“Jupiter” e il mito degli Anunnaki..

I fratelli Wachowski, dopo "Matrix", ci svelano anche i segreti dei nostri antenati Anunnaki con il film "Jupiter"...

Se dico “Jupiter”, non pensate subito a Sailor Jupiter, la paladina vestita alla marinara, con gli orecchini a forma di rosa e che sparava fulmini. Pensate al film. Film carino, indubbiamente, ma pieno di riferimenti e rimandi a quelli che sono i nostri progenitori, o meglio creatori: il film parlerebbe di coloro che hanno portato la razza umana ad essere così come oggi la conosciamo!

 

Avete spesso sentito parlarlare di “Anunnaki“, no? O comunque di antichi esseri, “Antichi Astronauti” viaggiatori delle galassie (anche noi ne abbiamo parlato), che sono arrivati sulla Terra e hanno modificato geneticmente la nostra specie, o sbaglio? Bhe, quando sentite parlare di questo gruppo di.. persone, potete identificarli con gli Anunnaki, che sono gli antichi dèi sumerici, mesopotamici in generale. La grande attenzione rivolta a queste storie, leggende, miti, chiamatele come volete, è dovuta al fatto che più aumentano le conoscenze e più ci facciamo domande relative alle nostre origini, anelli mancanti nell’evoluzione della specie e via dicendo; e la cosa sbalorditiva è che più scopriamo cose della nostra storia e biologia, e più i fatti sembrano avvalorare questi antiche mitologie esoteriche.

 

La diffusione nella cinematografia

Sapete qual è una risorsa a quanto pare diffusissima e usatissima per riflettere su questi temi? Ebbene, la risorsa in questione è rappresentata dai film! Un modo facile e veloce per diffondere certe conoscenze. Alieni, dèi e supereroi ormai spopolano nelle sale cinematografiche e da poco è stato trasmesso un film che riflette proprio sugli Anunnaki. Il film in questione è “Jupiter“. Lo avete visto? La prima notizia da tenere in considerazione (e che neanche io sapevo) è che il film è stato prodotto dagli stessi produttori diMatrix“.. insomma due tipi tosti (per un film che nei sottotesti… ci ha già svelato molto della nostra condizione umana)!

 

La trama

Il film parla di una immigrata russa che lavora in una ditta di pulizie. Il caso vuole che la tipa, che si chiama appunto Jupiter, sia il soggetto prescelto per una “abduction“, cioè un intervento alieno su di un umano. La ragazza sarà salvata da un super soldato, un po’ animalesco, nel senso letterale del termine, che fa capo ad una delle fazioni della famiglia Abrasax, dinastia aliena intergalattica, che domina il pianeta Horus e una serie di altri pianeti, o comunque quasi tutti i pianeti abitabili. E che fa ‘sta gente? In pratica nei pianeti abitabili inietta DNA. Fa procreare ed evolvere la popolazione di quel pianeta fino a quando non si arriva a quella che loro hanno stimato essere la soglia di mantenimento del pianeta. Quindi quando gli abitanti del pianeta sono troppi e il pianeta non ce la fa più, decidono di sterminare tutti gli abitanti, attraverso quella che loro chiamano “Mietitura”, grazie alla quale raccolgono il siero vitale che poi rivendono ad altre casate .

 

– Prima assonanza: gli Abrasax allevano gli umani per dei loro scopi; gli Anunnaki, facenti parte di una razza intergalattica e molo evoluta, facevano lo stesso: ecco perché introdussero delle modificazioni genetiche.

– Seconda assonanza: nel film si fa riferimento a razze aliene che servono la famiglia Abrasax e alla sua gerarchia interna. Tutto questo, comprese le lotte interne, sono elementi che fanno parte delle storie riguardanti gli Anunnaki. Quando la matriarca della Casa Abrasax, la più potente delle dinastie aliene, muore, i suoi figli Balem (Baal), Kalique (Kalì), e Tito (Shiva), iniziano a combattersi l’un l’altro per l’eredità (notate i Nomi simili agli déi delle religioni attuali).

– Terza assonanza: sapete che secondo ciò che si racconta.. gli esseri galattici che i nostri antenati avevano preso per dèi erano in realtà esseri che potevano vivere molto a lungo, ma non immortali? Ecco, gli Abrasax per vivere a lungo fanno proprio questo, assorbendo il siero vitale dalle razze “mietute”.

– Quarta assonanza (forse una scopiazzatura, forse no): i servi degli Abrasax, cioè esseri sauroidi con ali sono identici a quelli scolpiti sulle tavolette sumere, che secondo i miti/leggende furono creati a seguito di esperimenti genetici. Anche nel film gli ibridi sono parecchi!

