Il Giorno della Quaglia [13/03/2015]

Tutte le notizie analizzate da un temibilissimo pennuto

Grazie a tutti, di cuore.
Vorrei condividere questo premio con tutti i colleghi che hanno lavorato insieme a me per realizzare questo fantastico progetto, e naturalmente con il nostro regis..
Oh scusate, questo era il discorso che ho preparato per quando vincerò un Oscar.
Vediamo se lo trovo.. Ah, eccolo:

Cari soccombenti,
le settimane passano in fretta e me ne rendo conto quando scrivo l’editoriale per la Quaglia. Che, poi, editoriale non è perché non sono l’editore.
Sto seguendo un ferreo programma di disintossicazione dalla politica e dai telegiornali, che consiste nell’accendere il meno possibile la tv oppure nel guardare solo programmi di gente che si ribalta e si spacca le ossa, tipo “Fuori Frigo” o “Top 20 Funniest”.
Rido, parecchio anche, ma poi accade sempre qualcosa di incontrollabile e terribile nella mia mente: le facce dei politici di sostituiscono a quelle degli sventurati dei video, così immagino Maurizio Gasparri che fa skate e cade frantumandosi le palle su un corrimano, Debora Serrachiani che si sposa e i suoi capelli prendono fuoco su una candela, Lia Quartapelle imbranata che per parcheggiare distrugge otto automobili, Brunetta che finisce in una rissa fra gente ubriaca, gli strappano i pantaloni e si vedono le mutande di Poochie, Angelino Alfano in costume che si tuffa su un lago ghiacciato ma la superficie non si rompe e lui si spacca la testa, eccetera eccetera.
Cambio canale, televendita sulle pentole di pietra. Sgrano gli occhi, non è possibile, il presentatore è Matteo Orfini.
Cambio di nuovo, “A-Team”, oh finalmente qualcosa di simpatico. Un momento, l’attore che interpreta P.E. è Giovanardi truccato da nero!
Metto sul 5. E che cazzo, al posto di Barbara d’Urso c’è la Lorenzin.
Su La7 Tosi conduce il telegiornale al posto di Mentana.
Focus, Antonio Razzi spiega la teoria delle stringhe.
Giallo. C’è “Bones”. Bene, mi piacciono i polizieschi. No, non posso crederci, c’è Nunzia De Girolamo che analizza il femore di una tipa trovata già in stato di decomposizione dentro ad uno stagno.
“Geordie Shore”, la minoranza del Pd fa baldoria alla Leopolda; sono tutti in mutande, ubriachi e baciano gente a caso. Civati sta limonando con un divano di pelle mentre continua a sussurrare “Oh, sì, bella Ravetto, sparami numero a cazzo sulle intercettazioni in Italia”.
In “Malattie Imbarazzanti” Roberto Maroni confessa la sua bicefalia: una testa è quella che conosciamo, l’altra -che tiene sempre nascosta- è una ghiandola mammaria.
Non ce la faccio più.
Su Italia Uno c’è “Adam Kadmon”, ma dietro quella maschera nera riconosco subito lo sguardo magnetico di Rocco Buttiglione, e la sua inconfondibile voce calda e suadente “ferfè fovete fftare affenti a futto fuello fè fi ficono in fefevifione..”.
Mi sento quasi sconfitto, poi penso: beh, se metto su un bel dvd non posso correre il rischio di trovare politici al posto dei presentatori.
Mi alzo dal divano, vado verso la mia umilissima videoteca casalinga, prendo “Apocalypse Now”: Willard è Renato Schifani e il Tenente Kurtz è Pier Ferdinando Casini.
Cambio film, qualcosa di divertente.
Sì, Ricomincio da capo fa ridere. No, cazzo, al posto di Bill Murray c’è Zaia e la marmotta ha la faccia di Renzi.
Ok, ok, spegno tutto, accendo il pc e scrivo per Ukizero e per voi, amici, che seguite puntualmente il nostro appuntamento settimanale.
Parlo molto con la gente e mi accorgo che c’è una sottile linea rossa che collega le vite di tutti, anzi le linee sono due: una è la voglia di esplodere di gioia, di tornare a ridere, di realizzarsi nel mestiere che si sogna fin da piccoli (io, per esempio, volevo fare il collaudatore di pompette per capezzoli), concedersi un bel film al cinema anche più di una volta al mese oppure di fare teatro, musica o qualsiasi altra cosa che serva per esprimersi. L’altra linea è l’insoddisfazione, la mancanza obbligata di informazione, la voglia di usare una mazza chiodata e spaccare tutto (la citazione al mio spettacolo è puramente casuale), l’incredulità davanti ai soliti privilegi; in una parola: lo sgomento.
Io ho sempre pensato che lo sgomento fosse una parte nascosta alla fine della faccia, un po’ prima dell’inizio del collo, ma subito dopo il mento. Lo sgomento.
Le prime volte in cui mi radevo il viso, mi procuravo tagli mortali con le temibili lamette Bic, e quasi tutti erano all’altezza dello sgomento. Un male cane, soprattutto quando ci mettevo sopra l’Acqua Velva. Così tenevo piccoli pezzetti di carta igienica attaccati alle ferite mortali, fino a che non arrivavo alla fermata del pullman che mi portava a scuola.
Che tempi, ragazzi.
Allora sì che eravamo spensierati.
Ora, però, basta con la nostalgia, ormai il mio sgomento è coperto dalla barba e non rischia più ferite da arma bianca, il pullman per andare a scuola non lo prendo più e passo il mio tempo libero a scrivere tante minchiate. Ma tante tante.
Attendo che siate anche voi a inviarmi le vostre, come sempre all’indirizzo liberopensieroberto@libero.it, e se qualcuno di voi si sveglia potremo dare vita alla rubrica di cui alla precedente puntata. A proposito, annuncio che il titolo sarà “Ecco perché dallo scarico della mia lavatrice esce l’ectoplasma quando quello della pubblicità ne schiaccia il tubo” come ci ha suggerito Sonia, ovviamente la rubrica nascerà solo se parteciperete inviandomi qualche segno di vita.
Boh, la predica settimanale è finita, questa volta ho occupato un po’ più righe del solito, ma sono certo che me lo perdonerete. Cioè non ne sono certo, lo spero. Cioè io mando il pezzo a Uki, il pezzo viene pubblicato tale e quale e poi sono cazzi vostri.
Ops, ho detto vostri, scusate la volgarità.

