Il Giorno della Quaglia > [06/03/2015]

Tutte le notizie analizzate da un temibilissimo pennuto

Cari ricercatori archeologi di welfare,
per alleggerire la stesura di questo appuntamento scrivo ascoltando Franco Battiato anche se, a dire il vero, è una pessima idea perché mi deconcentro e mi chiedo che minchia sono i treni di Tozeur e che c’entrano i viaggi interstellari.
È evidente che Battiato sia sempre stato un cazzaro, geniale proprio perché è riuscito a convincere il mondo intero che è un genio.
Un po’ come Matteo Renzi.
Non saltate sulle vostre sedie da 15 euro prese all’Ikea nell’unico giorno libero che avevate l’anno scorso al suono del paragone Battiato-Renzi, prima di tutto perché quelle sedie si spaccano facilmente, secndo motivo perché, in quanto ad essere cazzaro, Renzi non lo batte nessuno.
So bene che lo è un complemento ridondante perché in analisi logica Renzi è già il complemento oggetto, ma non è né il luogo né il tempo per farvi una lezione di italiano. Gratis, poi, non pensateci neanche lontanamente.
La moltiplicazione incontrollata di cazzari nel mondo sta assumendo dimensioni bibliche (Ebe, preparati, elenco goliardico fuori dal tempo in arrivo): politici che mentono sapendo di mentire, imprenditori che si mettono le dita nel naso o si puliscono il culo con i tovaglioli oliati del bar prima di stringere la mano agli stagisti (ops, ho detto stagisti, scusate la volgarità), massoni sbadati che rivelano segreti millenari ai giornalisti di Italia Uno, suore che cantano e lo fanno così male che se metti un bicchiere di latte vicino alla tv in quel momento ed alzi il volume a palla ti si forma lo yogurt greco, comici simpatici come una raccomandata di colore verde (questa è rivolta soprattutto ai poveri disgraziati), poliziotti dal manganello facile e giudici dalla sentenza raffinata come un petalo di oleandro sui poliziotti dal manganello facile, maschi italiani che diventano jihadisti solo perché pensano che la Jihaad sia una attrice porno mulatta e super porca degli anni ottanta, presidenti americani Nobel per la Pace che organizzano una guerra dietro l’altra e chiedono cortesemente a tutti gli stati alleati di appoggiarli, ingegneri indiani pedofili che se vengono fermati per un banale eccesso di velocità pensano di essere stati beccati da “To catch a predator” e si mettono a piangere confessando tutto, invasati, medici spregiudicati che guadagnano in nero, malati di computer e giocatori sconsiderati di slot machine.
E poi c’è lui, il cazzaro simbolo del nostro tempo di cui accennavo prima: Matteo Renzi. Sia ben chiaro, io non ce l’ho con lui come essere umano, più che altro perché ho il sospetto che sia un roditore.
Mi chiedo dove siano finiti le personalità simbolo di una volta, come poteva essere un Giorgio Gaber, un Gandhi, un Dalai Lama, un Indiana Jones, un Arnold Schwarzenegger, un Marty McFly, un Dottor Slump, un Eritreo Cazzulati.
Insomma, rifletto sugli effetti della globalizzazione e mi rendo conto che forse non si è riusciti a divulgare sogni e cultura come si sperava, ma solo videogiochi e documentari su vagine depilate, che fra l’altro non sono per nulla male come moda da divalgare a livello mondiale; forse sono drastico, forse il mondo è bellissimo e la cultura dell’essere umano si sta arricchendo con moto uniformemente accelerato (moto-uni-che???) e probabilmente il vero nerd sono io che rimango attaccato alle mie convinzioni.
Convinzioni che ho maturato dieci minuti fa dopo trentasette anni di dubbi, e che purtroppo dovrò smantellare certamente appena inizierò a commentare le notizie di questa settimana.
Che dire, mie care lettrici e miei un po’ meno cari ma comunque stimatissimi lettori, dobbiamo essere pronti ad attraversare un mare di mucillagine (chi ha vissuto come me la bella esperienza nell’Adriatico del 1989 sa di cosa parlo) chiudendo gli occhi ed immaginando di nuotare in acque termali al profumo di rosa, oppure rimboccarci le mani, tirare via davvero la mucillagine e cospargere l’intero mare con petali di rose appena sbocciate.
Con grandi bestemmie delle rose che impiegano un anno intero a sbocciare.
Beh, come si dice: non si può fare una frittata senza rompere qualche uovo. Non c’entra un cazzo con le rose, ma l’ho sentita dire dal Joker-Jack Nicholson nel Batman di Tim Burton, e mi piaceva l’idea di citarla. Fra l’altro quel Batman era mille volte più magico di quello super fashion interpretato da Christian Bale, e pure Michael Keaton era più figo e tenebroso, ma questa è la mia opinione personale.
Nel chiudere questo pietoso editoriale vi ricordo che potete scrivermi a liberopensieroberto@libero.it per suggerirmi notizie da commentare nel nostro appuntamento settimanale.
Mi piacerebbe aprire una rubrica in cui mi scrivete qualche fesseria di cui discutere, e per scegliere il titolo ho deciso di affidarmi al vostro raffinato intuito.
Lancio pertanto il seguente sondaggio:
che titolo vorresti dare alla nuova rubrica de “Il giorno della Quaglia”, ammesso che per te sia interessante almeno quanto una ricetta de La prova del cuoco?
Titolo A: “I cazzi miei confidati in gran segreto a Roberto D’Izzia che poi li spiattella su internet”
Titolo B: “Ecco perché dallo scarico della mia lavatrice esce l’ectoplasma quando quello della pubblicità ne schiaccia il tubo”
Titolo C: “Nuova rubrica senza nome de Il giorno della Quaglia”

