Bersani e il Pd (Porno Democratico)

La pellicola hard di una ex segretaria di un circolo del Partito Democratico, provoca un immediato tam-tam mediatico e non solo.

Solo con la pornografia possiamo battere Berlusconi”. Queste sono state le dichiarazioni di Bersani, all’indomani della notizia relativa alla ex segretaria di un circolo del Partito Democratico della provincia di Pisa che aveva partecipato come protagonista indiscussa in una pellicola discutibile e palesemente porno.

Il film: “E’ venuta a saperlo mia madre” -un titolo metaforico quanto onirico- è un classico hard casalingo senza trama, uno di quelli che si gira tra la cucina e la camera da letto con i faretti di Leroy Merlin e le inquadrature ginecologiche mal riuscite, e che sembrava dovesse rimanere sepolto nelle polverose pile dei tanti Dvd del genere, invece è diventato in pochi giorni uno dei più scaricati dalla rete.

La riflessione politica sugli ultimi accadimenti nel palcoscenico della politica italiana hanno portato il Pd ad una profonda riflessione sull’accaduto, soprattutto alla luce del clamoroso tam-tam mediatico suscitato dalla notizia.

Nessun nome del Pd era corso così tanto in rete e in Tv come la giovane -e molto dotata- segretaria di circolo, tanto che, le è stata offerta la candidatura diretta alle prossime primarie nazionali.

Lo slogan?

Due tette sode sono meglio di un cervello sgonfio”.

 Marco Caponera

Share Button
Tags from the story
, ,
Written By
More from Marco Caponera

L’uomo che aveva previsto la Crisi..

Paul Willmott: «Per me è naturale pensare che ci sia qualcosa di...
Read More

3 Comments

Rispondi a derek155 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.