Il Giorno della Quaglia [18/04/2015]

Tutte le notizie analizzate da un temibilissimo pennuto

Cari bolliti,
se non vi siete ancora abituati a nuotare fra carote, sedani e cipolle non preoccupatevi, è questione di tempo; per alcuni ci vorranno anni, per altri mesi, per altri ancora il tempo di una pubblicità in tv ma, prima o poi, tutti voi vi ambienterete nel vostro buon brodo caldo, di quelli che a nutrirsene danno un gran bel senso di tepore e sazietà nelle rigide sere invernali.
Forse non vi si taglierà in pezzi, perché qualcuno avrà deciso di farvi bollire più del solito, fino a farvi brasare e, a quel punto, verrete finemente tritati insieme a tutti i condimenti che vi hanno dato sapore per trasformarvi in piccole pallette deformi dentro a squisiti ravioli caserecci.
Io trovo che l’immagine sia alquanto poetica, ma qualcuno di voi starà pensando che sono diventato un seguace di George Romero, oppure ho letto troppe volte il “Titus Andronicus” di Shakespeare. Tutte cazzate, ovviamente. Le mie cazzate, non quelle di Shakespeare o di Romero che nei loro campi sono stati e sono dei geni indiscussi.
Come già sapete, amici miei, la mia avversione verso il genere di cui disgraziatamente faccio parte è totale, e non mi si venga a parlare di fiducia negli esseri umani; solo uno come E.T. potrebbe avere fiducia negli esseri umani, e infatti lo hanno preso ed hanno cercato di vivisezionarlo. Probabilmente sono diventato un gufo, come direbbe il nostro genialissimo Presidente del Consiglio, ma ancora non lo so; chissà, magari fra un po’ gli occhi mi si fisseranno come quelli di Mara Carfagna, comincerò a vagare di notte per boschi in cerca di ratti da mandare giù in un boccone e col tempo riuscirò anche a girare la mia testa di 270 gradi. Per ora riesco solo a ruotare i coglioni di 720 gradi, ma sono certo che farò progressi e diventerò un perfetto uccello strigiforme.
Comunicazione di servizio: i dotti termini scientifici che utilizzo -tipo strigiforme- mi vengono trasmessi in sogno da uno sciamano pellerossa che lavora per “Focus” tutte le volte che vado a letto dopo aver mangiato due piatti di trippa.
Penso e mangio, mangio e penso, penso e vado al cesso, mi gratto e penso, e dopo pomeriggi passati così mi impantano sempre su due enormi dubbi.
Il primo è: vuoi vedere che è tutto un sogno? Sì, robe da “Matrix” per intenderci, in cui tu sei un impiegato anonimo, nerdissimo e sfigato nella vita illusoria di tutti i giorni, mentre nella realtà sei un super eroe prescelto da entità divine e al tuo fianco una stra gnocca in latex pende letteralmente dalle tue labbra. Non sto dicendo che sono nerd, ma come molti di noi sento di essere destinato a qualcosa di più, che poi dev’essere stata la sensazione di Christopher Reeve/Superman quando ha dovuto flirtare con quella cessa di Margot Kidder nei panni di Lois Lane.
L’altro dubbio è: vuoi vedere che è tutto vero? No dai, mi dico, un giornalista come Andrea Scanzi che si mette il fard quando va dalla Gruber non può essere la realtà, così come non possono essere reali un’opera pubblica in cui un appaltatore è anche il direttore che deve controllare i lavori, un signore di 89 anni che dopo 61 anni di politica -fra i quali spicca un doppio mandato come Presidente della Repubblica– anziché andarsene in pensione ritorna in Parlamento da Senatore a vita, Carlo Conti che viene chiamato a presentare programmi RAI ininterrottamente e maniacalmente dal 1985, il baby shampoo Johnson che brucia così tanto da farti perdere la vista anche se la pubblicità dice che è delicatissimo, i divani Sofà che vengono miracolosamente regalati alla gente e nessuno riesce a capire con che cazzo di soldi pagano i dipendenti e soprattutto la Ferilli per quello schifo di pubblicità in tv.
Non possono essere veri, non è possibile proprio, non posso credere al Nobel per la Pace preventivo dato sulla fiducia a Barack Obama che fa la guerra da quando è Presidente, agli speciali di LA7 che siccome ne fanno 20 al giorno da 14 anni a rigor di logica non dovrebbero chiamarsi più speciali ma normali, alle cotolette e i nuggets di pollo che al loro interno sono di color grigio scuro -blu cobalto- anche se il pollo è notoriamente chiamato ‘carne bianca’, ai pela patate che non pelano neanche a morire ma in cambio ti squarciano il palmo della mano e devi farti mettere 35 punti al pronto soccorso subendo anche l’umiliazione delle grasse risate dei medici che ti visitano, alle attiviste nordiche nude che vengono inspiegabilmente rivestite dagli agenti di polizia, al caffè Lavazza spedito nello spazio alla Cristoforetti per importanti esperimenti..
Ma che cazzo di esperimento vuoi fare col caffè nello spazio, eh? Vuoi vedere se bevendo il caffè in fretta anche lì sù ti viene la diarrea? Vuoi la prova scientifica che se hai una tuta spaziale nuova nuova appena tirata fuori dall’armadio immediatamente dopo averla indossata gli versi sopra il caffè indelebile? Vuoi vedere se dopo una passeggiata spaziale ti viene il mal di testa e allora bevendo un caffè guarisci sperimentando così le leggende popolari sui benefici della caffeina?
Dunque, è tutto questo vero o si tratta di illusione?
Ma che cazzo ne so, sono due ore che scrivo, m’è venuto il mal di testa, ora chiudo qui e vado a bermi un caffè.
Miscela Lavazza è, più lo mandi giù e più ti tira su.
Buona lettura.

