Il Giorno della Quaglia > [30/01/2015]

Tutte le notizie analizzate da un temibilissimo pennuto

Cari sudditi, è con immensa gioia che vi do il benvenuto alla seconda puntata di questa utilissima e indispensabile rubrica, senza la quale nessuno di voi potrebbe risolvere problemi intestinali o evitare di recarsi in farmacia a comprare confezioni di Enterogermina.
L’obiettivo principale delle premesse è quello di occupare diverse righe con pura aria fritta, ma questa volta voglio dire qualcosa di intelligente.
Per me che scrivo è giovedi mattina, quindi non so come andrà la prima votazione per eleggere il Presidente della Repubblica che avverrà fra poche ore, mentre voi che leggete già lo sapete.
Embè?
Voglio dirvi, cari amici, che tremo al solo pensiero di quel nome partorito dalle menti geniali di Matteo Renzi e Silvio Berlusconi, tremo e sudo freddo, un po’ come chi ha dimenticato di prendere l’Enterogermina di cui sopra.
Quella persona dovrà rappresentarci, renderci orgogliosi, farci fare bella figura all’estero, bacchettare i politici corrotti moralmente, avere il coraggio di sciogliere le Camere se necessario, non firmare decreti iniqui, rimettere in riga il C.S.M.
Insomma, il nuovo Presidente della Repubblica dovrà essere una persona forte, intelligente e ben informato sui contenuti della Costituzione.
Temo che la mia auto candidatura -che ho divulgato su Twitter- non avrà seguito, quindi prevedo un totale fallimento della classe politica; la prossima settimana, però, sarò senz’altro qui a scusarmi per la mancata fiducia nel patto del Nazareno ed elogerò il nuovo Presidente.
In caso contrario, se le elezioni si protrarranno, ho già pronto un nuovo nome da proporre e divulgare: RatMan.

 

La premessa farlocca giunge al termine, adesso vediamo un po’ cos’è accaduto in questi ultimi giorni.

 

> Cuperlo rettifica Fassina – 23 Gennaio
Dopo la dichiarazione di Stefano Fassina secondo la quale Renzi avrebbe pilotato 101 voti del Pd contro Romano Prodi Presidente della Repubblica, Gianni Cuperlo dichiara “Io non credo che Renzi sia stato il mandante di alcunché. I dalmata sono estremamente intelligenti e autonomi, in grado perfino di parlare e fare carriera cinematografica”.

> Il Movimento 5 Stelle chiede nomi – 23 Gennaio
Roberto Fico, componente del direttorio M5S, chiede a Renzi di fornire una rosa di nomi possibili da eleggere come Presidente della Repubblica, da sottoporre alla Rete.
Per un errore di passamano, a Renzi giunge un appunto privato in cui Grillo scrive a Fico: “Proponigli i nomi, se dice di no lo mandiamo affanculo perché non è trasparente, se dice i nomi lo mandiamo affanculo perché sono impresentabili”.
Il Premier per il momento non ha ancora fornito risposte.

> Conti pubblici Italia – 23 Gennaio
La commissione europea analizza bene i conti dello Stato Italiano e annuncia che, forse, sarà necessaria una manovra correttiva.
Renzi risponde che non ha capito neanche la notizia, quindi nessuno farà nulla.

> Reati pedofilia e Stalking – 24 Gennaio
L’Ansa ci aggiorna che i reati di pedopornografia e pedofilia sono aumentati nel distretto giudiziario di Palermo del 100% nell’ultimo anno.
Anche quelli di stalking.
Il sindacato del CSM, però, smentisce la notizia con un comunicato: “Tutto nella norma, si trattava solo del fans club di Renato Brunetta“.

> Il Vaffa di Grillo a Renzi – 24 Gennaio
Parlando di Renzi, Beppe Grillo dichiara “È la disonestà intellettuale che rovina i rapporti fra le persone. Abbiamo un buffoncello che ci dice ‘fate i nomi’ quando non dice i nomi neanche al suo partito. Ma andate affanculo”.
Roberto D’Izzia, autore della battuta del giorno prima di cui sopra, brinda per la sua infallibile intuizione politica.

> Movimenti sismici in Toscana – 24 Gennaio
Nella notte fra il 23 ed il 24 gennaio, un piccolo sciame sismico ha interessato l’area tra le province di Pistoia, Prato, Firenze, Bologna e Modena, fortunatamente senza provocare alcun danno.
La protezione civile rassicura i cittadini “No terremoti. Giuliano Ferrara è caduto dal letto. L’evento è isolato”.

> Very Bello – 25 Gennaio
Come incredibilmente profetizzato dal brillante autore di satira Roberto D’Izzia nel suo monologo di fine 2014, il ministro dei Beni Culturali e del Turismo Dario Franceschini promuove 1.300 eventi culturali paralleli all’Expo. L’iniziativa prende il nome di “Very Bello!”.
Studiosi di economia e sociologia affermano che non dobbiamo preoccuparci di eventuali concorrenze, con questi titoli i turisti non parteciperanno a nessuno degli eventi italiani.

> Decapitazione prigioniero giapponese, immagini verosimili – 25 gennaio
Secondo il portavoce del governo di Tokyo, Yoshihide Suga, le immagini che mostrano la morte di uno dei due ostaggi in mano all’Isis sono verosimili.
Obama manda le sue condoglianze.
I militanti dell’Isis pubblicano un nuovo video in cui festeggiano e mostrano cartelli con su scritto “Era uno scherzo”, “Ci cascate tutte le volte”, “W la figa”, “Però bendata”.

