Il sole potrebbe essere un portale dimensionale!

Secondo alcuni scienziati e nuove teorie, il sole è uno stargate intergalattico basato su un modello matematico iperdimensionale

Nuove ipotesi sulla natura del Sole. Il modo nuovo in cui il Sole è concepito porta con sé una nuova ipotesi: quelle che noi conosciamo come “macchie solari” non sarebbero altro che dei portali che civiltà extra terrestri userebbero per viaggiare qui e lì per il nostro sistema solare. A ipotizzare il tutto è Corey Goode. Al suo riguardo, uno dei più egregi esponenti di Uki commenta: “Ma questo Goode avrà tutte le rotelle a posto?”

 

Vi ricordate quando abbiamo detto che la Via Lattea potrebbe essere un portale attraverso cui civiltà aliene potrebbero raggiungere il nostro pianeta? (secondi di pausa..). Lo avete ricordato? Bene! Ora provate a dimenticarlo! No vabbè dai, non lo dimenticate, però state pronti a ricevere un’ulteriore ipotesi. Si dice infatti che il Sole sia una porta dimensionale da cui gli alieni potrebbero far scorribande! Un anime di parecchi anni fa, dal titolo “Megic Knigh Rayearth“, in Italia fu trasmesso in tv e chiamato “Una porta socchiusa ai confini del Sole“.. come vedete il sole in un modo o un altro c’entra sempre! E pare che lo stupido titolo italiano ci avesse preso, guardando col senno di poi e alla luce delle nuove ipotesi.

 

L’inizio della storia

Era un bel giorno, e gli scienziati di turno avevano deciso di fare i loro studi. Corey Goode è il protagonista della storia. Egli è uno degli scienziati che ha assistito, facendo parte di una Stazione Spaziale, al lancio di alcune sonde dirette verso le macchie solari, in modo da poterne studiare comportamento e composizione.

Cosa è risultato da questa osservazione? A quanto pare il sole non sarebbe un grandissimo reattore a fusione nucleare, eh no cari miei! A quanto pare, il sole avrebbe una natura elettrica. Le esplosioni che sono visibili ogni tanto sarebbero dei portali da cui entrerebbero e uscirebbero civiltà extra terrestri, che andrebbero a spasso per il nostro sistema solare.

 

Un nuovo modo di concepire l’Universo

L’elettricità di cui parla Goode andrebbe ad incastrarsi alla perfezione in una teoria, già esposta, riguardante un “Universo Elettrico” (vedi Wallace Thornhill e David Talbott…), in cui il sole e i pianeti sono corpi celesti elettrici, e questi sarebbero inseriti in un campo elettrico generato dal sole, che rappresenterebbe il centro di una raggiera, come quella delle ruote delle biciclette. A sua volta il sole non sarebbe altro che un corpo celeste facente parte di un’altra raggiera/griglia elettrica su scala galattica. Le esplosioni che si possono osservare sul sole, all’interno di questa teoria, sono composte da particelle di plasma, che è il quarto stato della materia, dopo solido, liquido e gassoso. Il plasma è un conduttore di elettricità e la porterebbe in tutto il sistema solare e nel resto dello spazio interstellare.

 

Curiosità by Goode

  1. Le esplosioni di energia, le macchie solari elettriche, avrebbero una forma a spirale.
  2. Queste spirali giungerebbero fino al nucleo del sole.
  3. Le emissioni elettriche come si è detto collegherebbero il sole a tutti gli altri sistemi solari: così si costituirebbero delle strade/autostrade spaziali che percorrerebbero tutto l’Universo. “Su carta” queste strade sarebbero descritte attraverso un modello matematico basato su dei solidi platonici, nome ridondante per indicare i solidi regolari che tutti abbiamo studiato a scuola (come il cubo, che ha le facce formate da quadrati tutti uguali tra loro. Tutto ciò chiamerebbe tra l’altro in causa la cosiddetta “Geometria Sacra” tanto usata dall’esoterismo per spiegare la natura morfologica dell’universo).
  4. Ci sono dei “nodi” (così li chiama) nel nostro mondo: cioè punti in diretto collegamento con altre dimensioni, come il “Triangolo delle Bermude”, che teletrasporterebbe gli aerei e le navi in queste dimensioni.