.

> Il Papa contro l’eutanasia – 05 Marzo 2015
Papa Bergoglio dichiara il suo “No all’eutanasia, sì alle cure palliative” ma “Lo Stato non guadagni con la medicina”.
Poi aggiunge “Sì allo Stato, no alle cure palliative con eutanasia, no alla medicina, sì all’eutanasia con guadagni, no ai guadagni con eutanasia ma senza palliative fuori dallo Stato, sì alle cure con eutanasia palliativa dello Stato che non ci guadagna niente e allora si cura con la medicina statale che non è palliativa a meno che non procuri eutanasia”.

> Bomba carta davanti sala giochi in Puglia – 05 Marzo 2015
Altamura (Bari). Una bomba carta è stata fatta esplodere davanti ad una sala giochi ferendo otto persone. Gli inquirenti sospettano si tratti di racket, ma i titolari della sala giochi rassicurano “È solo un nuovo gioco virtuale. Si chiama ‘Lancia la bomba carta davanti alla sala giochi’, ed è molto conosciuto fra i giovani. Abbiamo già ordinato altri due giochi simili, ‘Favorisci la prostituzione’ e ‘Minaccia i giudici’ e siamo certi che sarà un successo. Lo facciamo per tirare fuori i giovani dalle strade e dalla malavita”.