> Vittoria di Tsipras in Grecia – 25 gennaio
L’epilogo (senza troppe sorprese, nda) delle elezioni in Grecia è giunto: la sinistra radicale del partito Syriza raggiunge il 36,34% dei voti, ottenendo la maggioranza.
I tedeschi sono terrorizzati all’idea di dover sostenere economicamente una possibile ribellione monetaria della Grecia, ma soprattutto all’idea di essere costretti ad imparare la pronuncia del nome “Alexīs Tsipras”.
A prova di quanto appena affermato, sottolineiamo il titolo dell’ANSA secondo cui il leader socialista si chiama Tispras.

> Costa Concordia: condanna a Schettino – 26 Gennaio
La procura della Repubblica chiede 26 anni di reclusione per il comandante Schettino, e ne chiede anche la carcerazione preventiva per pericolo di fuga.
Schettino replica: “Va beh, dai, mò basta con questa storia che scappo“.

> Asteroide ci sfiora – 26 Gennaio
L’asteroide 2004BL86 sfiorerà la terra alle ore 17:49. Ha un diametro di mezzo chilometro, la barba lunga ed è il direttore de ‘Il Foglio’.

> Allarme clima a New York – 26 Gennaio
Quella che sta per arrivare è molto probabilmente la più grande tempesta di neve della storia di New York, una cosa mai vista“, ha detto il sindaco della Grande Mela, Bill de Blasio.
Scene apocalittiche in una città blindata.
La tempesta non s’è vista, e l’Italia ha subito invitato il sindaco newyorkese per festeggiare la sua capacità di dire cazzate all’italiana.

> Matteo Salvini e le pubbliche relazioni – 27 Gennaio
Il leader della Lega Nord non partecipa a nessun programma televisivo.

> Cinghiale aggredisce – 27 Gennaio
Terni. Dopo aver accompagnato il nipotino all’asilo, un cinquantenne è stato aggredito da un cinghiale che subito dopo è fuggito.
La delegazione del PD di Terni divulga l’identikit del cinghiale.

> Il Giorno della Memoria – 27 Gennaio
Il mondo ricorda la chiusura del campo di concentramento di Auschwitz.
I militanti del partito neonazista Alba Dorata espongono cartelli con la scritta: “La prossima volta lasciate le chiavi sotto al tappetino di entrata, ok?

> No sconto pena per Corona – 28 Gennaio
La Cassazione non riconosce alcuno sconto di pena per Fabrizio Corona, come richiesto dal Gip di Milano, anzi chiede il ricalcolo della pena, da aumentare.
Anzi, chiedono che venga espatriato in Kansas e condannato alla pena di morte, e che il cadavere venga ridotto in pezzi ed esposto in ogni Stato del mondo come monito.

> L’appunto di Facci – 28 Gennaio
Filippo Facci scrive un editoriale sulla fuori uscita di dieci parlamentari dei del M5S.
L’asse terrestre non mostra alcuna oscillazione.

> Guerriglia No Tav – 28 Gennaio
Notte di guerriglia in Val Susa a seguito della condanna del Tribunale di Torino a carico di 47 esponenti del Movimento No Tav per gli scontri dell’estate del 2011.
Ci saranno nuovi condannati.
La vicenda continuerà per i prossimi 20 anni e si prevede l’arresto di tutti i Piemontesi.

> Incontro Renzi – Berlusconi – 28 Gennaio
Il Premier e l’ex Premier si incontrano nella sede del Pd per discutere sull’elezione del nuovo Presidente. No, rettifica, hanno detto che il loro patto non riguarda il Presidente. Allora per discutere di legge elettorale. No, hanno detto che non vogliono discutere la legge elettorale.
Per discutere di riforma della Giustizia. No, hanno detto che il “patto del nazareno” non riguarda la giustizia.
Ok, ci sono: Renzi ha bevuto tre Martini e Berlusconi gli ha raccontato un paio di barzellette sugli omosessuali e sulla figa.

> Mc Donald’s in crisi – 29 Gennaio
Dopo due anni di calo dei fatturati, il colosso americano degli hamburger cambia il dirigente.
La spiegazione ufficiale è la seguente: “Steve Easterbrook sarà il nostro nuovo amministratore delegato perché Don Thompson non invitava mai Giuliano Ferrara“.

> Ultimatum Isis per prigioniero giapponese – 29 Gennaio
Come riporta la CNN, l’Isis manda un nuovo ultimatum letto da Kenji Goto, il reporter giapponese tenuto in ostaggio, in cui viene chiesta la scarcerazione della terrorista Sajida al Rishawi in cambio della vita del pilota giordano Muath al Kaseasbeh.
In un fuori onda il giapponese dice: “Oh, per fortuna io non c’entro un cazzo”.

> D’Izzia finisce il pezzo – 29 Gennaio
Roberto D’Izzia finisce di scrivere la seconda puntata de Il Giorno della Quaglia a pochi minuti dalla scadenza imposta dalla redazione di Ukizero.
È stata dura”, dice lo scrittore, “Avevo la diarrea da due ore, ma sono riuscito a trattenermi”.

Roberto D’Izzia

 

Share Button
More from Roberto D'Izzia

L’ascienza È lettorale

«..Tu ci capisci qualcosa?», «No, io uso la Forza»
Read More

18 Comments

Rispondi a Nico Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.