H.A.A.R.P. e Scie Chimiche: controllo mentale e climatico

Svariate prove dimostrano che la geoingegneria sta mettendo a rischio la salute dell'uomo e dell'ambiente... le intenzioni poi sono ancor più tremende

Secondo alcuni esperti la popolazione mondiale è vittima di una cospirazione per il controllo planetario. Secondo noi, seppur non volessimo arrivare ad affermare tanto… ci troviamo comunque di fronte ad alcune violazioni dei diritti umani le cui ripercussioni sono a dir poco nocive per la salute di tutti noi.

 

Vi ricordate di quella strana schiuma piovuta dal cielo su un litorale inglese qualche giorno prima della fine del 2011? Erano gli ultimi giorni di quell’anno quando una schiuma oleosa iniziò ad espandersi sul boulevard della cittadina di Cleveleys (Regno Unito). Litri e litri di schiuma bianca sono arrivati con le onde sul lungomare ed hanno coperto marciapiedi, automobili e case della Princess Promenade, con uno spesso e denso strato di materiale oleoso. È stata aperta un’inchiesta, ma non sono ancora arrivate risposte.

Inoltre, non di rado anche in Italia abbiamo assistito a delle  strane “nevicate senza nuvole” (ricorderete il caso del gennaio 2012 quando lo strano fenomeno terrorizzava i cittadini di Piemonte e Lombardia). Secondo gli esperti quest’incredibile “caso” climatico era permesso dalla presenza di nuclei di condensazione, ovvero sali e polveri e altre sostanze prodotte dalle attività antropiche, industriali ed urbane tipiche delle città del nord. E in quello stesso anno, successivamente, mentre nel centro Italia sembrava di essere a primavera, in Algeria si abbatteva una nevicata nel bel mezzo del deserto del Sahara. Non esistono più le (mezze) stagioni!

 

PROGETTO H.A.A.R.P.

Molti improvvisati tuttologi su Internet, ma anche molti esperti, ufficiali militari, scienziati, politici e non solo, da anni parlano di un piano per governare le masse attraverso il controllo delle menti e del clima terrestre. Da tempo lo fa anche la ricercatrice e scienziata Lauren Moret che ha prestato servizio presso laboratori statunitensi dove sembrerebbe si progettino armi e studi avanzati proprio per controllare noi pecoroni. Sembrerebbe che USA e Gran Bretagna da anni attuino sperimentazioni illegali in questi siti militari. L’High Frequency Active Auroral Research Program, più noto come Progetto Haarp, è uno di questi “esperimenti” più sparlati in rete.

In principio si fecero sperimentazioni con una colonia di scimmie in una fattoria presso il Lawrence Livermore National Laboratory (LLNL). Qui si trovava l’antenna prototipo per il progetto Haarp nella trasmissione per il presunto controllo mentale, da questa poi si trasmetteva ad una antenna più grande. Gli USA hanno oggi la loro antenna più grande in Alaska. Attualmente, questa tecnologia si trova in tutte le connessioni televisive, telefoniche, network, nelle antenne della polizia, ecc… Questo sistema si trova in tutti gli Stati Uniti. Sembrerebbe che quello che hanno fatto è stato quello di usare tale tecnologia come arma in ogni cosa che ormai fa parte della nostra confortevole vita: dall’elettricità, al telefono, fino alla televisione.

Ma procediamo seguendo un altro piano del discorso a me molto caro, sebbene un po’ fuori dagli schemi scientifici ufficiali.

 

La manipolazione delle risonanze nei campi elettromagnetici che vibrano dall’universo agli esseri viventi: l’influenza sulla natura biologica della salute umana.

Gli scienziati affermano che la tendenza dell’Energia basilare dell’Universo ad accumularsi, a differenza di altre forme di energia, consente innanzitutto l’organizzazione della materia caotica in strutture complesse. L’Energia primordiale, e dunque Vitale, si accumula all’interno della materia organica, la quale si organizza in “concentrazioni soggettive” di quello stesso iniziale “Respiro cosmico” (cioè si auto-osserva… è il fotone che riflette su se stesso). L’essenza energetica quindi “muove” la materia fino ad una vera e propria tensione meccanica, uno stadio in cui l’energia vibra (si muove) più velocemente, condizione che fa collassare l’energia, che si solidifica (non a caso: moto uguale vibrazione, vibrazione uguale suono. Se nel nostro universo, dunque, tutto si muove, ne consegue che tutto vibra). Perciò tutti gli organismi viventi sarebbero una sorta di “baccello” che imprigiona una certa quantità di Energia Vitale, la quale manifesterebbe le sue caratteristiche nelle funzioni biologiche meccaniche degli esseri viventi. Altresì, è il magnetismo che tiene insieme il nostro corpo materiale, esso impedisce di vaporizzarci, è la forza che ci mantiene solidi!