In attesa della risposta, vi auguro buona lettura.

 

> Inaugurazione anno giudiziario – 26 Febbraio 2015
Il presidente del Tar del Lazio, Luigi Tosti, denuncia un aumento dei contenziosi e chiede per il 2015 più magistrati, più segretari, più automobili, più dentifrici, più paraspigoli, più tappi di sughero, più tapparelle e più segnalibri della Feltrinelli che non si capisce mai dove finiscono anche quando li metti proprio all’inizio del libro per non perderli.

> Aggredisce la moglie con l’aspirapolvere – 26 Febbraio 2015
Un generale in pensione è accusato di aver aggredito la moglie con un aspirapolvere che, per fortuna, è finito su una vetrata anziché sulla consorte.
“Volevo solo toglierle la forfora” dichiara il pensionato sconvolto dal brutto episodio.

> Nuove auto blu all’asta – 26 Febbraio 2015
Il Governo mette su Ebay altre 33 auto blu. Il nuovo prezzo è di 50 euro, compresa la consegna a domicilio e la messa a punto fatta personalmente da Matteo Orfini.

> Cda Rai riordina i Tg – 26 Febbraio 2015
È stata approvata, con cinque voti su otto, la riorganizzazione dei Tg che dovrebbe comportare il risparmio di 80-100 milioni di euro.
Le macchinette del caffè delle redazioni saranno fornite unicamente di surrogati all’orzo, gli inviati speciali potranno bere solo acqua piovana e i vestiti dei mezzi busti della prima serata verranno condivisi a sorteggio con gli inquilini del palazzo affianco.

> Torna Terminator – 26 Febbraio 2015
Arnold Schwarzenegger riveste i panni del più famoso cyborg cinematografico, la cui saga cominciò nel 1984.
In questo nuovo episodio, il terribile T-800 viene dal futuro per uccidere l’uomo che costruirà il primo ospizio per cyborg.
Epica la scena in cui il Terminator prende il protagonista per la gola e gli dice “Non mi metterai in una casa di cura, sono ancora autosufficiente, lì sono tutti rincoglioniti e si lamentano tutta la notte, e poi il cibo fa cagare e le infermiere picchiano i vecchi”.

> Sparatoria alla chinatown di Milano – 27 Febbraio 2015
Un morto e un ferito grave: questo è il bilancio della sparatoria avvenuta davanti al locale karaoke Milan by Night, nella chinatown milanese.
Uno dei due è stato freddato mentre provava a cantare in italiano un pezzo di Arisa, mentre l’altro è rimasto ferito nel tentativo di abbassare il volume del microfono.

> Si tuffa nelle acque gelide e salva la balena – 27 Febbraio 2015
Bacoli (Napoli). La proprietaria di un ristorante sul mare si è gettata nelle acque gelide per salvare un cucciolo di balena che si era incagliato negli scogli, a causa di un probabile disorientamento, e lo ha aiutato a prendere il largo.
Subito dopo, il piccolo cetaceo è stato arpionato dal gruppo di pescatori giapponesi che lo stavano inseguendo e da cui si stava nascondendo bene, almeno fino a quando quella stronza non è intervenuta per farsi i cazzi degli altri.

