che inizia con Aldo Moro con il sempre attuale e indistruttibile Bruno Vespa ad annunciare il ritrovamento di Via Fani… Non avete mai visto “Utopia“?

 

È un Serial ideato da Dennis Kelly e trasmesso da “Channel4“. La serie è un thriller gotico-cospirativo che racconta la storia di cinque sfigati nerd alla ricerca del sequel di una grafic Novel, che contiene delle informazioni segrete su una potenziale “arma di distruzione di massa”… o giù di lì. I ragazzi diverranno presto il bersaglio di una pericolosa organizzazione chiamata ‘The Network’, capeggiata dal misterioso Mr. Rabbit, che tenterà con qualsiasi mezzo di procurarsi il manoscritto e realizzare il segreto di Utopia.  (Se non l’avete visto questo è il link per voi).

L’obiettivo del Network però non è solo quello, ma anche quello di trovare Jessica Hyde, una ragazza che sembra essere di vitale importanza per l’organizzazione.  E suo fratello Peter? Ebbene: «When a group of strangers find themselves in possession of the manuscript for a legendary graphic novel, their lives brutally implode as they are pursued by a shadowy and murderous organisation…».

Puro cinema, macchine lente e lunghe… una sensazione di angoscia, racconti serrati e cupi, humor inglese… purtroppo in un inglese che manco a Manchester lo capiscono… ma assolutamente da non perdere!

Daniele De Sanctis

 

Share Button
Written By
More from ukizero

Preservativi cinesi troppo piccoli per il “big bamboo” africano

Il "Made in China" non è idoneo per gli standard africani... e...
Read More

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.