Fin qua è pura scienza da manuale; ma come sappiamo da altre fonti accademiche, la scienza oggi concorda con la “visione esoterica” ed olografica dell’Universo secondo la quale il nostro pianeta Terra è una “creaturavivente a tutti gli effetti (vedi l’ “Ipotesi Gaia” del dott. Lovelock). Come il corpo umano anche il pianeta Terra ha una natura multidimensionale -in parte fisica, in parte energetica e in parte spirituale- non è quindi difficile immaginare l’esistenza di svariate strutture invisibili che contribuiscono all’omeostasi del pianeta su tutti i vari piani.
Ai poli magnetici della Terra vi sono due importanti centri di regolazione (di circa 1400 miglia) che si aprono in un respiro ciclico di 24 ore ogni sei mesi, secondo alcuni ricercatori rappresentano due dei nove “chakra” che la Terra possiederebbe; uno dei quali interno al pianeta e gli altri sei situati sull’asse equatoriale, a formare fra loro angoli di 60° .
Sulla superficie planetaria, al suo interno e nell’aura energetica atmosferica scorrono anche innumerevoli correnti geomagnetiche di regolazione che costituiscono il corrispettivo di ciò che sono le “Nadi” per il corpo umano (le nadi sono una sorta di rete sottile di canali che ha la funzione di convogliare le diverse energie vitali attraverso le parti del corpo e i vari centri sottili -ossia i Chakra– del corpo umano). Non è un caso infatti che i luoghi sacri di tutte le civiltà native della Terra sorgono nei punti di incrocio di questa struttura cristallina “eterica” che, sostenuta da un certo magnetismo, circonda il pianeta ed è in connessione con la struttura organica di una qualsiasi specie vivente. Dolmen, menhir, piramidi, templi, chiese romaniche, cattedrali gotiche, ecc… molti sono stati eretti dove è presente un’intensa forza energetica che può essere canalizzata ed utilizzata dall’uomo a fini curativi, spirituali ed iniziatici.

Gli esperti descrivono questo sistema energetico planetario come un insieme di cordoni eterici che, intrecciati tra loro, formano una sorta di “griglia energetica” che permette appunto uno scambio di informazioni tra le diverse parti da cui partono i vari cordoni eterici costituenti tale rete. La griglia magnetica rappresenta dunque un sottile reticolo energetico che permette una relazione strettissima tra tutti gli esseri viventi: la Terra, il Sole, le stelle, i pianeti. Siamo un unico organismo cosmico vivente ed interagente armonicamente.

Secondo gli scienziati la presenza di questo reticolo magnetico terrestre spiegherebbe eventi quale “la centesima scimmia” o esperimenti quali “il centesimo uomo“, che dimostrerebbero l’esistenza, anche tra gli umani, di una sorta di “grigliadi comunicazione, simile a quella ipotizzata tra le scimmie di Koshima e quelle di altre isole lontane. Siamo tutti collegati da una “parte sconosciuta” ben nota agli aborigeni australiani (famosi per le loro capacità telepatiche), da una “sostanza sottile” invisibile, ma in ogni caso presente, che dimostra indirettamente l’Unità del creato.

Ebbene, ogni individuo è collegato a tali griglie energetiche tramite la propria corteccia cerebrale, essendo la creatura umana dotata di una complessa struttura elettromagnetica in stretto collegamento con la struttura elettromagnetica del pianeta.