> Bossetti e processo per Yara Gambirasio – 27 Febbraio 2015
Nuovi elementi indicano Massimo Giuseppe Bossetti come colpevole per l’assassinio della piccola Yara Gambirasio.
Primo fra tutti, la presenza quotidiana su Pomeriggio 5.

> La Lega a Roma – 28 Febbraio 2015
Matteo Salvini e la Lega Nord manifestano a Roma contro il governo Renzi.
A presidiare la città sono stati predisposti ben tremila agenti, ottanta equipaggi del reparto prevenzione crimine della polizia e dei carabinieri, quindici carri armati, due Boeing carichi di Napalm e settemila moffette in posizione di attacco.

> Quanto cibo si consumerà all’Expo? – 28 Febbraio 2015
Una stima valuta la possibilità che all’Expo di Milano si consumeranno ben 5.887 pasti all’ora, che nei 184 giorni di esposizione dovrebbe ammontare ad un totale di ben 26 milioni di pasti, e il tutto senza aver invitato Giuliano Ferrara.

> Niente bagagli a Linate, colpa della Francia – 28 Febbraio 2015
A causa di contrattempi tecnici nell’aeroporto parigino Charles de Gaulle, molti passeggeri giunti a Linate sono rimasti senza bagagli.
La compagnia francese si scusa spiegando che volevano provare a lavorare male come gli italiani, ma non c’è speranza.

> Caro amico ti scrivo – 01 Marzo 2015
Esattamente tre anni fa moriva Lucio Dalla, ma fans e amici intimi giurano di averlo visto in giro per Bologna mentre parlava con una puttana o salutava i passanti urlando, vestito da torero e con una torta in mano.

> La Sapienza di Roma ed i cadaveri – 01 Marzo 2015
L’Istituto di medicina legale della capitale è stato chiuso per ragioni igienico-sanitarie, fra le quali la curiosa presenza di cadaveri nei corridoi.
Il rettore, Eugenio Gaudio, si dichiara perplesso della scoperta perché generalmente gli studenti morti vengono riciclati con l’umido o serviti nella mensa con curry e cumino.

> Cnr e sperimentazione sui macachi – 02 Marzo 2015
Animalisti sostenuti da parlamentari del Movimento 5 Stelle hanno attaccato il cnr di Roma per l’utilizzo di primati da esperimenti.
I dirigenti della struttura hanno dichiarato “Ok, ok, non useremo più macachi per fare gli esperimenti. Da oggi tortureremo solo pulcini affittati da Francesco Amadori e tartarughine del luna park”.

> Italia ha primato di intolleranza sul web – 02 Marzo 2015
L’Italia, e nel dettaglio Milano e la Brianza, detiene secondo l’associazione Vox il primato per twitter intolleranti verso gay (oltre a ebrei e disabili).
Un altro studio classifica il nord Italia come maggior fruitore di Youporn del mondo.
Arcore è un paese della Brianza.
Cesano Boscone è alle porte di Milano.

> Riscossione record multe a Bologna – 02 Marzo 2015
La Provincia dell’Emilia Romagna detiene il record di incassi di multe.
Il metodo di incasso è semplice: si presentano a casa alcuni lottatori di Wrestling della WWF armati di mazze chiodate o flagelli romani, e porgono gentilmente al cittadino multato la bolletta da presentare in posta per il pagamento.

> Alberto Angela esplora Parigi – 02 Marzo 2015
Il figlio del noto divulgatore scientifico, nonché storico presentatore di “Ulisse”, esplorerà la Senna a bordo di un battello d’epoca. Catturerà mitologiche pantegane da cinque chili e mezzo, e cercherà di scoprire il mistero dei famosi water abbandonati del diciottesimo secolo.

> Britney Spears perde i capelli – 03 Marzo 2015
Anche se è accaduto lo scorso 27 Febbraio, sta girando in questi giorni il video di Britney Spears che perde una ciocca di capelli mentre si esibisce al Planet Hollywood di Las Vegas.
La star tiene a precisare che i capelli non erano i suoi, ma quelli del suo pony.

