SiriusA: la buona stella di GiaGGio

Uscita il 15 maggio la release che anticipa il tour europeo di settembre

.È sorta il 15 maggio “SiriusA“, la buona stella di GiaGGio, nome che il producer e musicista Claudio Mazzarago ha scelto per il suo progetto solista.
Con questa prima traccia contenuta nella release Sirius, in uscita con etichetta Putsch Records, GiaGGio si racconta senza parole, mostrandoci SiriusA, ora bianca, la più luminosa, la più grande del sistema binario Sirius.

La stella porta con sé una storia tribale che fonda radici nell’antichità del genere umano, regolando e scandendo per secoli la vita di molte popolazioni: la traccia principale nasce da un groove di tamburi e si sviluppa in un’atmosfera ripetitiva e incessante, con suoni dirty e taglienti.
Questo è ciò che fa GiaGGio, contamina creando “piatti” suonati, nel qui ed ora: i ritmi ancestrali dei tamburi entrano in orbita con i suoni moderni dei synth in una storia che azzera passato e futuro e che si staglia nel corso dei secoli.
Segue il suo istinto genetico, dinamico ed estemporaneo capovolgendo e s-quotidianando la prospettiva sempre uguale a se stessa.
La release in uscita con la Putsch Records di Alberto Dati già produttore e arrangiatore di Mama Marjas, Miss Mykela, Altro, The Jains, General Levy, Il Guaio, Vegetable-G e altri artisti, avrà distribuzione internazionale attraverso la berlinese Total Wipes Music Group.

Dopo aver vinto la Biennale MArteLive 2014, manifestazione che seleziona i migliori artisti sul territorio nazionale, come producer di musica elettronica arriva l’uscita internazionale del disco: seguirà il tour estero che permetterà all’artista raggiungere quel pubblico che ha avuto modo di ascoltarlo fino a quel momento solo tramite i canali digitali.
Il tour, realizzato con la collaborazione di MArteLabel ed il sostegno di Puglia Sounds è inserito nel programma Puglia Sounds Export 2015.
La presentazione Europea toccherà Spagna, Lettonia, Germania, Inghilterra, Belgio e Francia: a breve saranno comunicate le date.

.

.

BIOGRAFIA
GiaGGio è un bambino che sberluccica gli occhi quando vede un tamburo, che inizia a muovere i piedini a ritmo di musica, ancor prima di poggiarli al suolo; GiaGGio è il nome che un bambino si è dato, perché non riusciva a pronunciare il suo, Claudio.
Da allora Claudio Mazzarago è cresciuto con la sua passione, la batteria, e con la curiosità e la voglia di lasciarsi toccare dal mondo.
Nel 2004 la sua voglia di conoscere il mondo lo porta in giro per l’Italia dove prosegue gli studi di batteria e inizia un percorso di docenza presso alcune accademie musicali. È in quel periodo che emerge la “vena elettronica” di Giaggio ed è allora che inizia le prime produzioni electro-dance ed i primi live set nei club.
Dal 2012 si occupa della direzione musicale della galleria d’arte “Le Muse Factory” creando soluzioni musicali e sonore per varie rassegne d’arte e mostre personali di artisti, tra cui “Millo – tentativi di esaurimento di un luogo” e “Malta di Geris – Animate creAzioni”.
Dallo stesso anno è il batterista dei The Yellow, band con la quale nel dicembre 2013 pubblica “LOL-a-bye”, il primo disco ufficiale con etichetta Otium Records e suona su palchi internazionali come lo Sziget Fetival.
Nel 2014 fonda la digital label “Sdrumità Records” con la quale pubblica sui principali portali digitali (Beatport, Juno, Itunes, Spotify) principalmente nelle sezioni Dj Tools.
A Febbraio si occupa del remix ufficiale di “Swingin London”, brano dei The Yellow, band della quale Claudio fa parte. Con il nuovo arrangiamento elettronico e il video diretto da Roberto Mazzarago, la band è stata scelta come Artist of the week su Mtv New Generation nel Marzo 2014.
A settembre 2014 vince il festival MArteLive come producer di musica elettronica.

 

Share Button
Written By
More from ukizero

Spartito Gastronòmico: Un Solstizio a suon di Baci!

Un ricettario di buon gusto con una sinfonia di accordi culinari, per...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.