> Dj arrestato perché finto poliziotto – 05 Marzo 2015
Luciano Fronti –il Dj Giuseppe di Radio 105– è stato arrestato perché simulava l’appartenenza alle forze di Polizia con tanto di tesserino falso e pistola. In casa gli hanno trovato anche della Marijuana.
Davanti al giudice si è giustificato dicendo “Stavo giocando a guardie e ladri, ma non ho molti amici, quindi lo facevo da solo”.

> De Luca vince le primarie Pd – 05 Marzo 2015
Vincenzo De Luca ha vinto le primarie del Pd per candidarsi alla guida della Campania.
Gli elettori del Pd erano convinti di dover indicare un possibile nome per le pustole sui genitali.

> Incidente aereo per Harrison Ford – 06 Marzo 2015
Il famoso attore di 72 anni è finito in ospedale dopo un incidente avuto con il suo monomotore d’epoca. Ford ha scritto su Twitter che stava solo facendo una gita, ma a bordo del velivolo è stato trovato un antico manufatto egiziano simile ad una miniatura della città di Tanis, l’amuleto di Ra, una pietra sacra recuperata nel palazzo di Pencot ed un diario con gli appunti per il recupero del santo Graal.

> Bce e rispetto impegni della Grecia – 06 Marzo 2015
La Bce aumenta a 68,8 miliardi la liquidità di emergenza per la Grecia, purché Tsipras sia pronto a dichiarare pubblicamente che la feta fa cagare.

> Isis distrugge altra cultura – 06 Marzo 2015
L’organizzazione terroristica già responsabile della distruzione del museo di Mosul, si è accanita oggi sulla città di Hatra, in Iraq. Distrutti reperti assiri, elettrodomestici di vecchia generazione e figurine Panini doppie.

> Jonny Depp ferito sul set – 06 Marzo 2015
L’eclettico ed affascinante attore ha avuto un incidente alla sua mano sul set del quinto film della serie “I Pirati dei Caraibi”, ed ha subìto un intervento chirurgico d’urgenza. L’incidente è avvenuto nel suo camerino, dove sono stati trovati diversi funghi allucinogeni ed una foto di Tim Burton nudo.

> Acqua pubblica.. ma privata – 07 Marzo 2015
“Il Fatto Quotidiano” denuncia la gestione del servizio idrico da parte di privati in alcuni comuni siciliani, nonostante il referendum di quattro anni fa.
Gli amministratori locali si difendono dicendo che gli imprenditori che gestiscono l’acqua in realtà sono pubblici, perché in paese li conoscono tutti.

> USA e ripresa economica – 07 Marzo 2015
Gli Stati Uniti registrano a Febbraio la creazione di 295.000 nuovi posti di lavoro, contro i 240.000 previsti. I neo assunti sono tutti italiani.

> Lettera di Michelangelo, è giallo in Vaticano – 08 Marzo 2015
Padre Federico Lombardi ha riferito che già dal 1997 all’Archivio della Fabbrica di San Pietro manca una lettera di Michelangelo.
La Gendarmeria ha eseguito indagini accurate, e il documento è stato ritrovato fra i resti del velivolo incidentato di Harrison Ford.

> Festa della donna – 08 Marzo 2015
Oggi è la festa della donna. Le donne in molte città hanno protestato per il termine festa della donna, perché si dovrebbe usare il termine giornata della donna.
Molti uomini hanno regalato le mimose, ma migliaia di donne hanno protestato per l’inutilità del gesto.
Molti uomini non hanno fatto regali alle consorti, ma migliaia di donne hanno protestato per la mancanza di attenzione da parte degli uomini.
Molti uomini si sono sparati, ma migliaia di donne hanno protestato perché potevano scegliere altri giorni per farlo senza rovinare una ricorrenza così importante.

