Il Giorno della Quaglia > [23/01/2015]

Tutte le notizie analizzate da un temibilissimo pennuto

Tattaratatta TTAAAAAAAAAA !!!
Il bello di lanciare una Rubrica con il suono delle trombe è che ogni lettore, nella sua testa, sta pensando ad una melodia diversa; per qualcuno sono le trombe del film “I Dieci Comandamenti”, per altri è il jingle della “Mgm”, per altri ancora è solo un susseguirsi casuale di lettere.
Probabilmente l’ultima ipotesi è quella giusta.

Dunque, eccomi qua a scrivere qualche commento sulle notizie della settimana, nella speranza di strapparvi un sorriso e, chissà, anche di informarvi su argomenti non trattati dai media più diffusi.

Io sorrido praticamente tutti i giorni quando mi sintonizzo su La7 nel momento in cui inquadrano le labbra di Lilli Gruber, oppure quando leggo la bolletta del gas, quindi l’idea è quella di trasmettervi la mia gioia.

All’inizio avevo proposto di diffondere gas Smilex nelle città, ma gli autori di Uki mi hanno ricordato che senza lettori non avrebbe senso chiedere finanziamenti in giro, quindi ho optato per una Rubrica.

Come inizio abbiamo molta carne al fuoco, perché questa è stata una settimana molto calda, come si dice in gergo giornalistico.

Prima, però, vorrei fare l’ultima premessa. Giuro che è l’ultima.

Il giorno 8 gennaio 2015 è stato insanguinato da una strage di matrice terroristica islamica fatta alla sede del giornale satirico francese “Charlie Hebdo“, durante la quale sono stati uccisi 8 giornalisti, un impiegato, un ospite e due poliziotti.
Fonti attendibili mi confermano che i terroristi hanno anche sparato a due pupazzi di Hello Spank ed hanno dato fuoco ad una Renault Clio bianca, scambiata per Papa Francesco.
Questo fatto mi ha sconvolto e rattristato, ma sono sempre più convinto che la satira sia il sale della vita. In ogni caso, per sicurezza, ho smesso di fare battute sugli islamici.

 . 

> Marò – 15 Gennaio:
Il Parlamento Europeo vota una risoluzione in cui viene chiesto “Il rimpatrio dei due fucilieri, poiché la loro detenzione senza accusa è una grave violazione dei diritti umani”.
La grande trovata comica è l’aggiunta della postilla “..I deputati esprimo profonda tristezza per la tragica morte dei due pescatori indiani, ma anche grande preoccupazione per la detenzione senza capi d’accusa dei due marò italiani”.

> 16 Gennaio:
Il portavoce governativo dell’India risponde che “Sarebbe stato consigliabile che il Parlamento europeo non avesse adottato una Risoluzione“.
Il parlamento europeo, quindi, ha rivotato una nuova risoluzione in cui dichiara “Marò che due palle, ‘sti cazzo di pescatori faranno scoppiare la terza guerra mondiale. Ma che volete, eh? Se l’anno prossimo importiamo più curry e cumino, che fra l’altro fanno anche cagare, siete contenti?”.

> Baby Gang napoletana – 18 Gennaio
A Napoli una baby gang (no, non una gang bang), distrugge con una sassata il vetro della porta di un bus. Il sindacato denuncia una moltitudine di atti simili, ma i ragazzi si giustificano dicendo “Stiamo raccogliendo pezzi di vetro per il laboratorio di scienze che non tiene nemmeno il gas per gli esperimenti, figuriamoci i vetrini del microscopio”.

> Valanga – 18 Gennaio
In Val d’Aosta una valanga travolge uno scialpinista. La gente del posto è sconvolta, perché nessuno sa cos’è uno scialpinista.

> Il cane di Elena Ceste – 19 Gennaio
I Carabinieri di Asti hanno rintracciato il cane della povera Elena Ceste. Il quadrupede, di nome Gandalf, era scappato per la paura di essere incolpato della tragedia, aveva cambiato acconciatura e falsificato i propri documenti, spacciandosi per il relatore della “legge Fornero”.

> Isis on line – 19 Gennaio
Pare che l’Isis stia per aprire una propria Tv on line, con tanto di servizi giornalistici e programmi di intrattenimento intitolati “Tempo di arruolare”. È prevista anche la messa in onda di programmi ironici, in cui il presentatore di turno rompe le palle come Santoro e poi viene sgozzato in diretta.

