Porno Profondo

Da Hollywood un film su Linda Lovelace

Linda Lovelace è morta nel 2002, ma il suo spirito ancora aleggia nelle trame del vero motore di internet: la pornografia.

In un mondo pieno e strapieno di materiale erotico di facile reperibilità, vista anche la sempre più eclatante espansione dei filmini (spesso davvero indecenti) girati da gente comune con telefonino o telecamere, pare ci sia ancora bisogno di lei, dell’inimitabile protagonista di Gola Profonda –il primo film pornografico di successo- per comprendere le origini di questo mondo e l’evoluzione sociale della sessualità.

A Hollywood, dunque, si preparano a girare un film sulla sua vita.

Stiamo parlando di una produzione milionaria che avrà nel cast: Sharon Stone (la madre di Linda), Juno Temple (la migliore amica di Linda), Wes Bentley (il secondo marito di Linda: Larry Marchiano), Hank Azaria (lo sceneggiatore di Gola Profonda), Adrien Brody, fino ad un cameo di Demi Moore (nei panni di Gloria Steinem, attivista per i diritti della donne). Infine James Franco nella parte del fondatore della rivista “PlayboyHugh Hefner.

Sarà difficile vedere un film in grado di esplorare qualche altro significato, qualche chiave di lettura diversa da quella che possiamo immaginare, ma il fatto che si senta il bisogno di ritirare fuori dal mondo del porno anni ’70 questo personaggio è forse il sintomo di qualcosa di più di una pellicola di cassetta.

Forse tutta questa pornografia a palate ci sta facendo rendere conto che di pornografico non c’è proprio nulla.

La pornografia che umiliava e sfruttava il corpo della donna, quella da cui la stessa Lovelace è uscita fuori per combattere dall’esterno insieme ai gruppi femministi, quella che cercava solo di vendere più Vhs possibile, un po’ violenta ma verace, quella pornografia non c’è più. Oggi tutto questo si è riversato nel mondo della pubblicità e dello spettacolo. La pornografia di oggi, oltre a non avere più un personaggio come la Lovelace è sempre più scialba e ripetitiva e spesso le donne non vengono sfruttate -per fortuna- ma sminuite e rese delle belle bambolotte gonfiate e iperdepilate.

Comunque sia, il film è previsto per la fine del 2012 e il regista Rob Epstein ha dichiarato: Il film ruoterà su quanto l’industria del porno abbia abusato di Linda Lovelace. Sì, ci sarà molta nudità, ma il vero messaggio del film sarà: rispettate le donne“.

Marco Caponera

Share Button
Written By
More from Marco Caponera

Porno estate

Consigli hot per le vostre estati
Read More

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.