Svelata la sinfonia della vita: le proteine vibrano!

Non solo l'universo, anche il nostro organismo ha una sua musica: una sinfonia della Vita prodotta dalle vibrazioni delle proteine in movimento..

Le vibrazioni sono un’attività sempre presente nel nostro organismo. Noi vibriamo, l’universo vibra, la luce è fatta di onde, il cibo vibra… è tutta una questione di tremolii in pratica! Se vibro bene, allora sto bene: gli stati d’animo e le vibrazioni del nostro corpo si influenzano vicendevolmente. Se mangio cibo che vibra secondo frequenze ideali, allora contribuisco alla salute del mio organismo. Tutto questo in una scoperta recente e una meno recente

 

“Ballo ballo ballo da capopogiro, ballo ballo ballo senza respiro, ballo ballo ballo m’invento un passo…” Raffaella Carrà, nella sigla di Fantastico, cantava così. Non la conoscete? Ok, è il momento di farvi un po’ di cultura popolare forse! Ma a parte questa, la Raffaella nazionale non sapeva che per “ballare” non serve la musica. E Karen di Will & Grace? Quando dice “Tesoro guardami: tremo tutta come un vibratore” non aveva tutti i torti, non sapeva che noi vibriamo sempre.

 

La scoperta

Ok, torniamo un attimo seri. La scoperta è importante. Però quelle citazioni non sono del tutto strampalate! Infatti pare che il nostro organismo abbia una sua musica. Non pensate alla musica come alla melodia. Pensate alla musica come onde e vibrazioni. Proprio queste pare che caratterizzino le proteine di cui è formato il nostro organismo.  C’è una sinfonia di proteine composta dai movimenti delle stesse che in questo modo possono legarsi alle altre proteine e rendere possibili le varie funzioni vitali, come ad esempio quella decisamente vitale tipo la respirazione e quella della duplicazine del DNA. Si tratta insomma della sinfonia che da origine alla Vita stessa!

  • Chi ha compiuto lo studio? Un gruppo di ricercatori dell’Università di Buffalo, nello stato di New York.
  • Dov’è reperibile? Lo studio è stato pubblicato sulla rivista “Nature Communications“.
  • Da dove è partito lo studio? Dall’osservazione di una proteina, la lisozima, presente in molti animali. È una proteina antibatterica.
  • Cosa ha incuriosito i ricercatori? Che le vibrazioni, che in precedenza si pensava si smorzassero, in realtà continuano a persistere come, dicono loro, «Il suono di una campana».

 

I vantaggi della scoperta

Quali sono i vantaggi di questa scoperta? Presto detto: avendo capito come funzionano le proteine, cioè quale è il loro comportamento, dato che queste proteine sono importanti per alcuni processi vitali, si potrà anche trovare il modo di intervenire nel caso in cui queste proteine si blocchino o come succede che siano bloccate da degli inibitori naturali. Quindi si potrà essere in grado nel futuro di capire meglio come funziona il nostro organismo e questi risultati, nelle mani giuste, potranno essere usati a fin di bene.

 

Combinazioni e connessioni

Qui nel fantastico, ironico, indagatore e combinante mondo di Uki stiamo sempre attenti ai possibili richiami ed echi a quelli che sono l’evoluzione e al contempo le origini del’uomo, la sua spiritualità e le sue energie. Non possiamo quindi fare a meno di notare come la vibrazione e la frequenza siano presenti non solo nel nostro corpo, ma anche in tutto l’Universo e che basta una modifica nel nostro modo di pensare per ottenere delle modifiche anche nel nostro organismo -cose che tra l’altro, non ci stancheremo mai di dire, sono state affermate da tutte le scuole misterosofiche di ogni civiltà nativa (?!) della Terra. I nostri stati d’animo influenzano le vibrazioni e gli stati d’animo sono spesso influenzati dai pensieri (proprio perché ogni cosa non è altro che una certa frequenza di una stessa vibrazione energetica). Quindi modificando i pensieri, di riflesso modifichiamo le vibrazioni. Ma che vantaggio ci porta modificare le vibrazioni? Innanzitutto provare benessere o malessere: la storia è sempre la stessa, quella del legame fra pensieri e il sentirci in un determinato modo. La novità è rappresentata dalla spiegazione del perché: la sensazione di benesse è provata perché sono cambiate le vibrazioni al nostro interno.

 

Anche il cibo vibra

Come ha dimostrato Andrè Simoneton, ingegnere francese, gli alimenti hanno sì un determinato valore nutrizionale, ma anche un potere elettromagnetico. Anche loro producono vibrazioni! Quindi potrebbe essere importante considerare un’alimentazione che preveda più alimenti rispetto ad altri. Questo è dovuto al fatto che alcuni alimenti hanno vibrazioni maggiori e più benefiche rispetto ad altri e che quindi possono favorire la salute dell’organismo. Quando si dice che fa bene consumare frutta e verdura e che invece si deve consumare carne rossa il meno possibile, è per questo! Perché la frutta e la verdura hanno vibrazioni positive per l’organismo, invece la carne rossa non ne ha o non ne ha quasi (d’altronde ormai è carne morta, non più viva), quindi non contribuisce alla salute del nostro organismo. Non voglio spingervi ad una dieta vegetariana, ma mangiare più frutta e verdura di quanto facciamo di solito può fare sicuramente bene al nostro corpo!

Per cui vibrate gente, vibrate! Emettete vibrazioni positive e mangiate più frutta e vegetali!

 

Roberto Morra

 

Share Button
Written By
More from Roberto Morra

La Principessa Mononoke torna nelle sale

Dinamismo e imprevedibilità per un famigerato anime che esorcizza il perenne ed...
Read More

11 Comments

  • l’universo, tutte le cose materiali, compresa la terra che calpestiamo, le loro particelle girano così veloce, così veloce che noi abbiamo la sensazione di essere fermi. Un abbraccio.

  • La cosa sorprendente , letta sempre su uki e che il buon morra non manca mai di sottolineare,è proprio l’incredibile questione che queste affermazioni furono il fulcro delle antiche tradizioni esoteriche ….

  • esiste un corpus di teorie molto avanzato riguardo l’energia vibrazionale degli alimenti ….
    Sarà la dieta alimentare del futuro ………..

  • tutto è energia …. la scienza analitica deve lasciare spazio ad un approccio olistico post-razionalista … l’intera visione del mondo può cambiare ….
    sempre bravo R.Morra

  • verissimo lo insegno da decenni…. In più ogni giorno eliminiamo dal nostro corpo 10 miliardi di cellule e ne integriamo altrettante… Cellule composte da innumerevoli molecole introdotte da cibo e respirazione …. DIRE CHE SIAMO FATTI TUTTI DI TUTTO E’ GIUSTO? DIRE CHE PARTE DEI MORTI E VIVI E DENTRO DI NOI? …. PURTROPPO IO E TANTI ALTRI PAZZI SIAMO ALMENO 50 ANNI PIU’ AVANTI DI QUELLO CHE LA SCIENZA CONVENZIONALE RENDERA’ PUBBLICO….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.