Il Giorno della Quaglia > [06/02/2015]

Tutte le notizie analizzate da un temibilissimo pennuto

Cari plebei, esiste una vaga possibilità che qualcuno di voi voglia una mia riflessione sul nuovo Presidente della Repubblica, ma temo di dovervi deludere.
Che un democristiano venga nominato Presidente non credo sia una sconvolgente novità; come ho scritto qualche giorno fa su Twitter, se Mattarella è il nuovo che avanza allora io sono uno spermatozoo.
Una vera notizia da dare sarebbe stata l’elezione di Cicciolina, la mitica pornostar che seppe sdoganare il sesso in parlamento; allora sì, il mondo intero avrebbe puntato gli occhi sull’Italia, e sulle tette della sua Presidente, ed avremmo probabilmente vinto un premio Nobel simbolico per l’avanguardia morale e filosofica. Fra l’altro gli italiani sono i secondi fruitori di YouPorn del mondo, quindi ci saremmo sentiti tutti più rappresentati ed orgogliosi come accennavo nella precedente puntata della Quaglia.
Gli incontri internazionali sarebbero stati uno spasso, con Cicciolina che si presenta nel suo classico abito bianco semi trasparente e i Capi di Stato che invece di porgerle il saluto ufficiale le chiedono un autografo per l’infinita importanza che lei ha avuto nei loro momenti privati.
Angela Merkel avrebbe smesso di usare il suo fascino femminile da dominatrice per incutere timore nei presidenti che la incontrano, e si sarebbe sciolta al solo immaginare di ricevere un cunnilingus dalla nostra; le first ladies europee avrebbero vietato ai loro mariti incontri riservati nati con la scusa di non divulgare notizie importanti per la sicurezza mondiale. Tutti i nerd del Pd, ma anche quelli del centro destra (chi?) avrebbero dovuto distruggere i cartelli con il primo piano di Napolitano e la scritta “Il mio Presidente”, e sarebbero sbucati cartelli con Cicciolina che maneggia un pitone a gambe aperte in dimensioni eccezionali. La mia Presidente.
E invece, no. Il nuovo Presidente è l’ennesimo vecchietto con un curriculum di tutto rispetto, di rigore, garante dello Stato e della legalità, sicuramente capace di essere un arbitro, e bla bla bla… Non mi importa che suo fratello sia stato ucciso dalla Mafia. Anche i familiari delle scorte che saltano col tritolo hanno lo stesso diritto ad essere osannati.
Mah, mi sono svegliato polemico.
È colpa della lasagna vegetariana che ho mangiato ieri, troppo pesante. Il problema è che era piena di verdure difficili da digerire, tipo verza, broccoli, spinaci e funghi, e per fare volume ho messo anche un po’ di panna. La notte è stata lunga ed agitata, e mi sono alzato pensando che vivo in uno Stato in cui nessuno pensa a Cicciolina come Presidente della Repubblica. Un vero scandalo.
Le mie inutili considerazioni finiscono qui, vi mando un enorme abbraccio (hey, Ilona, mi leggi anche tu? In effetti si… so che hai apprezzato questo nostro Speciale sulla trasgressione italiana -Ndr), e nel ricordavi che potete scrivermi a liberopensieroberto@libero.it , vi lascio con il commento dei fatti della settimana.
..e ricordate, la verza e la panna sono un pessimo connubio.

 

> Presidente della Repubblica, niente di fatto – 29 Gennaio
Oggi il Parlamento ha votato per il Colle, senza però trovare i numeri per l’elezione definitiva del Presidente.
Matteo Renzi, in una conferenza stampa lampo fatta un’ora prima della votazione, aveva proposto il nome di Sergio Mattarella, mentre i componenti del Pd sigillavano la scelta con un lungo e sentito applauso.
Sergio Mattarella ha ricevuto solo 5 voti.