.

> Petrolio a Londra – 09 Aprile 2015
È stato individuato un enorme giacimento di petrolio nei pressi dell’aeroporto londinese di Gatwick. Mario Draghi ha scritto a David Cameron: “Dai, Dave, sei proprio sicuro che non ti piace l’euro? Guarda, se entri nell’eurozona ti faccio scopare le attiviste ventenni che mi saltano addosso”.

> Il Sole 24 ore protesta – 09 Aprile 2015
Con un comunicato sindacale, i giornalisti de “Il Sole 24 Ore” annunciano uno sciopero di ben tre giorni per denunciare l’aumento della retribuzione all’amministratore delegato Donatella Treu, nonostante il bilancio in passivo del gruppo. La protesta riguarda anche il continuo utilizzo delle loro notizie per scopi ‘futili e riprovevoli’ perpetrato da un blogger di nome Roberto D’Izzia.

> Made in Italy a Tokyo – 10 Aprile 2015
Eccellenze italiane all’avanguardia nel settore delle costruzioni stanno partecipando ad importanti workshop giapponesi, sotto i riflettori grazie alle olimpiadi 2020.
Matteo Renzi si dice sconcertato e disgustato dalla fuga delle aziende italiane, inspiegabilmente noncuranti delle favolose opportunità date da Expo 2015.

> Isabella Rossellini presiede Cannes – 11 Aprile 2015
Figlia di Ingrid Bergman e Roberto Rossellini, ex moglie di Martin Scorsese, ex compagna di David Lynch, ex compagna di Gary Oldman, modella, attrice, scrittrice, consigliere del Wildlife Conservation Network, direttrice della Howard Gilman Foundation, sostenitrice di associazioni per l’addestramento di cani guida per ciechi, doppiatrice, comparsa di video clip, traduttrice e giornalista, Isabella Rossellini ha accettato di presiedere il Festival di Cannes con la motivazione “Mi stavo annoiando”.

> Piaggio contro tutti – 11 Aprile 2015
La nota casa produttrice di motori ha citato in giudizio al tribunale di Milano le società Peugeot Motocycles Italia Spa, Motorkit Sas, Gi.Pi. Motor, Gmr Motor Srl, Yamaha Motor Italia Spa, Terzimotor, Negrimotors e Twinsbike per la produzione di moto veicoli copiati dallo scooter a tre ruote Piaggio Mp3, e il Pm al quale è giunta la citazione si è fatto quattro risate.

> Crolla Pilone in Sicilia – 12 Aprile 2015
Un tratto del viadotto Palermo-Catania è crollato al cedimento di un pilone.
Erasmo D’Angelis, Coordinatore della Struttura di missione di Palazzo Chigi, #italiasicura contro il dissesto idrogeologico, ha dato la colpa dell’incidente ad Anas e Regione.
Anas e Regione, con un comunicato congiunto, gli hanno risposto “E tu che cazzo ci stai a fare?”.

> Crolla intonaco della scuola – 13 Aprile 2015
Ostuni, Brindisi. Pezzi di intonaco si sono staccati dal tetto di un’aula della scuola elementare Pessina, ferendo due bambini.
Matteo Renzi ha confermato il suo impegno per la ristrutturazione delle scuole italiane, indicando come data di inizio dei lavori il giorno in cui il Jobs Act produrrà un aumento del pil.

