Il Giorno della Quaglia

Tutte le notizie analizzate da un temibilissimo pennuto (PUNTATA N° 25)

Cari volatili da allevamento a terra,
sono lieto di informarvi che finalmente i tecnici del nostro Governo stanno disegnando un piano definitivo per le nostre pensioni; il disegno è ancora su carta, per il momento stanno usando acquerelli e pastelli ad olio, ma presto verrà scansionato, digitalizzato e inviato via mail a tutti gli italiani, anche quelli che non hanno una posta elettronica.
In cosa consiste? Vorreste dirmi che sperate davvero che io stia qui a spiegarvi come funzioneranno le pensioni?
Ho letto un migliaio di volte il progetto, e purtroppo ho capito solo le parole “entro”, “Maggio” e i termini “finanziamento-ponte”, “mini-rimborsi” e “penalizzazioni graduate”; tanto è bastato per farmi venire quella strana sensazione di smarrimento, quella che provo ogni volta che un tecnico dice questa volta abbiamo il piano.
A volte immagino parlamentari o tecnici del Governo davanti ad enormi marmitte di brodaglia bollente, tutti vestiti di bianco con occhiali protettivi e guanti, uno assaggia il composto, gli altri restano col fiato sospeso, poi il tipo dice “Mmm.. ci vuole ancora un po’ di pneumatico e un paio di quaglie”.
Il mondo è pieno di grandi progetti in via di realizzazione.
L’Austria progetta una rete di 370 metri per incanalare gli eventuali flussi di migranti, come spiega il capo della polizia tirolese Tomac; la rete di tanto in tanto verrà controllata, se c’è gente incastrata dentro, viene svuotata su grandi tapis roulant, con un complesso sistema di filtri gli individui vengono separati in base alle dimensioni, portati in un abbattitore di temperatura dove vengono surgelati, messi sotto vuoto e venduti in Asia come “Misto spaghetti allo scoglio”.
Altro grande progetto è la scomparsa dei costi per il roaming dei dati in Europa, che in parole molto povere vuol dire che telefonare o mandare sms quando si è all’estero non costerà più alcun supplemento; sì, avete capito bene, non pagherete più alcun supplemento. Vi chiederete se dovete dedurne che gli operatori telefonici diventeranno tutti più poveri. Intanto è inutile che facciate finta di sapere di cosa sto parlando perché di roaming nessuno sa una cippa, io pensavo fosse un’attività fisica come lo spinning o la zumba.
– Stasera esci?
– No guarda, ho due ore di roaming, se salto anche questa lezione l’istruttore mi strozza.
Se proprio volete dedurre qualcosa dalla splendida notizia, è che gli operatori telefonici ci fottono miliardi di euro da anni, sennò col cavolo che accettavano ‘sta novità dalla Commissione Europea.
Le buone notizie dal mondo non finiscono mai di stupirmi, miei cari amici, ho appena letto che il Governo siriano ha bombardato con tre raid aerei un ospedale gestito da Medici Senza Frontiere; anche gli americani avevano bombardato un ospedale di Medici Senza Frontiere, ricordate in Afganistan lo scorso Ottobre?
La cosa che mi colpisce è la precisione con cui vengono fatti questi bombardamenti: 20 persone tra cui 3 bambini ieri in Siria, 20 persone tra cui 3 bambini mesi fa in Afganistan; sapendo che i militari sono così bravi, mi sento effettivamente più protetto.
Chiaro che nella vita mai farò volontariato in un ospedale di Medici Senza Frontiere, o se ci vado mi vesto da militare, così sono sicuro di non correre rischi.
Il mondo ci da esempi di civiltà e noi proprio non vogliamo coglierli. A parte i bombardamenti – se cominciassimo anche noi a bombardare gli ospedali uccidendo 20 persone tra cui 3 bambini gli altri Stati ci rispetterebbero di più – esistono esempi di evoluzione che non possiamo più ignorare: in Venezuela, per esempio, la crisi economica ha portato il Governo a creare la settimana da due giorni per gli Statali.
Sì, in Venezuela gli statali lavoreranno solo il lunedi e il martedi, il resto sarà un mega week-end. Lo so, da noi già funziona così, ma l’astuta mossa del Presidente Venezuelano Maduro è di aver reso ufficiale la cosa, dando la colpa alla siccità, che come fenomeno climatico lì da loro ha anche un nome: “El nino”.
Colpi di genio davanti ai quali non posso fare altro che commuovermi.
Beh, cari ammansiti, come vedete questa settimana c’è tutta roba serissima di cui parlare, quasi quasi mi viene voglia di inventare le notizie, solo che poi magari mi va di sfiga e mi prendono a lavorare al Tg1.
Vorrei chiudere con la solita nota di ottimismo che mi contraddistingue, e farvi presente che il Fondo Europeo Marittimo e della Pesca ha lanciato un nuovo bando per l’innovazione nel campo della produzione di energia dal mare e l’acquacoltura; “capacità, creatività e tecnologia” sono i tre punti chiave del concorso. Violenta reazione del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del mare italiano: Bruxelles con tre sole parole vuole tagliarci fuori dai fondi, ma faremo ricorso alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea.
Dopo questa vi lascio, devo fare la salsiccia con le patate e sono già in ritardo perché prima devo bucherellare la salsiccia e farla bollire un po’, così il grasso si scioglie e poi lo butto, poi devo pelare le patate e tagliarle, farle rosolare. Insomma, ho impegni seri e non posso stare qui all’infinito a scrivere.
Grazie come sempre per il vostro affetto, lo ricambio, vi do appuntamento alla prossima puntata e vi lascio con una considerazione di tipo teologico:
Il creazionismo e l’evoluzionismo potrebbero trovare punti di accordo.
Per esempio, Eva potrebbe essere stata sedotta dal collo di un brontosauro.
Parola di Rò.

 

Roberto D’Izzia

 

Share Button
More from Roberto D'Izzia

Feticci a gogò (Part.2)

Col feticismo ci troviamo in sempre più folli sortilegi artificiali... tanti quanti...
Read More

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.