Altresì, secondo gli scienziati determinate frequenze della vibrazione (l’energia di cui è fatto il cosmo) provoca sempre un cambiamento notevole nelle cellule e nei loro campi magnetici. Ordinari, o straordinari che siano, tutti gli stadi della nostra coscienza sono dovuti all’incessante attività elettrochimica del cervello che si manifesta attraverso “onde elettromagnetiche”: le onde cerebrali, appunto. Ecco che ogni attività cerebrale emette onde particolari che possono entrare in risonanza con le onde sonore esterne. È per questo che il cervello può essere “veicolato” attraverso determinate vibrazioni energetiche, stimolato a sintonizzarsi su una frequenza (e quindi sull’attività cerebrale che le corrisponde), perché esso è portato a funzionare come un insieme.

I saggi asceti usano questo “processo” per connettersi con la divinità, ossia con l’Energia Vitale Cosmica.

Oltretutto, anche il cuore umano emette un campo elettromagnetico che circonda l’intero corpo. Questo campo invia segnali ad ogni cellula del corpo che incidono sulla salute fisica, mentale ed emozionale. Il campo di energia del cuore interagisce ed è influenzato dal campo elettromagnetico della Terra, così come con altre persone, piante, animali incluso lo spazio, i pianeti e anche le stelle.

A questo punto è chiaro che se i Governi volessero influenzare il nostro cervello, il nostro cuore e la nostra salute, non dovrebbero far altro che andare a deformare le onde elettromagnetiche della terra che, in connessione con il nostro cervello, influenzano le vibrazioni dei nostri stati d’animo -dipendenti dalle emozioni, che infatti altro non sono che vibrazioni.

Già Nikola Tesla aveva scoperto che tutti i sistemi biologirisuonano” secondo le onde Alpha tra i 6 e gli 8 Hertz. Anche la risonanza della Terra (vedi la Risonanza Shuman) vibra nei medesimi valori in Hertz. Perciò, se è possibile controllare queste vibrazioni elettronicamente, è possibile controllare anche il “sistema nervoso e mentale” della natura biologica umana.

Di fatto, il cervello umano usa e registra le E.L.F. (onde a bassissima frequenza) cui risponde. Frequenze intorno ai 10,8 hz causano insofferenza, quelle intorno ai 6,6 hz depressione. Con l’atmosfera resa conduttiva dai metalli ionizzati, che sistemi come quello dell’H.A.A.R.P. sono in grado di controllare, si possono produrre frequenze in grado di risuonare e quindi influenzare il nostro sistema cerebrale (attraverso anche tutte le reti di comunicazioni istallate nelle nostre case o sul territorio).

Ma non finisce qui.

 

Geoingegneria: manipolazione del clima

C’è un altro aspetto collegato con il nostro campo magnetico importante per la nostra vita. Si tratta del clima terrestre, uno degli aspetti che più di tutti può essere intaccato da questi innaturali campi elettromagnetici.

Ecco che il controllo del clima, anche se i governi negano, è un ghiotto boccone per i loro eserciti. Immaginate l’effetto devastante e distruttivo che potrebbe avere in mano a chi fosse in grado di controllare il clima. Sembra sia anche abbastanza certo che già piccole guerre a livello climatico siano state messe in atto. Sembra anche ipotizzabile che alcuni dei più grandi disastri naturali come il tifone che rase al suolo New Orleans e il terremoto di Haiti siano molto meno disastri naturali di quanto si pensi ma ben sì disastri artificiali.

Ebbene, alcuni disastri climatici, più che per colpa dei Maya, potrebbero essere causati proprio da alcuni loschi scopi militari. Questo famigerato progetto del Dipartimento della Difesa Statunitense, coordinato dalla Marina e dall’Aviazione, è il cuore vero e proprio del più vasto –e ben più noto– programma diGuerre Stellari” avviato nei primi anni Ottanta sotto le amministrazioni Reagan-Bush, da cui è esplosa la corsa drogata verso le più ingenti spese militari come non si erano mai viste in precedenza, giustificate dal solito bipensiero orwelliano: “La guerra è pace”.

Attualmente a Gakona, nel centro militare in Alaska, sul terreno è installata una serie di 180 piloni d’alluminio alti 23 metri, su ognuno dei quali si trovano una coppia di antenne per la banda bassa ed una per la banda alta, in grado di trasmettere onde ad alta frequenza fino ad una distanza di 350 km. Queste onde sarebbero indirizzabili verso zone strategiche del pianeta, sia terrestri che atmosferiche.
Come spesso succede, la facciata dell’operazione ha nobili scopi:

– lo studio accademico della ionosfera e lo sviluppo di nuove tecniche radar, che permettano agevoli comunicazioni con i sottomarini e rendano possibili radiografie di terreni, in modo da rilevare armi od attrezzature a decine di km di profondità; a conferma di ciò, è online il sito del progetto, che dipinge l’immagine di un’innocua stazione scientifica, con tanto di webcam.
La realtà, come sempre, va cercata oltre la superficie.