> Fori imperiali senza traffico – 29 Gennaio
Il Sindaco Marino annuncia la decisione di chiudere la via dei Fori imperiali (sì, a Roma, ignoranti!) sia agli autoveicoli che ai pulman. La motivazione è che vuole valorizzare i resti della nostra antica e meravigliosa civiltà.
Il prossimo passo sarà chiudere il passaggio anche ai turisti. Sono già pronti cartelli da mettere all’ingresso del sito con la dicitura: “I Fori sono meravigliosi, ma al Louvre ci sono le francesine in minigonna”.

> Telecamere a gogò in provincia di Mantova – 29 Gennaio
A Casalmoro, paese del mantovano di 2.249 abitanti, il Comune vanta l’installazione di 46 telecamere che hanno permesso una diminuzione drastica dei furti ed un aumento eccezionale degli incassi da multa (60 mila euro negli ultimi 4 mesi del 2014, come ci informa “Il Fatto Quotidiano”).
Il Sindaco dice che i cittadini sono contenti.
Sono già pronte telecamere da piazzare in tutti i culi per ridurre drasticamente la fuori uscita di emorroidi e per tenere sotto controllo le abitudini alternative dei cittadini.

> Coca cola e Mc Donald’s a Cuba – 30 Gennaio
Alex Castro, uno dei figli di Fidel, dichiara la sua disponibilità ad aprire le porte dell’isola a Mc Donald’s e Coca Cola, che vorrebbe produrre direttamente lì.
Arriva un po’ in ritardo, perché Coca e Rum si beve ormai da 50 anni, ma si sa come sono fatti questi comunisti, arrivano sempre dopo a sapere le cose.

> Burocrazia uccide adozioni dall’estero – 30 Gennaio
Secondo “La Stampa”, la Commissione per le Adozioni Internazionali è colpevole di infinite burocrazie e mancanze procedurali che impediscono alle famiglie italiane di adottare i bimbi dall’estero.
La Commissione dichiara che i ritardi sono voluti per evitare che bambini innocenti vengano a vivere in un paese guidato da Renzi.

> Norma europea sullo Sbarco del pescato – 30 Gennaio
Consiglio Ue e Europarlamento trovano un accordo preliminare sull’attuazione della norma che obbliga i pescatori allo sbarco di tutto il pescato in porto.
Prima del 2015 i pesci erano infatti abituati a non farsi scaricare una volta arrivati al porto, ma coglievano l’occasione per fare crociere lungo le isole del Mediterraneo.
Furibonde le proteste degli operatori turistici che hanno visto calare le prenotazioni per il 2015 del 97%.

> Radioguida per interventi di chirurgia oncologica – 30 Gennaio
Un team di scienziati italiani, coordinati da Riccardo Faccini, dell’Università La Sapienza di Roma e dell’Istituto nazionale di Fisica Nucleare (vedi ANSA), ha brevettato l’utilizzo di elettroni in grado di guidare il chirurgo nell’asportazione di cellule tumorali residue, sulle quali viene indotta una forma di radiazione captabile.
Le cellule tumorali, colpite dagli elettroni, cominceranno a ballare e cantare canzoni di Bob Marley, rendendosi così facilmente individuabili dai chirurghi.

> Obama stanga i profitti off shore – 30 Gennaio
Il Presidente USA inserisce nel piano di bilancio 2016 una tassa del 14% sui capitali esteri dei grandi gruppi americani, valutati in circa 2 mila miliardi di dollari.
Anche il Governo italiano potrebbe adottare una simile iniziativa, ma Renzi informa che “Non fa parte del patto del nazareno, che fra l’altro non esiste, però esiste, ma non è come lo dipingono i giornali”.