> Vittima al sottopasso allagato – 14 Aprile 2015
Castelfranco Emilia (MO). Antonio Benedetti, 78 anni, è annegato in un sottopasso allagato da diversi mesi e si indaga per omicidio colposo nei confronti di ignoti. Quando hanno fatto notare al Pm che il responsabile dell’allagamento non risolto è il Comune, lui ha risposto “..Mò dai, sù, non vorèmo dare mica la colpa della piozza al comune, mica siamo tutti al bar a bere un bichierìno con Franzesco Guzìni che canta l’avvelenata, eh”.

> Traffico d’armi in Sardegna – 14 Aprile 2015
Sei persone di Nuoro sono state arrestate perché vendevano per campi armi e munizioni clandestine, destinate alle guerre civili fra pecore.

> Assoluzione per Riina – 14 Aprile 2015
(ANSA) Assolto Riina dall’accusa di essere mandante della strage del Rapido 904 del 23 marzo 1984. Appresa la notizia, Marco Travaglio è stato colto da un violento attacco di cuore, fortunatamente non letale.

> Rubata grappa alla Barile – 14 Aprile 2015
Con un maxi furto, alcuni ladri hanno fatto sparire ben 230 bottiglie di pregiata grappa dell’azienda Barile. Si presume che alcune di queste bottiglie fossero destinate a capi di stato per un G8 di Genova, ma Angelino Alfano smentisce: “Ssono tutte mal digense, nessuna b b bbottglia è stata orrdinata dal minisssssstero dellll’interno per ovvrire la gggrappa ai c c capi di sssstato”.

> Lutto cittadino a Milano – 15 Aprile 2015
La città di Milano ha osservato il lutto cittadino in ricordo della strage al palazzo di Giustizia del 09 Aprile. Approfittando del fermo generale e dell’assenza di guardie, due anziani –coppia reduce del programma televisivo “Festa in Piazza”– si sono introdotti al Palazzo di Giustizia ed hanno ballato un hully gully ininterrottamente per tre ore, prima di essere arrestati. Al momento non si registrano vittime.

> Nek contro il bullismo – 15 Aprile 2015
Il famoso cantante, testimonial della campagna del Telefono Azzurro contro il bullismo, ha dichiarato “Se incontrassi un bullo gli direi che nessuno nasce cattivo..”. Poco dopo è stato assalito da un gruppo di sedicenni armati di mazze chiodate ed è finito all’ospedale. Testimoni dell’aggressione lo hanno sentito gridare “Brutti figli di puttana, quando guarisco vi pianto quelle mazze su per il culo e poi vi do fuoco con la diavolina”.

> Speranza si dimette – 15 Aprile 2015
Il capo gruppo PD rimette il proprio mandato, per protestare la linea Renzi sull’Italicum. Renzi ha twittato “Speranza, chi? Quello che mi leccava benissimo il culo e mi difendeva fino alla morte da Santoro? Beh, come si dice? Finché c’è vita : )”.

> Protesta contro Draghi – 15 Aprile 2015
Durante una conferenza stampa della BCE, l’attivista freelance Josephine Markman è saltata sul banco davanti a Mario Draghi lanciando coriandoli e gridando “Stop alla dittatura della BCE”. La ragazza è stata portata via dalla sicurezza, e Draghi ha ripreso la seduta dicendo “Tranquilli, lo fanno sempre quando scoprono che i gioiellini che regalo sono quelli dell’ovetto Kinder”.

> Mano robotica – 16 Aprile 2015
La prima mano robotica Made in Italy e stampata in 3D è stata presentata da Inail e Iit (Istituto Italiano di Teconologia) al ministro del Lavoro, Giuliano Poletti e a quello della Salute, Beatrice Lorenzin, che ha annunciato “Farsi le pippe non sarà più impossibile per chi ha perso la propria mano preferita”.

> Il papa fa gli auguri a Ratzinger – 16 Aprile 2015
Papa Bergoglio ricorda con dolore il compleanno di Benedetto XVI, il suo predecessore ormai sedotto dal lato oscuro della Forza e diventato signore dei Sith.

> Mattarella e il 25 Aprile – 16 Aprile 2015
Il prossimo 25 aprile il Presidente della Repubblica sarà al Piccolo Teatro di Milano, dove ricorderà la Liberazione recitando alcuni devastanti monologhi di Giorgio Strehler.

> Film italiani a Cannes – 16 Aprile 2015
Al famoso Festival del Cinema parteciperanno ben tre registi italiani: Nanni Moretti, Paolo Sorrentino e Matteo Garrone, di cui solo Roberto Saviano conosce l’identità.

Roberto D’Izzia

 

Share Button
More from Roberto D'Izzia

Il Giorno della Quaglia

Tutte le notizie analizzate da un temibilissimo pennuto (PUNTATA N° 36)
Read More

10 Comments

Rispondi a Fabiana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.