Di fatto secondo gli esperti, dirigere la potenza di HAARP verso uno specifico punto della ionosfera, la farebbe riscaldare al punto da innalzarla fisicamente, in modo da creare un rigonfiamento altamente riflettente, definito “effetto lente”, in grado di convogliare i raggi sulla terra con effetti devastanti: la potenza di tali onde sarebbe tale da provocare modificazioni molecolari dell’atmosfera, causando –a seconda delle diverse frequenze– cambiamenti climatici, la possibile disgregazione di processi mentali umani, e forse anche, appunto, effetti sui movimenti tettonici di magnitudine imprecisata.

Così, dagli studi di Tesla (portati avanti anche dalla Russia fin dagli anni Cinquanta, in parallelo alle sperimentazioni degli Stati Uniti) si è poi arrivati ai primi studi relativi alla guerra climatica negli anni ‘70, come il “Progetto Popeye” per estendere la stagione dei monsoni in Vietnam.

Il documento più interessante è comunque lo studio redatto da sette ufficiali dell’esercito Usa nell’Agosto del 1996, intitolato: “Il clima come moltiplicatore di potenza: averne il controllo nel 2025”, nato da una direttiva del Comandante delle forze aeree statunitensi, tesa a stimolare un dibattito intellettuale tra i membri dell’esercito, in cui si afferma: «Nel 2025 le forze aereospaziali Usa potranno avere il controllo del clima se avranno capitalizzato le nuove tecnologie sviluppandole nella chiave delle applicazioni di guerra. […] Dal miglioramento delle operazioni degli alleati e dall’annullamento di quelle del nemico tramite scenari climatici “su misura”, alla completa dominazione globale delle comunicazioni e dello spazio, la modificazione climatica offre a chi combatte una guerra un’ampia gamma di possibili modi per sconfiggere o sottomettere l’avversario».

Sono molte le voci di protesta riguardanti questi folli e distruttivi progetti. Fra queste, la scienziata di fama mondiale Rosalie Bertell denuncia che «gli scienziati militari degli Stati Uniti stanno lavorando sui sistemi climatici come potenziale arma. I metodi includono l’accrescimento delle tempeste e la deviazione dei fiumi di vapore dell’atmosfera terrestre per produrre siccità o inondazioni mirate”. Richard Williams, fisico e consulente dell’Università di Princeton, dice che “i test di surriscaldamento della ionosfera sono un atto irresponsabile di vandalismo globale […] HAARP potrebbe essere un serio pericolo per l’atmosfera terrestre. Con esperimenti di questo tipo, potrebbero essere fatti danni irreparabili in poco tempo».
Alcuni ricercatori già oggi sospettano dei collegamenti con i recenti sconvolgimenti climatici, terremoti, uragani, maremoti, diffuse siccità, ecc…

Ma non è tutto.

 

SCIE CHIMICHE (“CHEMTRAILS”)

Un altro mezzo usato per influenzare la ionosfera, è quello di spargere delle sostanze chimiche nell’aria in grado di far rimbalzare le onde elettromagnetiche e dunque di alzare e scaldare la ionosfera.

Stiamo parlando delle Scie Chimiche (“chemtrails”), che non sembra siano le normali scie di condensazione rilasciate dai tubi di scarico degli aerei, semplice vapore acqueo prodotto dalla combustione del carburante. Questo dopo qualche minuto scompare, le chemtrails no! Durano molto di più.