 

Considerazioni personali  

Bè, per me possono dire quello che vogliono e possono trovare anche un portale alieno-extradimensionale nel mio bagno (magari nel gabinetto), ma francamente spero che, se queste civiltà aliene arrivassero, si trovi un modo per entrare in contatto con loro innanzitutto in maniera pacifica. I motivi per i quali le civiltà aliene potrebbero essere interessate alla Terra sono due secondo me, almeno ci sono due grandi ‘famiglie’ che comprendono poi le varie e diverse possibilità: o ci giudicano una razza da poter sottomettere e sfruttare, e a quel punto addio contatto pacifico, oppure gli piacciamo e vogliono capirci, e a quel punto instaurare un dialogo mi sembra la soluzione più appropriata.. spero la pensino così anche loro! Basta coi rapimenti ai fini di studio. Non vi pare? Secondo voi?

Secondo Goode, le sonde che vennero lanciate nelle macchie solari mostrarono che queste contenevano filamenti di plasma a spirale (aka “protuberanze solari”) che si estendono dal di sopra della superficie del sole fino ad arrivare in fondo al suo nucleo. Ciò è contrario alla teoria scientifica tradizionale che afferma che le protuberanze solari sono solo anelli magnetici che partono dalla superficie e si estendono per centinaia di migliaia di miglia nello spazio.

Inoltre, il nucleo solare è costituito da metalli quali magnesio e sodio, oltre che idrogeno ed elio, gli elementi che secondo gli scienziati tradizionali dovrebbero alimentare il processo di fusione nucleare.

Le affermazioni di Goode confermano che, nelle giuste condizioni, questi filamenti solari potrebbero essere utilizzati come Stargate o portali attraverso i quali civiltà extraterrestri viaggiano per entrare ed uscire dal nostro sistema solare. Goode ha descritto questo sistema Stargate solare come simile ad una vasta rete cosmica che interconnette tutti i soli e le galassie, che consente di viaggiare per grandi distanze: interstellari e intergalattiche.

Se ciò fosse corretto, spiegherebbe le immagini estratte dal Solar & Heliospheric Observatory e da altri osservatori spaziali solari raffiguranti i migliaia di oggetti non identificati intenti ad entrare ed uscire dal sole. Un buon esempio è un grande UFO sferico collegato ad un filamento solare osservato dal Solar Dynamics Observatory l’11 marzo, 2012.

Goode ha continuato a rivelare che c’è un modello matematico iperdimensionale che lega tutti i soli presenti nella nostra galassia, rivelato al programma Solar Warden dagli extraterrestri. Ha detto che questo modello matematico utilizza forme geometriche simili ai solidi platonici usati per la navigazione.

Goode discute anche dei “nodi” (portali naturali) presenti in tutto il mondo, come ad esempio nel “Triangolo delle Bermuda”, che imprevedibilmente si aprono e si chiudono. Quando viene attivato, questo nodo può catturare navi e aerei e trasportarli attraverso lo spazio iperdimensionale ovunque nella galassia.

La discussione di Goode della natura del tempo e della coscienza, come viene inteso nei programmi spaziali segreti, è aprire gli occhi. Si solleva la possibilità che gli individui e collettivi possono ridefinire il modo in cui hanno l’esperienza del tempo. Questo episodio di ‘divulgazione cosmica’ è un altro scorcio potente nel mondo segreto dei programmi spaziali, e sulle incredibili conoscenze e tecnologie che possiedono.

 

Roberto Morra

.

.

 

Share Button
Written By
More from Roberto Morra

Materia Oscura: scoperta dove si annida nella nostra galassia!

Per la prima volta si è direttamente dimostrata l’esistenza dell'energia oscura nel...
Read More

9 Comments

    • questo è vero,ma la teoria dell’ Universo Elettrico esiste e molti la sostengono …. potrebbe essere tutto plausibile, alieni permettendo

  • grande roberto….si segue il corso degli eventi e dei nuovi percorsi scientifici,che sembrano tutti portare verso gli ET………………………………………..

  • Questa notizia gira anche in Italia ma se ne parla solo fuori dalle aule universitarie! Le nuove scoperte in fisica rivoluzionano ogni vecchia teoria! Mi diceva un amico che, prima della presentazione della nuova scoperta, a proposito delle nano particelle, ha iniziato con questa frase: Non c’è nulla di cui avere paura!
    Molto rassicurante, non credi?
    Tra le opzioni date per gli alieni hai esclusa quella che siamo già in loro possesso e hanno già fatto di noi quello che volevano!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.