DIALOGO della speranza maledetta

UKI: Cos’è che ti fa bruciare il culo?

ADAM: La diarrea?

UKI: Perché mi rispondi con un’altra domanda? Cos’è che a te fa provare una fottuta scarica di adrenalina?

ADAM: Sognare di scopare qualsiasi donna voglio su un letto di caviale e champagne?

UKI: Sembra interessante ma… se non hai abbastanza controllo rischi di rasentare il crocevia per l’abisso! È qui che i demoni comprano le anime!

ADAM: Diversamente può rimanere solo l’eccitazione dell’ignoto!

UKI: E ti pare poco? Ipocrita che non sei altro!

ADAM: E ti pareva che lo stronzo sono io!

UKI: Se segui le leggi della natura, scoprirai che l’ignoto è solo un’infinità di possibilità da cui partire! Tanto tutto dipenderà da ciò che vuoi te…

ADAM: Io non ho mica degli innesti meccanici come te! Io ho dei limiti diversi dai tuoi..

UKI: Però io ho solo l’emisfero sinistro del cervello modificato… e qui non si sta parlando di capacità, ma di emozioni!

ADAM: Allora quelle sono infinite coltellate alle spalle!

UKI: Attento però… ho visto l’Ego di alcuni uomini il cui fetore sapeva delle peggiori paure che un umano possa immaginare..!

ADAM: A si?

UKI: Si perché sta tutto lì… nell’immaginare!

ADAM: Sembrerebbe essere la sua natura!

UKI: Lo è! Infatti l’uomo, come la natura… crea!

ADAM: Siamo tutti figli di nostra signora Madre Dea.

UKI: Tuttavia, come volevasi dimostrare l’ego è talmente concentrato su se stesso, che alcune volte dubita della fonte, e dimentica che anche la conoscenza alla fine… deve sempre mirare alla Bellezza, che altro non è che la Fonte stessa!

ADAM: Avere sempre come controparte la Bellezza significa dunque esimersi dal potere…

UKI: Geoingegneria, controllo subliminale, povertà, fame, genocidi e guerre, inquinamento, degrado sociale e culturale, schiavismo industriale… è questo il potere?

ADAM: Non c’è futuro desiderabile! E sai perché? Perché qua giù non arriverà mai!

UKI: La questione è un’altra.

Se l’umanità sognerà ancora la luna, potrà raggiungerla finanche con le più sfrenate opere di cibernetica, ma in qualsiasi modo essa vorrà danzare, nulla dovrà mai intaccare la sua natura. Per qualsiasi motivo.
ADAM: Se ciò non fosse?

UKI: Si verificherebbero cose innaturali.
Nella paura che ne scaturirebbe, un cyborg come me collasserebbe in un’agghiacciante automa! Nel momento in cui viene oscurato il sole, ormai spoglia della natura, l’umanità avrà sciupato da un pezzo l’occasione di essere al di là del Bene e del Male!

ADAM: Che vita di merda!

Se davvero dovesse tornare Gesù Cristo sulla terra, cosa penserebbe nel vedersi impalato su una croce e con una terribile corona di spine? Lui che predicava gioia, amore e libertà! «Che orrore deprimente!». Lui che per primo si ribellò nel Tempio contro gli usurai, quelli che oggi sono i nostri banchieri senza scrupoli! Magari si armerebbe fino ai denti… e altro che Sodoma e Gomorra!

Hai saputo che le fondazioni bancarie non pagheranno l’Imu, la tassa sugli immobili? Lo hanno deciso le Commissioni Bilancio e Finanze del Senato in conformità alle indicazioni del Governo!

UKI: Si lo so, secondo il Governo Monti «Le fondazioni bancarie sono associazioni benefiche»…

ADAM: Ovviamente! Se continueremo a vedere pensionati, nuove famiglie, contadini e operai come dei Gesù Cristo da sacrificare… è normale che la gente continuerà a trangugiare pop corn ipnotizzati di fronte a film “paurosi” o di guerra, anestetici e programmi dalle “fiction” disperate, ma tutti sempre tranquillizzati da quella Bibbia sul comodino!

UKI: C’è sempre un’alternativa se si tratta di salvare la pelle, se non altro abbiamo sempre quella di morire con dignità! Tanto prima o poi dobbiamo pur crepare tutti!

ADAM: Allora rinuncio a possedere la luna, meglio ancora mi abbandonerò alle sue braccia… quella si che sarebbe una bella scarica di adrenalina!

UKI: Bravissimo! È come una bella trombata! È puro sesso e rock ‘n’ roll! Ma la cosa migliore è che mentre sei travolto da quelle vibrazioni… puoi allo stesso tempo sentirti o, ben piantato nella Terra come un’immobile quercia imperiale, o, come un delicato fungo, sentirti adagiato su quella stessa Terra, dalla cui umile altitudine te la godi in virtù di quello che contieni!

ADAM: E quale potrebbe essere allora un motivo comune a tutti per reagire?

UKI: Se non altro, o meglio, innanzitutto, perché un giorno i nostri figli possano vivere in un mondo dove la speranza è “ancora l’ultima a morire”!

Che poi io.. ho sempre odiato la “speranza”, quella pietosa forza che restò aggrappata sull’orlo dello scrigno di Pandora… a consolare e ad illudere gli afflitti.

Fatale

Share Button
Written By
More from Andrea Fatale

Dall’Universo alla Coscienza: le avventure del Sè – (Part. 3)

Il Vuoto pensa per natura. Riflette una Coscienza Collettiva che poi si...
Read More

10 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.