Paolo Benvegnù – “Earth Hotel”

Un piccolo fragilissimo film dal lieto finale

Ci sono regali che ti aspetti, regali che vuoi. E non è Natale, non è il mio compleanno. È ottobre, è autunno, ma non un autunno come gli scorsi ventritrè della mia età, fa caldo. Fa caldo più del solito, tardano le giacche e tardano a cadere le foglie. Ma si aspetta sempre qualcosa, perché ci manca sempre qualcosa. E c’è qualcosa che non manca, c’è chi resta per qualche anno nascosto e poi ritorna. E non sono i ritorni di fiamma, ma è una fiamma sempre accesa. È un fuoco che brucia. Magma finalmente esploso, tra scenari apocalittici di brillante poesia.

Paolo è tornato. Sì, proprio lui.

 

È tornato in autunno. Il  tempo giusto per seminare, l’oro del vinile al posto del grano. In mezzo al petto, lasciato a maggese. È tornato con dodici frecce nel suo arco. È tornato e le scaglia dal più alto dei grattacieli. Ci accarezza con la sua voce che è tutto un salire e uno scendere dal piano più alto al pianoterra. Racconta l’amore, quello vero, quello che pulsa, che batte, che si sporca le mani, che è fango e diventa fiore. L’amore che ci distrugge e che ci salva, il coltello, la lama e il bersaglio.

Dodici miniature, scolpite con certosina precisione. Da buon ‘Artigiano delle Parole’. Mischia le voci, le lingue, le plasma. Oro e argeto, sangue e sudore. Paolo scardina e sviscera il più grande mistero, ma non chiedetegli risposte. Perché tutto è un mistero da non rivelare.

 

Paolo ci invita nell’albergo della terra, diviso a più piani. Ad ogni piano puoi trovare un amore differente, una declinazione. Tra angoli bui e cieli luminosi, spiazzanti. Con l’amore che ci spiazza e ci spezza. La gioie pure tormentate, le notti insonni accecanti e gli orizonti disarmanti. Un albergo e la sua vita, la solitudine e la noia. Quellamore, che in fondo, non fa rima solo con l’amore, ma pure con albergo a ore.

Un piccolo fragilissimo film dal lieto finale.

Sofia Bucci

 .

.

 .

Share Button
Written By
More from Sofia Bucci

Morire la Notte di Natale

Come il ripetersi delle sillabe del suo nome, Lulu si ripete, e...
Read More

10 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.