Freddy Re: tra il Tigri e l’Eufrate, lì dove nasce la musica, lì dove nasce l’amore

Online su YouTube il video di “Tigri ed Eufrate", il singolo d’esordio, per tornare in Italia, parlando della forza delle relazioni

Nikolai Selikovsky, in arte Freddy Re, è un attore austriaco, ma anche il frontman della band N.I.K.O..
Debutta sul grande schermo nel 2009 come attore protagonista nel film “Sturmfrei”.
Parte da una gavetta come rapper con testi socialmente impegnati e prosegue contemporaneamente il suo percorso di crescita musicale fino a pubblicare nel 2010 il suo primo album, “Dichter der Großstadt” (Poeta della metropoli).

La determinazione e la voglia di migliorarsi lo porteranno a Roma nel 2013 per iniziare gli studi al DAMS Roma Tre. Quando torna in Austria, reduce dall’esperienza capitolina, pubblica l’album “Zwischen Asphalt und Milchstraße” (Tra l’asfalto e la Via Lattea), un nuovo album hip-hop con influenze pop. È nello stesso anno che N.I.K.O. diventa una band, iniziando ad esibirsi in diversi tour in città come Colonia, Stoccarda, Salisburgo e Monaco, ma sono i concerti di Vienna, città natale di Nikolai, quelli con il pubblico più nutrito.
La fusione del soul della contrabbassista Anna Mittermeier, e gli arrangiamenti del coro a tre voci, apriranno le porte alla band di diversi Festival e di molti club.
Selikovsky capisce ben presto che i suoi passi nella musica sono mossi nella direzione giusta per questo, favorevole del momento, inizia a lavorare con il produttore Andreas Lettner e il risultato è l’album “Unter Strom” (Sotto corrente) con hit come “Legitimation” e “Euphrat und Tigris”.
Collabora con il produttore ferrarese Giacomo Tebaldi creando insieme Gönn Dir, brano con cui partecipa a Guten Morgen Österreich, il morning show televisivo austriaco.
Inizia la traduzione delle canzoni in italiano e sceglie il nome Freddy Re, lavorando con l’etichetta Alka Record Label di Ferrara.

Con “Tigri ed Eufrate” inaugura il suo nuovo percorso musicale, adottando un nuovo nome d’arte, con l’obiettivo di portare i suoni assaporati a Vienna in Italia.

Tigri ed Eufrateè un brano funk accompagnato dalla voce calda di Freddy Re che scandisce un testo fresco e inaspettato, dedicato all’amore, dove l’origine della civiltà, della vita e delle emozioni più vere coincidono.

Nel brano confluiscono la moderna musica soul, ascoltata e vissuta oltreoceano e la musica jazz contemporanea, ascoltata e vissuta a Vienna. Non solo. Si percepisce una scelta stilistica e lessicale molto europea, i cui riferimenti geografici e storici non sono impressi su pagine di saggi da ricercare e leggere, ma diventano il modo giusto per giocare con le metafore e versi dalle molteplici interpretazioni, senza perdere leggerezza e originalità.
Freddy Re, racconta del suo brano e spiega come sentiva il bisogno di parlare della forza delle relazioni. «In una coppia ci son sempre due persone che procedono parallelamente, si osservano, si cercano, talvolta possono allontanarsi, ma in ogni partecipano al mare. Il Tigri e l’Eufrate non sono due fiumi qualsiasi, son stati i testimoni di una della prima città della storia e oggi sono gli spettatori silenziosi di guerre e conflitti».
Il ritmo incalzante ci fa pensare ad una danza tra due amanti, mani che si sfiorano, piedi che si muovono su linee parallele, distanti ma uniti nella partecipazione al mare, «Chi ha detto che è facile fiumi da separare se poi è così amabile farci bagnare, come linee dei fiumi teniamo distanze estreme».

Tigri e Eufrate” è online su YouTube dal 3 dicembre, interpretato da Freddy Re e Miriam Previati, compagna di vita di Nikolai, il video rende le parole immagini, ci porta nella dimensione in cui due amanti, distanti tra di loro, danzano sulle loro barche e legandosi l’uno all’altro tramite il loro sguardo. Solo alla fine, le loro barche si avvicinano portati dalla corrente unendosi, tra timidi sorrisi e carezze, ci piace pensare che sia il modo in cui tutto ha avuto inizio, con uno sguardo che unisce anche con correnti contrarie.

Anna Mimmo

 

Share Button
Written By
More from Anna Mimmo Read More

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.