Il passaggio di aerei che rilasciano scie persistenti a quote inferiori e a condizioni di umidità e temperatura non idonee, e che aumentano di volume persistendo per ore nel cielo, delinea il fatto di essere in presenza di “scie chimiche”. Infatti, la versione secondo la quale si tratti di semplici scie di condensa crolla miseramente dal momento in cui è dimostrato -ed è dimostrabile in qualsiasi momento- che le scie igroscopiche (clouds base hygroscopic seeding) osservabili da terra sono disperse “a bella posta” (Generale Fabio Mini) a quote spesso inferiori ai 1.600 metri dove non sussistono per nulla i parametri fisici necessari per la formazione delle fantomatiche scie di condensazione

Insomma, le chemtrails non sono scie di condensazione: lo dimostrano le analisi del radar ad effetto Doppler. Il radar Doppler è un particolare tipo di radar che si basa sull’effetto di slittamento in frequenza, detto, appunto, effetto Doppler.

L’obiettivo del C.D.D.P., che ha realizzato questa ricerca, è quello di fornire la documentazione inoppugnabile circa le attività chimico-biologiche, attraverso immagini digitali e rilevazioni di radar meteorologici i cui i dati sull’atmosfera superiore indicano che le condizioni meteorologiche presenti alla quota degli aerei chimici non sono idonee per la formazione di scie persistenti in base ai parametri fisici.

Dunque le nuvole filiformi di bassa quota, create dai velivoli clandestini, non sono cirri, a differenza di quanto affermano i meteorologi, ma scie tossiche. I cirri veri, infatti, che si trovano a quote molto più alte, non possono essere rilevati dai radar meteorologici Doppler.

La forma ed i falsi colori delle immagini radar riguardanti le nubi chimiche sono del tutto diversi dalle configurazioni e dall’aspetto cromatico delle nuvole naturali. Inoltre «L’angolo e la distanza tipici dei radar ad effetto Doppler -afferma il responsabile del C.D.D.P.- hanno valori inferiori all’elevazione ed alla distanza dei cirri veri. Pertanto le “strisce” registrate sono senza dubbio formazioni di origine artificiale, l’evidenza dei crimini perpetrati nel cielo».

Il C.D.D.P., ad integrazione di questa esemplare analisi, osserva, sempre basandosi sui dati ufficiali delle stazioni meteorologiche, che i valori di umidità relativa sono del tutto inadatti alla generazione di scie di condensa per giunta persistenti. Infine le coperture chimiche non sono quasi mai foriere di precipitazioni.

Dalla fine degli anni ’90 sono comparsi anche in Italia aerei, non di linea, che per giorni emettono da scarichi speciali proprio queste lunghe scie bianco-sporco.

Nel 2003, l’Italia ha stipulato un accordo di collaborazione con gli Stati Uniti denominato “Cooperazione Italia-USA su Scienza e Tecnologia dei cambiamenti climatici“. Questo accordo, ufficialmente è volto allo studio dei fenomeni atmosferici, ma in realtà, come si deduce dai vari paragrafi del documento, implica la diffusione di sostanze chimiche dannose in atmosfera, tramite aerei opportunamente attrezzati, per verificare gli effetti delle stesse sulla biosfera.

Scrive Alberto Crescitelli: «Una Scia Chimica è costituita da: Fungo, Alluminio, Bario, Titanio e Magnesio combinati. L’Alluminio attraversa la barriera ematica cerebrale, provoca l’Alzheimer, perdita della memoria a breve termine. Siccome ora tutti abbiamo l’equivalente della malattia di Alzheimer, e dal momento che la dispersione è gradualmente aumentata tra il 1992/93 e il 2003, non siamo coscienti di avere subito un grave danno ai nostri processi mentali e alla nostra capacità di concentrarci, e di pensare e agire in modo determinante. I malati di Alzheimer non riescono a ricordare le cose, non possono esprimersi e spesso siedono e guardano nel vuoto. Stiamo tutti diventando così. Guardate la gente che avete intorno. Circa nel momento in cui la dispersione globale di Scie Chimiche è divenuta imponente (tra il 2000 e il 2003) molte persone hanno detto che la loro memoria è diventata scarsa. Ora la gente pare non dichiarare più di avere scarsa memoria. Per questo dobbiamo fare attenzione. Quando avviene un cambiamento riteniamo che la nuova condizione sia normale e le nostre menti passano avanti cercando cose nuove. Dobbiamo fare attenzione e dobbiamo ricordare. Potremmo tutti iniziare ad assumere complicati e costosi rimedi per l’Alzheimer. Ma ciò di cui il mondo intero, ora ha bisogno, è fermare la dispersione di Scie Chimiche il più presto possibile».