Ci fermiamo qui con le assonanze. Queste mostrate possono anche essere semplici coincidenze, ma lo sono davvero? Provate a vedere il film e ad osservarlo attentamente, e poi ne riparliamo.

 

Robe di casa nostra

Molti di voi saranno affascinati da tutto questo, a parte il film che può essere anche una visione piacevole: la storia degli Anunnaki è bella ma distante dalla nostra cultura. C’è chi, tale prof Mauro Biglino, si concentra sullo studio della Bibbia e del Vecchio Testamento e fondamentalmente afferma che neanche lì si parlerebbe di un dio, ma di una personalità facente parte di un gruppo di esseri alieni, ossia gli Elohim (che infatti non significa Dio, la parola ha una desinenza plurale), e Yahweh non sarebbe stato altro che uno dei tanti comandanti (che scelse appunto il popolo ebraico come suo popolo da controllare e sfruttare per le conquiste terrene) di questa armata che un tempo ci colonizzò. Come già detto infatti, questi esseri superiori sarebbero intervenuti su una popolazione già esistente inserendo in loro un pezzettino del proprio corredo genetico nel DNA per farli evolvere (nacque l’Homo Sapiens) e renderli servili.

 

Roberto Morra

.

.

 

Share Button
Written By
More from Roberto Morra

L’interpretazione Dei Sogni [ 9 ]

"L’interpretazione dei Sogni" è da ritenere una delle pietre angolari della scienza...
Read More

15 Comments

  • Bel film… Nonostante sia “moderno” e ricolmo di effetti speciali offre diversi spunti di riflessione e immaginazione

  • si curioso di vedere come e’ stata rappresentata la storia nascosta della nostra razza e del nostro pianeta
    grazie a morra

  • ti dirò, non è che questo esperimento gli sia riuscito molto bene, una correzione sarebbe necessaria visti i risultati.

  • al di la del giudizio di ognuno…..l’Enuma Elish come antico trattato di cosmogonia è quantomeno interessante:-)

  • Si anche la Bibbia , o meglio i Codici alla fine dicono qualcosa di simile , se vengono letti correttamente . Il punto è che nessuno anche tra gli accademici vuol leggere questi testi come una storia tra umanità e alieni , che è ció che è in realtà scritto

  • Beh, abbiamo tempo … Prima di arrivare ad “una condizione evolutiva perfetta” ne passerà ancora tanto …

    Qualcuno tempo fa scriveva cose, riguardo oro e alieni, dicendo che avrebbero bisogno dell’oro per purificare l’atmosfera e il pianeta dopo il caos. E per questo i loro schiavi responsabili del pianeta ne fanno incetta… Dal punto di vista logico non fa una grinza, date le proprietà dell’oro. Quale pianeta peró non si sa.

  • Sitchim scrive che, l’oro in una certa forma: “nebulizzato” nell’atmosfera del loro pianeta (NIBIRU) serve a rendere la loro atmosfera stabile……questo fantomatico pianeta avrebbe un orbita lunghissima, attorno al sole, sarebbe simile ad una cometa e ogni tot di anni, nel testo è specificato quanti ( una moltitudine) passerebbe dalle nostre parti…..ecc.ecc

    Enuma elish invece simbolicamente pare sia una cosmogonia del sistema solare, sostituendo al significato degli dei, il nome dei pianeti, spiegherebbe l’attuale disposizione del sistema solare, come si è formato il sistema Terra-Luna….ed altro

  • Non bisogna mai dimenticare che anticamente ci si esprimeva per allegorie, che poi sono diventate simboli.

    Ogni grande divinità rappresenta qualcosa, spesso riferita al cosmo e al sistema solare, così come gli dei anticamente rappresentavano funzioni della natura o momenti cruciali del ciclo vita/morte.

    Il problema viene quando ci si riferisce a qualcosa de esterno, che controlla queste funzioni, come nel caso di cui sopra, al post.

  • Hanno copiato selvaggiamente da Stargate Atlantis dove gli alieni Wraith immortali si nutrivano dell’ energia degli umani con raccolti periodici

  • Non è proprio così la storia, nell’enuma elish (testo sumero) si racconta che il seme della vita sulla terra e su Nibiru è lo stesso, in quanto diffuso nel cataclisma chiamato “battaglia celeste” dove un satellite di Nibiru ha impattato il pianeta Tiamat, generando così la fascia degli asteroidi nonché la terra. Non sono stati qundi gli Annunaki a portare il seme della vita, perchè a quel tempo non esistevano nemmeno loro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.