Noi lo chiamiamo “Il Formicaio”

> #sci_fiexpress: disegni e parole, artificialità e coscienza... racconti e immagini dal cyberspazio

L’aria irrespirabile, il selciato ricoperto di una patina verde e le finestre sempre chiuse hanno come una pellicola di catrame. Io ci sono abituato, ci sono nato qui. Mio fratello più grande mi diceva sempre che una volta pioveva, certo era pioggia acida, però raccontava del formarsi di strani arcobaleni composti da colori fluorescenti. Se respiri a bocca aperta riesci a sentire la densità dell’aria, ti entra nei polmoni come fosse un macigno. Però non è solo quello, anche nel sottosuolo dicono ci sia qualcosa, scarti e rifiuti sotterrati durante la costruzione. Nemmeno i ratti ci hanno voluto più vivere qui, siamo rimasti noi della prima ondata e qualche disgraziato rintanato nelle numerose fabbriche dismesse. Doveva essere il futuro dicevano, pensavano di potersi scrollare di dosso quelli della città vecchia, propagandavano alla costruzione di questo schifo come fosse una nuova colonia dove vivere felici. Peccato che qui c’erano già le cisterne della “Sintercorp industrie chimiche” e tutta l’area produttiva. Probabilmente loro scaricavano nei terreni da molto prima che il sito vennisse scelto per arginare l’emergenza abitativa. Alcuni di noi si arrangiano rubando nei magazzini i principi attivi per fare gli esa di psicotrip o la polvere per le spade. Se sai come muoverti non devi nemmeno usare le strade, io riesco ad attraversare interi isolati passando tra i ballatoi. I palazzi formano tutti degli strani incastri, se non conosci le zone potresti ritrovarti in un androne sbagliato… senza uscirne vivo. Dicevano che era un nuovo modo di concepire le unità abitative, la nuova frontiera post-bellica per la casa popolare. Nemmeno un nome gli hanno dato, noi lo chiamiamo “Il Formicaio”.

 

Luca Renna

.

 

Share Button
Written By
More from Luca Renna

Domenica

#sci_fiexpress: disegni e parole per racconti intergalattici. Artificialità e coscienza su penna...
Read More

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.