> Falsi ciechi – 03 Marzo 2015
Finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Crotone hanno smascherato due falsi ciechi che percepivano indennità di accompagnamento da anni.
I due truffatori sono stati video ripresi mentre uscivano di casa da soli, guidavano, facevano la spesa, pescavano rane e dirigevano una puntata di Mezzogiorno in Famiglia.

> Berlusconi risarcisce Di Pietro – 03 Marzo 2015
Il processo per diffamazione intentato da Antonio Di Pietro nei confronti di Silvio Berlusconi si è concluso con un risarcimento simbolico: la zampa sinistra di Dudù e la foto di Topolànek nudo in evidente stato di eccitazione.

> Presidente Camera di Commercio in manette – 03 Marzo 2015
Roberto Helg, Presidente della Camera di Commercio di Palermo nonché presidente della Gesap (società di gestione dell’aeroporto “Falcone e Borsellino” di Palermo) è stato arrestato in flagranza di reato mentre prendeva una mazzetta da 80 mila euro.
“I soldi” spiega l’avvocato di Helg, “Non sono del mio assistito, ma di quel rompiballe del ristorante che voleva la proroga dell’affitto”.

> Giudice assolve Renzi, viene promosso dal Governo – 03 Marzo 2015
Martino Colella è stato nominato per decreto Procuratore Generale della Corte dei Conti.
Lo stesso magistrato fece parte del collegio che assolse Matteo Renzi dalla condanna della Corte dei Conti per la questione delle nomine senza gara della Provincia di Firenze.
Fra i due episodi non c’è collegamento, lo stabilisce un magistrato di Firenze che sta per essere nominato vice presidente della Anm.

> La donna più anziana del mondo – 04 Marzo 2015
Si chiama Misao Okawa, è giapponese ed è la donna più anziana del mondo con i suoi 114 anni appena compiuti.
I giornali riferiscono che non ha grossi problemi di salute a parte un calo di udito, vive sola, mangia bene, caga benissimo, fa sesso regolarmente, ascolta gli Ac/Dc, partecipa a gare di twerking, va spesso al Mc Donald’s con i suoi tre figli, cinque nipoti e diciotto pro nipoti offrendo tutto lei perché ha versato 90 anni di contributi ed ha la pensione alta, vota Partito Democratico del Giappone perché gli piace il nuovo giovane leader Matsudaira Rentzi, dorme solo tre ore su ventiquattro ed ha deciso di tingersi i capelli di blu perché è dal 1910 che lo voleva fare ma l’imperatore lo impediva a tutti i sudditi.

> Beppe Grillo offre aperture agli avversari – 04 Marzo 2015
Il portavoce del Movimento 5 stelle ha rilasciato un’intervista ad Emanuele Buzzi del Corriere della Sera in cui parla soprattutto del reddito di cittadinanza.
Finita l’intervista, Buzzi si è spogliato nudo, è uscito dalla redazione del giornale, poi ha iniziato a correre per la strada con un registratore in mano urlando “Ce l’ho fatta, ce l’ho fatta, sì, l’ho intervistato! L’ho intervistato! Dio esiste! Dio esiste! Voglio il pulizer! L’ho intervistato!”.

> Il Presidente alla mostra in anteprima – 04 Marzo 2015
Sergio Mattarella ha visitato in anteprima la mostra Matisse Arabesque che gli ha causato un attacco di colite fulminea.
“Devono essere state le cozze di ieri sera” ha detto sobriamente ai giornalisti accorsi con i rotoli di carta igienica in mano.

> Putin contro gli omicidi politici – 04 Marzo 2015
Il presidente russo, riferendosi all’assassinio del suo oppositore Boris Nemtsov, ha dichiarato il suo disappunto dicendo che è necessario liberare la Russia dalla vergogna degli omicidi a sfondo politico.
Si prevedono risate di massa fino al 4 Marzo 2035.

> Papa Francesco per gli anziani – 04 Marzo 2015
Parlando di anziani, papa Francesco ha dichiarato “È brutto vedere gli anziani scartati. Bisogna aspettare almeno tre o quattro mani e vedere se sono già usciti tutti i carichi”.

Roberto D’Izzia

Share Button
More from Roberto D'Izzia

Il Giorno della Quaglia

Tutte le notizie analizzate da un temibilissimo pennuto (PUNTATA N° 27)
Read More

15 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.