Maya & Aliens: l’Astronauta di Palenque mi parla..!

L’Astronauta di Palenque e il velo Maya… disegnando cerchi nel grano

Steli piegati. Scaldati da un’energia a microonde, non quella di casa, per chi volesse saperne di più. Pittogrammi comparsi sulla terra, già agli inizi degli anni ‘80. Fasci di luce che giungono improvvisi dal nulla, disegnano formazioni allineate (fino ad arrivare anche a centinaia di metri di lunghezza e circonferenza). Cursori luminosi, creano opere d’arte, ma non solo. Chi sa davvero “vedere” ha riconosciuto in questi disegni gli indizi per approntarsi a fare il “salto evolutivo”.

Osservando i pittogrammi, scopriamo che molti sono simboli e lasciti già conosciuti dal nostro passato (remoto). Tra gli elementi più rilevanti di queste ataviche tradizioni ci sono il calendario dei Maya e un’eclissi parziale di sole, che coprirà parte del nostro pianeta.
Mi soffermo ad osservare, tra le scartoffie, l’incisione dell’Astronauta di Palenque.

È notte fonda e la stanchezza e il sonno quasi mi catturano, quando d’improvviso quell’immagine si materializza e mi parla.

«Finalmente mi hai visto!». Io, nell’incredulità totale: «Dici a me?». Eppure, credetemi, non avevo nemmeno bevuto il mio sorso di rum. L’Astronauta: «Non ricordi chi sono? Eppure voi terrestri dovreste rammentare il giorno e l’epoca in cui sono giunto». Io, attonita e preoccupata per il mio stato mentale: «Giuro che non ti conosco. Ho sentito parlare di te, ma sempre senza capirci nulla». Lui: «Siete ciechi o altro? Non scorgete quante tracce e messaggi vi abbiamo lasciato? Oltre dodicimila anni fa, sono atterrato sulla terra. Ho viaggiato nello spazio e nel tempo per giungere fino a voi. Ora è giunto il tempo in cui l’intera umanità si eleverà ad un livello superiore. Spirituale e tecnologico».
Meravigliata, cercavo di trovare quesiti da proporgli, cercando di non far trasparire la mia grande ignoranza sui fatti che seguiranno. Ho sempre osservato i cerchi nel grano, cercavo di carpirne il concetto ermetico… la quadratura del cerchio (come in alto, così in basso).
Lui: «Abbiamo disseminato migliaia di pittogrammi. Finalmente, qualcuno ha iniziato a decifrarli. Sono arrivati anche loro alla data fatidica del 2012. Un’eclissi parziale di sole avverrà con il passaggio di Venere davanti alla sfera incandescente. Con questo si concluderà Il Terzo Ciclo Astrale. L’attività del sole aumenterà. Tutto questo influenzerà la vita sul e del vostro pianeta. Un’anomalia modificherà la polarità solare». Io: «Aspetta. Non c’ho capito nulla, o quasi.. Se tu sei il portatore di conoscenza, trova una formula semplice, per farmi comprendere». Lui: «Eh, lo so che siete duri di comprendonio. Quando vi conobbi eravate da poco usciti dall’età della pietra. Dopo il nostro intervento, parlando anche per il suo popolo, la vostra civiltà ha fatto un balzo incredibile. Siete progrediti uscendo dal buio dell’ignoranza. Hai presente gli Ziggurat. La Sfinge e poi le Piramidi? Come credi che siano affiorate le conoscenze della matematica avanzata e il sistema binario? Anche i Maya hanno ricevuto il dono di scoprire il nostro universo, sapendo della visita di Venere, prossima a venire, e sapendo distinguere la materia dall’energia. Il mondo, mia cara, è composto da energia. Studiati la quantistica, invece di vedere soap-opera in tv». Io: «Ok.. Tu sei un cervellone, ed io una piccola ignorante, ma non per questo ti permetto di offendermi. Non guardo le soap-opera. Anzi, non accendo quasi mai la tv, tranne per i notiziari..». Lui: «Ah ah… Buoni i vostri notiziari. Una rete di falsità. Vi bendano per bene gli occhi. Vi tengono incatenati ai vostri bisogni materiali. Vi hanno mai detto che potreste viaggiare con la mente? Ci sono vari livelli di realtà, di frequenza… e di coscienza».
Io, muta e ora interessata a tutto quello che diceva, continuavo ad ascoltare..
Lui: «Questi livelli di realtà sono dei veri e propri mondi ed universi paralleli. Nei diversi stadi di frequenza, è possibile viaggiare, oltre e dentro lo spazio”. Io: «Mmm… Sapessi quante volte, illudendomi, ho sfiorato il viaggio astrale. Durava sempre troppo poco, e ripiombavo di botto nella realtà terrena». Lui: «Certo che cadi e ricadrai, se non abbandoni il corpo dalla materia. Trasmigrando, come fa l’anima. Raggiungendo anche l’immortalità, tanto da voi anelata». Io: «Ma allora, devo morire per raggiungere il vostro livello? Lo ammetto, tutte queste novità mi spaventano»… con il volto impallidito dalla paura. Lui, oramai steso dalle risate, ascoltava i miei dubbi. Mi rendevo conto dell’incertezza e dell’insicurezza nella quale mi avevano cresciuta, inculcando e tramandando l’ignoranza per millenni, da caste del potere… dominanti ancora ai nostri giorni. Ora qualcuno mi apriva la mente.
Io: «Ad ogni modo, qualcuno in questo secolo, sta studiando i messaggi dei pittogrammi, anche quelli lasciati sulla piana di Nazca. Sono rivolti alla costellazione di Orione e vengono classificati come piste di atterraggio per veicoli alieni». Lui: «È vero. Devo ammettere che una parte di voi si sta impegnando seriamente. In questo caotico scenario i “civilizzatori astrali” sono riusciti a tramandarvi una cultura duratura, svelandovi, oltre alla scienza ed altro, la scrittura corsiva. Ma non vi è mai balenato per la mente, di chiedervi il perché di tanti segnali e avvistamenti alieni? Nel buco nero della vostra esistenza che vi circonda? Invisibile alla vista, di chi non vuol vedere. Davvero credevate di essere l’unica “Intelligenza” dell’Universo?». Io: «Allora tu sei il misterioso Antenato? Colui che ci ha dissetati alla fonte del sapere? Ora mi spiego le molteplici analogie tra le antiche civiltà». Mi sentivo già una scienziata, mi trattenni dal farglielo notare… per non essere di nuovo derisa da lui.