> Leva obbligatoria per donne in Corea del Nord- 31 Gennaio
La Repubblica Popolare Democratica Orientale stabilisce l’obbligo di leva anche per le donne, che resteranno in servizio dai 17 ai 20 anni. I Capi di Stati tengono a precisare che la scelta dell’età non ha nulla a che vedere con la voglia di sesso dei maschi che fanno il militare per ben dieci anni.
Gli ordini stabiliscono che le soldatesse sotto le divise dovranno indossare lingerie trasparenti commestibili alla fragola o alla pesca, la loro dotazione di guerra comprenderà, oltre alle armi, anche barattoli di lubrificante della Durex e dovranno rispettare gli ordini di qualunque collega maschio, a prescindere dal grado.

> Transvolata record su mongolfiera – 31 Gennaio
Un americano ed un russo, rispettivamente Troy Bradley e Leonid Tiukhtyaev, sono giunti a Albuquerque (New Mexico, Usa) dopo essere partiti a bordo della mongolfiera da Saga, in Giappone, solo una settimana fa.
I due, intervistati, hanno detto che durante il viaggio hanno scoperto di essere gay, e già stanno organizzando un nuovo viaggio della durata di 5 mesi.

> Anti contraffazione quantica – 31 Gennaio
Punto Quantico (spin off del CNR) e Cabro (azienda chimica specializzata in lavorazione di metalli preziosi), hanno messo a punto un sistema di anti contraffazione basata sul principio di fluorescenza di alcune nano particelle che, una volta stimolate da luce ultravioletta, emettono radiazioni luminose; una volta tornati a casa dopo aver fatto shopping, infatti, potrete illuminare con raggi Uva le confezioni dei prodotti acquistati e trovare simpatiche immagini a sorpresa.
I disegni attualmente prodotti ed applicati sono: una giacca a righe di Oscar Giannino, i capelli di Valeria Fedeli, il pene di Barack Obama, Glenn Quagmire (Family Guy) che sodomizza una quattordicenne cinese, un orso polare che bestemmia, Joseph Ratzinger vestito da Signore dei Sith, Giuliano Ferrara fotografato da Samantha Cristoforetti, Nunzia de Girolamo che pensa la frase “ma è il metodo che non ci piace”, Putin in calzamaglia che imita Stanislavskij e la Torre Eiffel chiusa in un mega preservativo.

> È Sergio Mattarella il nuovo Presidente – 31 Gennaio
Al quarto scrutinio e con 665 voti su 995 presenti, il nome di Sergio Mattarella entra nell’elenco dei Presidenti della Repubblica Italiana.
In Parlamento hanno accolto il risultato con un lungo applauso che, però, subito dopo ha lasciato il posto a scene apocalittiche.
Rosy Bindi ha cercato di raggiungere Pier Luigi Bersani per festeggiare baciandolo con la lingua, ma, inciampando sugli orecchini di Anna Finocchiaro è finita con la bocca già aperta sulla faccia di Miguel Gotor, che trovandosi a fatto accaduto, ha approfittato ma tenendo sempre gli occhi chiusi e pensando alla Biancofiore in topless.
Renato Brunetta ha avuto un principio di crisi epilettica, Toti che gli era vicino ha provato a tranquillizzarlo ma, dato che anche lui era sconvolto dal panico, dalla bocca gli sono uscite solo le parole “merda”, “Cesano Boscone”, “nazareno”, “vaselina” e “Nesquik”.
La senatrice Paola Taverna, in un momento di isteria, ha cominciato ad urlare “io non sono un politico, non sono una onorevole, politico un cazzo, io sono io, vaffanculo, cacca, tette, pipì”, Luigi di Maio ha lasciato di corsa la sua postazione per andare a zittirla ma è stato placcato da Matteo Orfini, che in lacrime gli ha detto “aspetta, non fermarla, lasciala urlare, ho bisogno di imparare come si fa politica con passione, e poi guarda quant’è sexy quando bestemmia e le escono le vene dal collo!”.
Maurizio Gasparri si è messo a ridere ma solo perché non ha capito chi è stato nominato e soprattutto per cosa.
Matteo Renzi ha passato un pizzino a Michela Brambilla con su scritto “ora che sono diventato un figo me la dai?” e lei gli ha risposto “sì, ma prima ti metti in ginocchio e indossi la pettorina del mio cane”.
Il gesto più eclatante di tutti è stato quello di Giuseppe Civati che, capito quanto questa vittoria potrà giovare a Renzi, si è cosparso di benzina ed ha minacciato di darsi fuoco urlando la frase “vendicheremo il profeta, Allah prendimi con te!”.