> Il Papa e la paternità responsabile – 20 gennaio
Al ritorno dal suo secondo viaggio in India, il Papa parla di procreazione dicendo che “Alcuni credono che per essere buoni cattolici dobbiamo essere come i conigli”. Un giornalista presente gli ha risposto “Non credo che anche i conigli si masturbino davanti al poster di Samantha Fox”.

> Lega Nord, referendum bocciato – 20 Gennaio
La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile il referendum sulla “legge Fornero”.
Matteo Salvini li ha mandati affanculo.
Marco Masini e Beppe Grillo hanno brindato insieme per il successo che la loro filosofia ha ottenuto dopo tanti anni di fatica.

> Obamacare – 20 Gennaio
Obama annuncia più tasse sui ricchi e più soldi alle famiglie della classe media; via l’embargo a Cuba e no a nuove sanzioni sull’Iran, sì alla undicesima edizione dei Griffin, cordoglio per l’imminente pensionamento di David Letterman, ostacoli per chi commercia orsetti lavatori gay, estradizione per terroristi buddhisti che non esistono, sanzioni pesantissime per chi mette il ketchup sulla pizza, nuovi finanziamenti per dentiere auto sigillanti ed esportazione di massa di bambini obesi.

> Ufo – 21 Gennaio
Oltre 130 mila pagine di documenti declassificati sugli Ufo sono ora disponibili online.
Orgasmi multipli nella redazione de “Il Fatto Quotidiano” per il ritrovamento del Patto del Nazareno.

> Il Sun ed il topless- 22 Gennaio
Il “Sun” smentisce la notizia sull’eliminazione delle foto di ragazze in topless che da 44 anni mette in terza pagina. Per farlo pubblica un primo piano di Mark Zuckerberg con il sottotitolo “Meglio questo o le tette di Dita von Teese?”.

> Legge anti moschee – 22 Gennaio
La Lombardia approva un progetto di legge anti Moschee. Leghisti in festa si sono riuniti in piazza Duomo a Milano con migliaia di spray anti zanzare.

> Una mamma di suora – 23 Gennaio
In provincia di Macerata, una suora in convento di clausura ha partorito un bambino. Lamentava mal di pancia.
La Madre Badessa ha spiegato che avevano accolto la scellerata suora “Un attimo dopo il suo incontro con un ex fidanzato che credevamo essere diventato gay”.

> Rivolta in carcere – 23 Gennaio
Grave rissa nel carcere di Padova, durante la quale molti detenuti hanno inneggiato Allah e l’Isis. Il segretario Donato Capece sospetta che il fatto sia stato organizzato, perché sono stati rinvenuti coltelli e bastoni.
Gli abitanti di Padova sospettano che da un carcere in cui possono entrare coltelli e bastoni potrebbero anche uscire detenuti. Registrato esodo di massa.

_____

Vi chiederete come mai non ci sono commenti ai fatti politici intensissimi di questa settimana. Il fatto è che, come primo appuntamento della Quaglia, le premesse hanno occupato parecchio spazio, che ho preferito rubare alla politica e non alla cronaca.
Del resto, come potrete immaginare, argomenti come Italicum, super canguri, franchi tiratori, cinesi, patto del nazareno 2.0, toto nomi per presidenza repubblica, partito unico, parassiti, dimissioni di Cofferati e sfoghi di Fassina, sono di per sé molto allegri ed ironici, e non me la sentivo rovinare il tutto con le mie battute.

 

La nostra prima puntata finisce qui; i pezzi dovrebbero uscire tecnicamente il venerdì, ma vedremo con l’esperienza, e magari grazie ai vostri consigli, quale sarà la formula più adatta.

Vi ricordo che potete segnalarci notizie da commentare alla mia mail liberopensieroberto@libero.it oppure a info@ukizero.com .

Alla prossima settimana e.. ricordate, non fidatevi mai di nessuno, neanche di me, ma soprattutto dei conigli, perché sono tutti maniaci sessuali e fans di Samantha Fox.

Roberto D’Izzia

Share Button
More from Roberto D'Izzia

Meccanismo Europeo di (in)Stabilità

Allegro manuale sul suicidio economico di uno Stato. Il nostro, ovviamente
Read More

24 Comments

Rispondi a Roberto D'Izzia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.