Porno Robot

Il futuro della robotica passerà anche per le "sex machines"

Secondo due ricercatori della Victoria University di Wellington, Michelle Mars e Ian Yeoman, nel 2050 il mestiere più antico del mondo potrebbe essere assolto da speciali robot. In effetti, come notano i ricercatori, “macchine” del genere di fatto esistono già oggi che siamo ancora nel 2013 (e forse sarebbe stato meglio farla finita quel fatidico 21 dicembre del 2012): “Roxxxy“, definita eufemisticamente come “bambola interattiva“, costa fra i 7mila e 9mila dollari ed è programmabile con diverse “personalità”, dalla pudica alla ninfomane… vi pare poco?

Bè, forse sì… non per fare i romantici per carità, qui si sta parlando di carnalità, e sarà pure che sono figlio degli anni ’90, ma io preferisco ancora un sano contatto in carne ed ossa (anche se possiamo prendere atto che magari fra quarant’anni ci saranno nuove generazioni abituate perfino a leggere attraverso lenti a contatto speciali mentre ci si sciacqua le ascelle… insomma, per loro potrebbe essere anche normale, saremo di fronte a nuove culture e “Visioni del mondo”).

In ogni caso, diventerà un vero business del futuro, questo è poco ma sicuro, i robot saranno programmati per soddisfare tutte le nostre esigenze.

Il progetto non viola i diritti umani, essendo solo “macchine” che oscillano, e tra l’altro non si può neanche discutere sull’argomento del tradimento delle mogli e compagne perché non è un reato punibile a livello giuridico.

Pertanto, secondo gli esperti tra qualche anno la robotica e l’interattività dell’intelligenza artificiale toccherà inevitabilmente anche la sfera del sesso, niente che non abbia già pensato il genio di P.K. Dick nei suoi romanzi, ma oggi la tecnologia sembra matura per seguire proprio questa linea teorica: ci sarà un momento in cui gli androidi saranno indistinguibili dagli esseri umani, sofisticatissimi, addirittura in grado di eccitarsi.

Inoltre, come riporta il sito dell’ “Huffington Post“, a quanto sostengono i ricercatori Mars e Yeoman, il vantaggio dei “sexy robotumanoidi sarebbe non solo quello di diminuire la trasmissione di malattie sessuali ma anche di eliminare una parte sostanziale della tratta degli esseri umani. Su questo possiamo anche essere d’accordo, sebbene, ad esser sinceri, sappiamo tutti che alcune soluzioni per evitare quelle piaghe dei nostri tempi ci sarebbero eccome; basterebbe volerle attuare, non servono certo puttane robotiche.

Quello a cui invece non trovo soluzione è l’idea di fare l’amore con un robot. Insomma, una sexy umanoide che pensa solo a farmi godere, che asseconda tutte le mie fantasie sessuali, che non pretende amori o legami impegnativi… è troppo, sarebbe troppo bello per essere vero, rischierei di innamorarmi di un pezzo di silicio. Non sia mai! In verità, non saprei… forse, preferisco ancora innamorarmi di una donna in carne e ossa, sarà per via dell’ “odore del sesso”… quello sì, mi mancherebbe davvero.

Fatale

Share Button
Written By
More from Andrea Fatale

DIALOGO di un weekend libico..

Un "bordello" di armi e sesso..
Read More

14 Comments

Rispondi a Imma Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.