> Nuovi festini hard per Strauss-Kahn – 01 Febbraio
L’ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale Dominique Strauss-Kahn è di nuovo sotto processo per uno scandalo sessuale. Pare che organizzasse un giro di festini in un hotel di Lille (che non è il nome di un cane).
La difesa spiegherà che i festini non erano a scopo sessuale, ma l’unico metodo efficace per riunire tanti capi di stato contemporaneamente e parlare di importanti questioni internazionali.

> I cinesi chiedono democrazia – 01 Febbraio
Migliaia di manifestanti cinesi scendono in piazza ad Hong Kong per chiedere che vengano fatte elezioni a suffragio universale.
La Cina risponde “Avete già un ordinamento indipendente rispetto a tutta la Cina, che cavolo volete di più, soldatesse in lingerie alla fragola e pesca?”

> Decapitato reporter giapponese – 01 Febbraio
Anche Kenji Goto è stato decapitato dai militanti dell’Isis che minacciano “Ora inizia l’incubo per il Giappone”.
Il video messaggio dell’Isis mostra il povero giornalista giapponese decapitato, che tiene fra le mani un biglietto con su scritto “Roberto D’Izzia, vaffanculo a te e alla battuta che hai scritto nella scorsa puntata della Quaglia”.

> Cadavere sulla Norma Atlantic – 02 Febbraio
La collaborazione fra Vigili del Fuoco, gli uomini della Capitaneria di Porto di Bari e i carabinieri del Sis ha portato alla luce il cadavere di un camionista che si trovava all’interno del suo tir al momento dell’incendio.
Al momento non è possibile identificare l’uomo per difficoltà dovute alla logistica, infatti la nave è stata portata al porto di Bari, poi a Tirana, poi a Pula, poi di nuovo a Bari, poi è stata tenuta ferma al largo di Ancona, poi è stata portata lungo il Mediterraneo fino allo stretto di Gibilterra, poi ha preso il largo verso la Baia dei Porci a Cuba, da lì è stata portata verso lo stretto di Panama.
Secondo fonti ufficiali, attualmente la Norma si trova in Papa Nuova Guinea, ma secondo alcune indiscrezioni sta passando lo stretto di Suez ed è già di ritorno verso Bari.

> La Croazia cancella il debito – 02 Febbraio
Il Governo balcanico decide di cancellare il debito che i cittadini meno abbienti hanno nei confronti di banche, imprese pubbliche e operatori di telefonia, fino ad un ammontare di 4.500 euro.
Pronta la risposta del nostro Ministro dell’Economia Padoan: “Ci accolleremo i debiti dei Croati; debito più, debito meno, che cazzo ce ne frega, tanto non li paghiamo neanche noi”.

> Il giuramento del Presidente – 03 Febbraio
In questa giornata, pochi minuti dopo le ore dieci, il neo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha prestato il giuramento sulla Costituzione.
Un discorso a dir poco commovente, secondo il sottoscritto, soprattutto quando Mattarella ha giurato di non pronunciare mai l’espressione “è il metodo che non ci piace“.
Un’altra citazione che il sottoscritto ha accolto con le lacrime agli occhi è stato il pensiero alle “nuove modalità di espressione che hanno già prodotto risultati avvertibili nella politica e nei suoi soggetti“, evidentemente rivolto al Movimento 5 Stelle ma, soprattutto, alla rivoluzione della Rete.
Emozionante anche il saluto ai giovani parlamentari, rivolto molto probabilmente a Sergio Zavoli, nato nel 1923.

