I Racconti delle Nebbie (perf. Paolo Benvegnù/Nicholas Ciuferri) @ Largo Venue (Roma) – 07/2018

Le canzoni di Paolo Benvegnù e le narrazioni di Nicholas Ciuferri si intersecano e si mescolano per originare vite che si incrociano nell'inseguimento, tra storie di uomini e donne sconosciuti eppure immortali

Venerdì scorso a Largo Venue si è tenuto un evento poetico, a dir poco. Organizzato dai ragazzi dello Sparwasser il pubblico romano ha potuto assistere ad una tappa de “I Racconti delle Nebbie“, un reading realizzato da Paolo Benvegnù e Nicholas Ciuferri.

Molti di voi lettori di Uki conoscono bene ‘il nosro Nicholas‘, si tratta infatti di uno dei nostri più amati blogger, che dopo aver scritto questa raccolta di racconti si è ritrovato a recitarli a fianco di uno dei nostri autori preferiti della scena alternativa italiana. Sono dunque partito col mio fedele amico Daniele, e sul luogo mi sono anche riunito con Matteo Mammucari, altra penna di Uki a voi cara. Eravamo lì, per loro, per la loro poesia e sensibilità musicale… e per tutti quelli che non c’erano!

Sul palco si sono dunque alternate alle canzoni di Paolo Benvegnù alcuni brani scritti, letti/recitati da Nicholas.
Durante la lettura dei racconti il fondatore degli Scisma si è rivisitato uno strumentista dai sapori ambient/post rock, i suoi ‘commenti sonori‘ hanno infatti accompagnato tutte le interpretazioni di Nicholas che spaziavano dal grottesco, al surreale, al poetico… laddove i testi iniziavano o finivano con le canzoni stesse in un continuo gioco di rimandi di specchi.

La performance è iniziata insolitamente presto, anche per alcune improvvisate tempistiche che vedevano un altro concerto a due passi dal palco dei nostri. Dunque si è partiti in sordina, scomodi… ma già da “Feed the distruction” cantata da Benvegnù il reading ha iniziato a decollare.
Ecco allora Nicholas proseguire e presentare un testo sulla schizofrenia, tematica attuale come i recenti dibattiti politici sulle malattie mentali, un testo che si è ben legato con un Benvegnù che fischiettava di una febbre dolce e di una vita avara…
Nel proseguo si è recitato della surrealtà delle guerre e della condizione dei migranti, e subito Benvegnù a rispondere emotivamente con la sua “Love is talking”.
In seguito è salito sul palco Marco Fusco al basso, e Nicholas ha iniziato a parlare di un’esperienza d’amore “diversa”, avventurosa e pura di nuove speranze a cospetto del passato, a cui Benvegnù ha risposto con la sua “Avanzate”. Un momento libero ed entusiasmante.
A quel punto è stato Benvegnù a leggere parole devote ed incestuose mentre Fusco e Nicholas sembravano improvvisare un tappeto sonoro che si è chiuso in una simpatica gag per ripartire subito con un nuovo testo recitato da Nicholas… era la storia di JJ in astinenza d’amore con certe controindicazioni fisiologiche..
Si è così arrivati soffusi ad un altro interessantissimo testo di Nicholas, sfociato in “La schiena” di Benvegnù a riempire l’aria di delay che ripetevano epidermiche sensazioni ab libitum. Altro momento affascinante.
Il reading si è concluso con una storia che parlava di morte e prigionia, che si aggrappava ai ricordi e alla sofferenza di eventi che hanno segnato una vita intera… tragedie che ti fanno urlare di rabbia “dove sia Dio”! Mentre Benvegnù rispondeva con “Andromeda Maria”… chiudendo il sipario in modo eccezionale.

Una serata piacevole, che si è librata nell’aria, che ha saputo rapire per musica e per contenuti, con picchi importanti a livello letterario, soprattutto nei suoi aspetti più grotteschi, con storie ordinarie ma surreali, e la capacità di Ciuferri di scrivere con l’anima di anime perse, di scovare storie capaci di emozionare e far riflettere. Un fiume di parole perfettamente complementare alle liriche di Paolo Benvegnù, pronto a sottolineare ogni storia con la stessa gravosità con cui la poesia sa aprire una finestra sulla realtà, per farci sbirciare al di là… attraverso la nebbia.

.

Fatale

> Intervista a Paolo Benvegnù & Nicholas Ciuferri – “I Racconti delle Nebbie

Share Button
Written By
More from Andrea Fatale

Morte di un dittatore buono

Il beduino che volle farsi re… cagando fuori dalla tazza!
Read More

3 Comments

  • ero molto curioso riguardo questo reading ……
    peccato me lo sono perso. grazie Fatale per questo report!
    Benvegnu’ lo adoro ormai da una vita, un maestro! un grande davvero! Ciuferri devo aver letto qualcosa qui,lo ricordo… andro’ ad approfondirlo ancora
    questi sono esperimenti originali che vanno vissuti con tutto il cuore !!!! grande artisti!

  • amo questi tipi di racconti. curiosa anche io di ascoltarli affiancati a canzoni meravigliose come quelle di Benvegnu’ …. aspetto che passino per milano
    <3

  • un altro spettacolo di Benvegnù,questo non lo conoscevo,che grande!!!
    cerchero’ il libro di Ciuferri intanto ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.