 

Ebbene, esistono decine di brevetti, acquistati in seguito dalla N.A.S.A. e da altri organismi statunitensi che permettono la modificazione dei fenomeni meteorologi attraverso il cospargimento aereo di elementi chimici come:

-alluminio

-zolfo

-titanato di bario

-torio radioattivo

-rame

-selenio

-manganese

-quarzo

-silicio, ecc…

Come potete ben capire da soli… non si tratta certo di vitamine! Analisi condotte nelle falde acquifere e sui cibi hanno riscontrato una presenza crescente di sostanze velenose e tossiche tra cui bario e alluminio, che ormai saturano l’aria influenzando clima ed ambiente, e che sono in grado di scatenare ed accelerare malattie degenerative nel corpo umano, come i morbi di Morgellons, Alzheimer, Parkinson, nonché patologie che oggi non hanno ancora nome. Si tratta di sostanze tossiche in grado di causare le maggiori patologie neurodegenerative che tanto ci affliggono di questi tempi, compresi gli immancabili cancro e infarto

Per lo stesso principio di cui abbiamo parlato prima citando Nikola Tesla, possiamo anche in questo caso affermare che l’atmosfera resa conduttiva da questi metalli ionizzati, è in grado di produrre frequenze che possono risuonare con le onde Alpha dei sistemi biologi umani.

Questi interventi inquinanti convogliano onde elettromagnetiche in modo molto preciso e circoscritto influenzando l’umore e la mente umana. Molte persone riportano disturbi collegati alle chemtrails nei giorni di pesante irrorazione: problemi respiratori, allergie, riniti, forme influenzali, cefalee, improvvisi sbalzi di umore, ecc…

Oltretutto, l’irrorazione di tonnellate di particolato in bassa ed alta atmosfera in vaste aree del mondo sta a quanto pare modificando in modo irreparabile gli equilibri climatici e biologici e, seppure queste operazioni di aerosol vengano spacciate per tentativi di mitigare l’effetto serra, esse invece, sortiscono l’effetto contrario. È infatti dimostrato che la barriera artificiale creata tramite le “scie chimiche”, oltre ad impedire il passaggio della luce solare necessaria per la vita sulla terra, imprigiona il calore negli strati bassi dell’atmosfera, con un conseguente aumento delle temperature. Non dimentichiamo inoltre che il lungo periodo di siccità che affliggerà varie parti del mondo è senza dubbio causato dalla massiccia diffusione di bario in atmosfera.

 

Per concludere, dietro HAARP e le Scie Chimiche, potrebbe celarsi la sperimentazione di una tecnologia avanzata di irradiamento a radio-onde. Una tecnologia simile sarebbe in grado di far rimbalzare onde elettromagnetiche capaci di penetrare qualsiasi cosa vivente e/o morta, con la possibilità di indirizzare questa influenza in qualsivoglia località della Terra.

In sostanza, HAARP, essendo in grado di provocare intenzionali cambiamenti climatici, potrebbe essere utilizzato come arma militare. Inoltre, le onde riflesse sulla superficie terrestre, a causa della loro elevata intensità e capacità di penetrazione, sarebbero in grado di manipolare e disgregare i processi mentali umani.

Secondo alcuni scienziati gli effetti dell’uso sconsiderato di questi livelli di energia e di determinate sostanze tossiche nella ionosfera -il nostro “schermo naturale”- potrebbe essere devastante. Iniettando un’ingente quantità di particelle nella ionosfera è possibile alterare in maniera irrimediabile l’equilibrio protettivo del pianeta, e dunque la naturale griglia energetica della Terra e dei suoi abitanti.

 

A voi le conclusioni, se crederci o non crederci, sebbene sia solo una questione d’informazione, come sempre del resto!

Fatale

.

.

Fonti:

H.A.A.R.P. la tecnologia Tesla ed il Nuovo Ordine Globale

> Scie Chimiche

 

In esclusiva per Limen la testimonianza di un ufficiale dell’aeronautica militare che ha chiesto l’anonimato per denunciare la tremenda realtà delle “scie chimiche”

La guerra del clima

http://youtu.be/4fCGqcfYNMk

H.A.A.R.P. e controllo mentale

Scie chimiche per il controllo climatico e mentale

Scie chimiche: Testimonianza di un manutentore sui dispositivi di irrorazione

Scie chimiche ed H.A.A.R.P. deviano le correnti a getto?

