IlMatteo: “Presunte Attitudini”

Si può essere giovani, eppure sentire fortissimo l’àhi della vita. Si può essere vincenti, avere un lavoro soddisfacente ed avvertire comunque i morsi esistenziali del vuoto. Si può essere perfettamente inseriti nella società e scrivere al contempo brani che hanno nella loro fisionomia tutta la statura del proprio disagio, senza nulla togliere alla loro capacità di affascinare. Si possono muovere i primi passi nel complesso mondo della musica cantautorale italiana e dimostrare da subito una grande convinzione, necessaria per vincere il premio della critica di un festival molto selettivo come il Festiva dei Castelli Romani (edizione  2012). Questo è quello che è successo a IlMatteo (accompagnato dal vivo dai bravissimi “Alea“), l’artista che più di tutti sta attirando a sé le attenzioni del circuito della capitale, alle prese in questi mesi con il tour di presentazione del suo primo EP, dal titolo “Presunte Attitudini“.

 

TrackList  EP:

Cumuli di polvere: In ogni esistenza segnata da una particolare sensibilità può comparire l’ombra della malinconia. La si può scorgere disinvolta stazionare nelle prime stanze della vita, come una patina trasparente che tutto ammanta, mentre si è alle prese con le fisime del presente e le speranze per il futuro. Quantificata dalla polvere rappresa che muove nella sua epopea cavalleresca di stanza in stanza, a seconda degli spifferi, a seconda dell’ispirazione.

Vaga e minimale: Sarebbe bello evitarla questa famigerata bellezza, per oltrepassare i cliché, per fare di un brano, e finalmente, la distruzione dello stesso, come in questo caso.

Foglie di te: E se l’amore fosse questo spazzare foglie contro vento a tempo di musica?

La capricciosa strada degli aranci: L’arte, del resto, per non dire quasi sempre, è solo la cicatrice della giovinezza.

 

Nel finale, l’EP, sotto forma di “ghostrack”, si arricchisce della collaborazione di Valentina Lupi, una cantante che non ha certo bisogno di presentazioni (e che ha prodotto l’Ep insieme a Riccardo Marinelli de iL dOnO). Le voci sposano armonicamente, ed il brano vincitore del festival, dal titolo “Cumuli di polvere“, questa volta in versione reprise, trova il suo compimento tonale nell’eco della sua musa.

Piero Maironi

FotoSofia Bucci

 

 

Clicca e ascolta:

CUMULI DI POLVERE

VAGA E MINIMALE

 

Facebook: https://www.facebook.com/IlMatteoAlea

SoundCloud: soundcloud.com/il-matteo

Share Button
Written By
More from Piero Maironi

Amor Fou: Cento giorni da oggi, la superficie del tempo

Protagonista del nuovo disco è la gioventù cannibale di oggi, bombardata da...
Read More

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.