> Buona Scuola e meritocrazia nell’istruzione – 03 Febbraio
Il progettoBuona Scuola” proposto dal Governo Renzi prevede di dare autonomia ad ogni Istituto Scolastico nel decidere quali siano i professori più meritevoli e a quali attribuire funzioni speciali.
Il metodo è semplice ed è utilizzabile dai Presidi di ambo i sessi: si prende in disparte un insegnante, gli si chiede quanti soldi può sborsare o, in alternativa, quali tipo di rapporti sessuali sarebbe disposto a subire e, sulla base delle risposte date, gli si da un punteggio.
Il rapporto anale abbinato all’uso di costumi di Arale e Dottor Slump, sommato alla ripetizione della frase “è il metodo che non mi piace” ha il punteggio più alto.

> Addio armi chimiche in USA – 04 Febbraio
Nel giro di 24 mesi, gli USA distruggeranno tutte le armi chimiche attualmente custodite in Colorado e in Kentucky. Il Capo di Stato Maggiore Raymond T. Odierno garantisce che le armi verranno dismesse definitivamente gettandole nelle zone più degradate delle grandi città americane; “Con un solo gesto”, afferma, “Potremo dare il via ad un processo di pace internazionale e contemporaneamente risolvere il problema della povertà nelle periferie”.

> Suicidi in Grecia – 04 Febbraio
La Grecia sta vivendo il dramma dell’aumento di suicidi fra la popolazione; i motivi dei gesti disperati sono principalmente due: la crisi dettata dalle politiche di austerity e la notizia che Tsipras incontrerà Matteo Renzi per discutere di riforme.

> Castrazione chimica come vendetta – 04 Febbraio
Mpumalanga, Sud Africa. Una ragazza di diciassette anni ha castrato chimicamente – con l’acido della batteria da auto – il fidanzato che l’aveva ripresa a sua insaputa mentre avevano un rapporto sessuale, divulgandone addirittura il video su internet.
Il sindacato dei produttori di batterie per auto, di cui nessuno conosceva l’esistenza, ha preso le distanze sull’uso improprio del loro prodotto ed ha comunque promesso di studiare nuovi acidi che sciogliessero i peni ma ‘senza comprometterne le funzioni’.

> Fatture elettroniche anche per privati – 05 Febbraio
La riforma fiscale che dovrebbe essere sottoposta al Consiglio dei Ministri a partire dal 20 Febbraio, prevede anche l’obbligo di fatturazione elettronica per gli scambi fra privati. Il cliente non potrà detrarre i costi se il fornitore non trasmetterà telematicamente la relativa fattura.
Tradotto: Tizio spende 10.000 euro per ristrutturare la casa pagando l’impresa edile di Caio, e mette la fattura cartacea nella dichiarazione dei redditi per usufruire delle detrazioni fiscali.
Caio, però, non trasmette quella fattura sulla piattaforma elettronica dell’Agenzia delle Entrate e a Tizio giunge una lettera in cui si dice che con quella stessa fattura ci si può pulire il culo.
Allora Tizio va a casa di Caio, gli rapisce la moglie e la figlia, poi lo chiama sul cellulare e gli dice “Senti brutto stronzo evasore di merda, o mi registri di corsa la fattura oppure ti rispedisco la moglie e la figlia a piccoli pezzi”.

 

Arrivederci alla prossima puntata de Il Giorno della Quaglia e ricordate: quando dovete pagare qualcuno per fare un lavoro o per acquistare qualcosa, presentatevi con una motosega già accesa e chiedetegli di registrare subito elettronicamente la fattura.

Roberto D’Izzia

 

Share Button
More from Roberto D'Izzia

Meccanismo Europeo di (in)Stabilità

Allegro manuale sul suicidio economico di uno Stato. Il nostro, ovviamente
Read More

13 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.