Le ammissioni dell’aeroporto di Bologna: “Sì, sono scie chimiche”

E’ confermato: il terremoto nello stato di Haiti è di origine artificiale

Per i negazionisti?

 

Share Button
Written By
More from Andrea Fatale

Cosa nascondono i nostri Governi? [Intervista esclusiva a Carlo Di Litta]

Una lunga e totale intervista al co-autore del libro sulla questione ufologica...
Read More

19 Comments

  • le prove finora sono dichiarazioni, foto di nubi, teorie, e documenti generali, aleatori, ecc… certo basterebbero per aprire un'inchiesta ma non accade neanche questo…

  • hey,ma anche i documenti ufficiali parlano chiaro. i progetti militari citati dall'articolo sono reali! poi i video sono impressionanti

    • ma se tutti,tutti noi,voi,io ci unissimo per far luce una volta per tutte?dobbiamo parlarne il più possibile e unirci per capire e debellare queste atrocità.

  • Peccato, cari signori, non solo è possibile, ma la realtà va ben oltre. Prendete ciò che è stato riferito in questo articolo come la base da cui partire per effettuare serie ricerche e non date ascolto alla disinformazione dei "servizi" sempre in agguato sul web per screditare chi cerca di portare alla luce la verità. Vi renderete conto di quanto tutto ciò sia tragicamente reale e di ciò che aspetta l'Umanità in un futuro molto prossimo. Non moriremo tutti, fisicamente, ma … leggendo i libri di Aldus Huxley potrete avere una pallida visione di ciò che ci aspetta, e il signor Huxley lo sapeva, essendo fratello del primo presidente dell'Unesco, proprio uno dei grandi sostenitori della corrente mondialista e dei piani di "depopulation" oggi in atto per mezzo dell'eugenetica.

  • il fatto che ci siano così tanti sostenitori di queste teorie, purtroppo continua a non provare nulla ai fini dell'informazione popolare! Un po' perché la cosa sembra così mirabolante da non essere neanche verosimile… sembra di primo impatto una cosa incredibile, un film… e poi perchè la controinformazione la si fa solo in rete, e la leggono solo quelli interessati.
    per tutto il resto, ci sono i documenti ufficiali che difendono questi esperimenti, che affermano la loro estranietà a questi piani terrificanti.
    fino a quando non usciranno fuori prove concrete, generando degli scandali, ci sarà ben poco da fare…
    ma, e in effetti è la cosa che personalmente più mi avvicina a queste teorie, aspettare uno scandalo su questi argomenti… è un'attesa vana.
    di solito anche gli scandali più gravi a me sembrano manovrati, escono nei momenti in cui fanno sempre comodo a qualcuno…
    una cosa del genere non uscirà mai, sarebbe far uscire fuori il complotto mondialista messo in atto da questi criminali contro l'umanità.
    si, sembra un film… ma, alcune evidenze sono controvertibili… come minimo rimani il DUBBIO… e come insegna la scienza, il dubbio dovrebbe essere l'incipit di ogni indagine…

  • il fatto che vi siano un sacco di creduloni che credono a teorie bislacche, mai comprovate, semmai già ampiamente sconfessate mi fa pensare che la gente preferisca pensare a problemi IRREALI che ai problemi reali … semplice no ?
    NWO ? Missili sul pentagono ? Chemtrails e Haarp ? .. tutte balle.

  • eppure nella aleatorietà di queste teorie, le prove ci sono… eccome!
    centinaia di scienziati hanno dimostrato l'esistenza delle scie chimiche, decine di testimoni hanno dichiarato le vere intenzioni di questi progetti!
    sono state fatte analisi sui terreni e sulle persone subito dopo la caduta delle scie, sono state rivelate sostanze tossiche, ci sono condizioni per cui quelle scie non possono essere naturali condensazioni di combustibili… lo affermano gli esperti con dati alla mano!
    ..si tratta di una tragica realtà!

  • sconvolgente. capisco che sembrano tutte balle.anch'io sono portato a pensarla così.
    ma i documenti di cui parla l'articolo sono ufficiali! le foto, le immagini sono impressionantemente inequivocabili..c'è poco da fare..