Lui: «I Maya, nostri primi discepoli, a differenza vostra, moderni scettici erano arrivati a credere nella “Rinascita Astrale»… Aggiunse poi con un tono biblico: «Io sono K’Inich Janab Pakal (Pacal). Sono stato l’ultimo re della nazione di Palenque». Si fermò e la sua voce si coprì di un “Velo” malinconico. In quell’attimo compresi chi fosse quell’entità. Un essere stellare, morto sulla terra, raggiungendo La Via Lattea… verso il Bianco Cammino. Tutte le teorie umane lo avevano imprigionato nel suo segreto, nella tomba di Palenque, nascosta a 18 metri di profondità sotto una lastra di 5 tonnellate, lui era in attesa d’esser ascoltato: Halac Unic -Vero Uomo. S’affrettava a giunger alle stelle, ritratto mentre tira leve e spinge bottoni nella sua capsula spaziale. Accompagnato dai cosiddetti cinque Glifo, che rappresentano:
1) L’Accesso al regno dei morti -dove ha inizio la rinascita
2) Il Dio della morte –livello dell’oltretomba
3) L’Albero della vita –la Strada Sacra che scorre da Occidente ad Oriente- una gigantesca croce
4) Il Serpente Vivente bicefalo -adorato come “Dragone Celeste”. Rappresenta la vita e la morte
5) Quetzal -Uccello sacro dei Maya- Odierno simbolo nazionale.

 

Intanto, io sono in attesa delle rivelazioni del “Terzo Elemento”: teoria proposta originariamente nel passato da un gruppo di eminenti egittologi. Tutto iniziò dall’ “Enigma della Sfinge”… ma questo è un altro capitolo aggiunto alla storia della civiltà terrestre.

Violanera

 

L’Astronauta di Palenque

 

Share Button
Written By
More from Viola Nera

La strage degli innocenti antenati

Gli sciamani vengono sterminati: stavano per rilevare antiche sapienze troppo scomode per...
Read More

16 Comments

  • La data del 21 dicembre 2012 ci spaventa ma non dovrebbe perche' non sarà la morte ma una rinascita per tutti. Finalmente l'umanità si renderà conto che esistono gli altri e colui che ci ha creati tornerà per darci disposizioni. Kiss ♥

  • e brava la mia imma
    complimenti i tuoi articoli sono fantastici strutturati in modo perfetto,chiari e scorrevoli….
    spero di leggerne ancora
    a presto baci

  • Preghiera Aliena

    ==_°*§§çç£%$><>
    /"£$>)=&/çç@°°é_*
    ::çé*°:>;é*_$%&!=)(§§§§^
    é)(/$%&£"!:çé*°_;ùé_

  • Tutto bello tutto molto affascinante, Maya, Anunnaki, Egizi, Kmer..etc etc. Pero' una volta passata la fatidica data CHIUDIAMO queste centinaia di siti e blog che argomentano dei ritorni di Kukulcan, alieni, ufo, cerchi nel grano, allineamenti ad Orione e menate varie perchè a noi piace la scienza, la fantascienza andiamo a vederla al cinema!!

    • non c'è nessuna fatidica data. quelli che sono da chiudere sono i soliti siti chiacchieroni delle solite stronzate new age.
      i maya non hanno mai parlato di "fine del mondo", ma solo di un cambio di consapevolezza, e se vogliamo parlare di scienza, il nuovo paradigma scientifico (sistemico-olistico, quantistico, ecc..) che si sta venendo a creare conferma il tutto!

      • In un blog che titola :" Maya & Aliens: entro il 2012 le prove del contatto!" di quale scienza vuoi parlare?
        Negli ultimi quattro anni sono stato due volte in Messico, Palenque compresa e l'anno scorso ero ad Angkor Wat in Cambogia, non credere che io non sia un appassionato anzi questi miei viaggi sono tutti frutto di una grande passione per le antiche e misteriose civiltà ma questi sensazionalismi non mi piacciono. Ciao

        • ma perché, da quando uki è un blog scientifico??? uki parte dall'attualità, compresi argomenti esoterici, per poi divagare su opinioni, sensazioni e punti di vista! in ogni caso lo fa con le informazioni giuste, senza spacciarsi per scienziati, ma solo, semmai, da "informati" dei fatti! è questo che mi piace di questo blog! soprattutto devi sempre discernere dall'informazione in se per se, che viene semplicemente divulgata, e la parte in cui l'autore fa le sue considerazioni.
          in questo caso la prima parte è ovviamente un articolo in cui l'autore si prende delle licenze poetiche, parla di sogni, ecc… cose che possono piacere a chi è già sensibile a quell'immaginario. insomma la prima parte è chiaramente letteratura! poi invece riporta, da semplice giornalista, la notizia del giorno, che è quella presa dal "Guardian". poi se mi parli di sensazionalismi, allora vallo a dire al Guardian che da queste notizie. ma quello in fondo fa parte del gioco! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.