Dead Bouquet: As Far As I Know

La rock band laziale annuncia la pubblicazione del loro disco d'esordio "As Far As I Know"

La rock band laziale presenta il disco esordio, uscito per Seahorse Recordings: tredici tracce mistiche e notturne, fra psichedelia e folk

 

As Far As I Know” si avvale dei prestigiosi contributi del produttore Paul Kimble (Grant Lee Buffalo, Velvet Goldmine’s soundtrack) e del noto mastering engineer Joe Gastwirt (Bob Dylan, Tom Petty, Jimi Hendrix, The Beach Boys)

Il lavoro è dunque uscito ufficialmente il 27 ottobre per la label Seahorse Recordings, e dopotutto, l’autunno è la stagione chiave per questa raccolta di canzoni. Oltre ad averlo registrato, missato ed esserne stato il produttore artistico, Paul Kimble è stato il formidabile session-man dell’album, colorando molti brani con la sue abilità di polistrumentista (già bassista dei Grant Lee Buffalo ha infatti maturato esperienze importanti in fase di produzione tra l’altro di album come “The Days Of Our Nights” della rock band Luna, per la Elektra Records/Jericho (sempre Warner Bros) e della colonna sonora del film Velvet Goldmine, dove, contribuendo appunto come cantante e polistrumentista, ha lavorato insieme ad artisti del calibro di Michael Stipe, Thom Yorke e Andy Mackay dei Roxy Music -con cui Paul ha duettato in Bitter’s End). Di grande rilievo è stata poi la collaborazione con Joe Gastwirt, noto mastering engineer che ha lavorato con mostri sacri come Bob Dylan, Jerry Garcia, Tom Petty oltre ad essere famoso per i suoi re-master di dischi storici di artisti come Jimi Hendrix, The Beach Boys e molti altri. Queste la parole della rock band laziale a proposito di tali, prestigiosi contributi: «Sapere che il tuo disco è passato nella stessa consolle dove è passato “Time’s Out of Mind” di Dylan, oppure “Fuzzy” e “Mighty Joe Moon” dei Grant Lee Buffalo fa venire i brividi, specie se il proprietario della consolle è diventato un tuo ammiratore. Siamo grati di avere avuto la possibilità di lavorare con questi due grandi talenti di livello mondiale».

Il primo singolo-video estratto dall’album è “Nobody’s Sky“, che i Dead Bouquet descrivono come: «Una canzone dall”atmosfera onirica, che nessun altro tranne Paul Kimble avrebbe potuto esaltare in quel modo sul ritornello. È stata scelta come singolo proprio perché durante l’ascolto del pre-mix, esclamò all’improvviso, “the single!”. Siamo incredibilmente felici del lavoro svolto da Paul ed è quindi venuto naturale fidarci del suo istinto».

 

I Dead Bouquet sono un trio rock che esprime atmosfere mistiche e notturne attraverso lande di eclettica psichedelia suggellata dalla distorsione di una dodici corde acustica e caratterizzate da sonorità folk, celtiche e di confine, in bilico tra luce ed oscurità.

L’approccio cantautorale del gruppo si enfatizza in modo significativo con le profonde note della voce, per trovare la sua massima espressione nel contributo armonioso e pungente del basso e dal suono conciliante della batteria.

Suonano insieme dall’estate 2012 esibendosi nei maggiori locali di Roma e dintorni e partecipando inoltre al festival LazioWave sull’isola Tiberina. Decidono fin da subito di registrare il loro disco d’esordio, “As Far As I Know“, al quale prende parte, in veste di produttore e di strumentista aggiunto proprio Paul Kimble. L’entusiasmo di Paul nei confronti della band lo ha portato, come detto, oltre alla partecipazione per le sessioni dell’album da polistrumentista, a mettere anche a disposizione tutto il suo talento per suonare con Carlo e Daniele al The Spot Live Club (Marino, Roma), regalando una memorabile serata di rock e magia al pubblico presente. Il mastering è ad opera del rinomato Joe Gastwirt, che ha contribuito a centinaia di dischi d’oro e di platino per artisti come Bob Dylan (in “Time Out Of Mind”), Neil Young, Pearl Jam, Jerry Garcia, The Grateful Dead, Paul McCartney, venendo nominato per un Grammy (per il “Pet Sounds Box Set”, dei The Beach Boys). Le sessioni di registrazione di “As Far As I Know” hanno avuto luogo in Italia, nel SoundClub Recording Studio; mentre il mixaggio è stato effettuato da Paul Kimble a Seattle, negli U.S.A.

 

I Dead Bouquet sono:
Carlo Mazzoli: chitarra acustica 12 corde, voce ed autore;
Daniele Toti: basso e cori;
Alberto Croce: batteria.

.

.

.

 Streaming: https://soundcloud.com/deadbouquet

Fan Page: www.facebook.com/deadbouquet.net

Official Website: www.deadbouquet.net

Bandcamp:http://deadbouquet.bandcamp.com

Share Button
Written By
More from ukizero

Siskiyou – “Nervous”

Un collage d’atmosfere oscure e luminose per un terzo album che si...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.