  • Sono molto informato sull HAARP e ne ho dedicato un' intera sezione sul mio portale serverless (con Osiris SPS). Frequento quotidianamente decine e decine di siti di controinformazione.

    Detto questo, non ho mai letto così tante stronzate tutte insieme come in questo articolo….
    Il Crato? Ciakra??? Flussi energetici?? esseri umani collegati tra loro???
    Gli allucinogeni fanno male…….
    Sarà perchè sono ateo, sbattezzato e anti-religioso e anti-politico ma qui, a parte il nome HAARP, ci sono solo un mucchio di enormi cazzate….ecco spiegato perchè ne ho sentito parlare solo su questo sito.

    • Caro Noex,
      questo non è un semplice sito di controinformazione… questa è una "rubrica" di controinformazione all'interno di un portale costruito su una più vasta ottica generale riguardo l'informazione e l'intrattenimento telematico. Oltretutto, su questo portale ogni articolo parla attraverso la penna dell'autore, che è sempre diverso da un altro, che ha sempre un suo personale punto di vista.
      Qui si fa controinformazione secondo il tono di voce disincantato, distaccato e spregiudicato del portale Uki… attraverso la "visione" di un determinato giornalista.
      In questo caso la mia "visione" emersa in quelle righe da te citate, ha voluto semplicemente sottolineare il collegamento tra il magnetismo dell'energia che compone l'universo e i campi magnetici creati dall'Haarp. Questo non abbisogna di referenze o scienziati per essere affermato… è ovviamente un'argomentazione familiare solo a chi si interessa di certe speculazioni filosofiche…
      Quello che voglio dire: è che si tratta solamente di una confinata argomentazione all'interno di un'inchiesta ben più vasta e allo stesso tempo oggettiva. Infatti, gli effetti devastanti dell'Haarp sono stati poi ben illustrati, stavolta, attraverso le successive parole dell'articolo riferenti a dichiarazioni e sperimentazioni scientifiche ufficiali. Pertanto, seppur non ti trovi in linea con quella mia circoscritta argomentazione, nel resto dell'articolo potrai trovare tutte le "classiche" argomentazioni sull'Haarp che si trovano in ogni fonte, comprese certamente quelle da te studiate. Ecco perché qui non ci sono un mucchio di stronzate… ma c’è solo un “paragrafo” per così dire… che spiega le implicazioni di Haarp col magnetismo della Terra attraverso una chiave di lettura… esoterica potremmo dire. Nei successivi paragrafi al contrario… si fa riferimento alle solite argomentazioni ufficiali!
      Inoltre, non so se il motivo del tuo dissenso sia il tuo ateismo o la tua avversione contro la politica, ma presumibilmente hai sopravvalutato quelle determinate righe come fossero le linee guida dell’articolo… forse… immagino… bo? Altresì, se si parla di chakra, flussi energetici o umani collegati, ti assicuro che non significa essere un teologo, un credente (e benché meno un politico), magari non sei ben informato sull’argomento? (o magari non hai approfondito sulla fisica quantistica?) Oramai si può parlare di queste tematiche anche a livello scientifico (ad oggi ci sono svariati manuali scientifici al riguardo), tuttavia, è altrettanto chiaro che Uki, ma soprattutto io: posseggo una “personale visione della Vita”, che può essere condivisa o no, motivo per il quale la ho inserita SOLO in alcune righe iniziali (in quanto in ogni articolo di uki ciò che conta sono le emozioni dell’autore), per poi abbandonare il discorso e tornare a riportare in primo piano fonti ufficiali e scientifiche!!! Pertanto, dal momento che tutto l’articolo si fonda su fonti scientifiche, ad esclusione di quelle poche righe in cui l’autore sostiene la SUA visione dei fatti (e che dunque non può pregiudicare l’intero discorso), definire l’articolo come “pieno di stronzate” mi sembrava esagerato, visto che è riportato esattamente quello che è scritto in tutti gli articoli “seri” che parlano di H.a.a.r.p. (e per la cronaca: svariati articoli usano il “discorso” delle griglie energetiche e dei campi magnetici umani per descrivere gli effetti dell’H.a.a.r.p.). 🙂
      …spero di aver risposto al tuo dissenso. 😉
      In conclusione, grazie per averci letto e per il tuo interessamento… A presto e goditi la luna!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.