> Gli inglesi estinguono il debito – 09 Marzo 2015
Il Regno Unito salda il debito di Stato contratto con finanziatori esteri per sostenere la Prima Guerra Mondiale, che ammontava a ben 1,9 miliardi di sterline.
Scotland Yard ha aperto un’inchiesta per capire a chi cazzo stanno pagando da anni se i finanziatori sono già morti.

> 21 anni gira scene hard in biblioteca – 09 Marzo 2015
Windsor, Ontario (Canada). Una giovane ventunenne è stata arrestata per atti osceni dopo aver pubblicato video hard girati all’interno della biblioteca pubblica. L’Assessorato alla Cultura locale ha pregato la polizia di rilasciarla perché non s’era mai visto un aumento di presenze così alto in biblioteca.

> Video hard dell’ex – 10 Marzo 2015
Vicenza. Una ragazza ha fatto processare il suo ex accusandolo di aver divulgato su internet un video hard della loro intimità in cui appariva addirittura il suo nome e cognome.
La ragazza stessa ha deciso di cambiare cognome, poi le hanno fatto notare che il video non ha avuto migliaia di visualizzazioni per i titoli di testa.

> I mestieri di Alessandra Amoroso – 10 Marzo 2015
La giovane cantante, in un’intervista al “Corriere della Sera” ha dichiarato “Divento scrittrice, ma volevo fare la poliziotta. A dire il vero il mio sogno era di fare la cantante, ma adesso vendo detersivi al mercato. Non importa, io canto anche lì e sono piena di clienti”.

> Ricatto a Lapo, altri due arresti – 10 Marzo 2015
Arrestati Bicio Pensa e Giovanni Bellavista (fratello del terzo soggetto già arrestato) per il ricatto a Lapo Elkann. Il loro scopo era di ottenere ben 120 mila euro in cambio di un video sconvolgente in cui Lapo parla bene l’italiano, e si masturba sulla foto di Milena Gabanelli scambiandola per Annie Lennox.

> La riforma del Senato passa l’esame – 10 Marzo 2015
Con 357 sì e 125 no, il ddl sulla riforma del titolo V della Costituzione incassa l’approvazione della Camera dei Deputati.
Il nuovo Senato sarà composto da una decina di abitanti di Tatooin, tre ebrei, cinque omosessuali –due uomini, due donne e Elena di Cioccio– quattro gemelli omozigoti della nuova Zelanda, dieci comparse della fiction “Le tre rose di Eva -nona stagione” e due cartongessisti.
Presidente del Senato: Clint Eastwood.

> Caso Ruby, Berlusconi assolto – 11 Marzo 2015
Silvio Berlusconi è stato assolto dal processo per concussione e prostituzione minorile.
Appresa la notizia, Hosni Mubarak ha spedito all’ex Premier un Tweet in cui gli fa gli auguri e lo ringrazia di cuore per aver salvato sua nipote dalla strada.

> Una soprano nello spazio – 11 Marzo 2015
Sarah Brightman, soprano inglese, ha pagato 52 milioni di dollari per un’avventura nello spazio. Quando ha iniziato cantare alla Stazione Spaziale Internazionale, è stata colpita alla testa e poi sparata verso il sole.

> Selfie con i poliziotti – 11 Marzo 2015
Due quattordicenni sono stati colti dalla polizia mentre rubavano in un negozio. Una volta alla centrale, hanno chiesto ai poliziotti di fare un selfie per ricordo, e i poliziotti li hanno riempiti di botte.

> Indagini chiuse su Bankitalia – 11 Marzo 2015
Archiviate le indagini sull’ex Direttore Generale di Bankitalia Anna Maria Tarantola per il mancato controllo su titoli derivati.
Il Gip di Trani: “Non riusciamo a capire che cazzo sono i derivati”.

Roberto D’Izzia

 

Share Button
More from Roberto D'Izzia

Feticci a gogò (Part.1)

Una parafilia definita “fase della sessualità perversa”: serve a dominare eventi infantili...
Read More

19 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.