Amori Karmici ed esperienza d’amore

L'anima gemella è predestinata... ma prima di costruire con lei un sentimento totale bisognerà vedersela con il Karma!

Avete mai sentito parlare di anima gemella? Certo che ne avete sentito parlare! E magari la sognate, ammettetelo! Incontrare quella persona che ti capisca, comprenda, che riesca a farti stare bene, ti renda felice, è un sogno! Non nel senso di irrealizzabile, ma nel senso che è qualcosa che tutti desiderano. Bella l’idea che possa esistere qualcuno che ci possa completare! Non è così forse?

.

Detto questo, dopo aver fantasticato su quanto sarebbe bello trovare una persona con le caratteristiche succitate, vi dico che in realtà non è così semplice parlare di anime gemelle o della metà della mela!

Richiamando alla memoria un famoso film di Aldo, Giovanni e Giacomo, cioè “Tre uomini e una gamba”, vi ricordo e aggiungo che la storia della mela, così amabilmente spiegata nel film, si origina dal mito che narra Platone in uno dei suoi dialoghi: secondo un racconto dei partecipanti al Simposio, l’amore nasce perché si ritrova in una parte di sé che era stata persa, o meglio: originariamente gli esseri umani erano androgini, cioè un unione di maschio e femmina insieme, poi questi esseri furono divisi in due da Zeus, che era invidioso della loro perfezione, e da quel momento le anime dei due amanti si inseguono durante le loro vite in cerca dell’ “unione d’amore” perduta.

Perché è difficile parlare di anime gemelle allora? Non è che sia difficile, è che ogni filosofia e scuola di pensiero esoterica dice la sua a riguardo.

.

ANIME GEMELLE vs ANIME COMPAGNE

La prima difficoltà si incontra quando si comincia a fare la differenza tra “anime gemelle” e “anime compagne“. “E chi sono queste?” vi starete chiedendo.
Anime compagne: sono quelle anime che abbiamo incontrato nelle nostre vite passate e che ci aiutano a maturare, ad evolvere, a imparare qualcosa, sono dei buoni amici o dei compagni di viaggio. Molte scuole di pensiero esoterico sostengono che le anime si reincarnano a gruppi, e proprio quelle sono le anime che ci accompagnano nel corso delle vite, con le quali entriamo in profonde relazioni per evolvere sempre di più..
Anima gemella: è quella che occupa un posto, simile, ad un livello più alto e intimo. Quando le anime gemelle entrano in risonanza, l’amore e il rapporto che si sviluppa tra di loro è al di là di ogni cosa!

In realtà, secondo altre scuole di pensiero non è che l’anima gemella è una, ma ce ne sono diverse. Ecco la fine del romanticismo e dell’idea romantica dell’anima gemella! Mi scuso per essere quello che infrange i vostri sogni, ma devo mettervi al corrente di questo: queste scuole spirituali dicono, e il ragionamento in sé fila abbastanza, che l’Universo è composto da forze (energia: vibrazioni/frequenze che veicolano informazioni quantistiche) e che l’anima non ha in effetti una polarità, maschile o femminile.. la questione è in effetti simile a quella relativa al sesso degli angeli. Ogni anima ha entrambe le polarità e l’essere maschio o femmina è solo una questione terrena: quello che è importante è che le due polarità si equilibrino. Questa spiegazione, ripeto poco romantica, però è utile anche a “giustificare” l’amore omosessuale, o no? Ci sono solo polarità che si completano, non c’è distinzione tra maschio e femmina.

.

RELAZIONI SOFFERTE

Veniamo adesso alle note dolenti, come se l’aver ammazzato ogni romanticismo non sia stato già abbastanza difficile da superare.
Dunque, chi non ha avuto una storia sofferta alzi la mano!
Ebbene, sappiate che in realtà una storia finita male è solo un modo tramite cui l’Universo ci fa riflettere e pensare: e che cavolo, mica può essere solo colpa dell’altro. Forse anche noi, nella fine della storia, abbiamo avuto la nostra dose di colpa. Dopotutto è un’esperienza e l’esperienza insegna.

Cosa succede allora quando incontriamo la/le anima/e gemella/e? Sono tutte rose e fiori? E no cari miei! Non è detto! Anche l’anima/le anime gemelle ci aiutano a progredire, ad evolvere… finanche facendoci soffrire se serve! Se abbiamo delle questioni irrisolte che ci portiamo dietro dalle nostre vite precedenti, allora sarà proprio compito dell’anima gemella aiutarci ad affrontarle, ma questo avverrà in modo poco armonico… tant’è che, seppur poi siete più “evoluti/maturi”, la storia è comunque finita a male..

.

TUTTA QUESTIONE DI KARMA

Quindi ci può essere il caso in cui si va d’amore e d’accordo; e quello in cui all’amore si accompagna il contrasto (l’amore non è bello se non è litigarello). A questi si affianca un terzo caso, cioè quello di anime con karmasporco”, cioè che hanno entrambe (non come il succitato caso in cui c’era una karma “pulito” e uno no) delle questioni irrisolte, che si portano dietro dalle vite precedenti. L’amore tra queste due anime può nascere, ma il sentimento fra loro sarà molto contrastante: il rapporto sarà alquanto drammatico (“La guerra dei Roses” parla di questo? È un film che se non avete visto, vi consiglio di vedere). Si tratta di storie che apportano di fatto un certo grado di sofferenza, poiché il dolore inflitto da un’anima in un tempo lontano viene da questa subito nella vita attuale, e questo scontro/scambio di bagagli negativi è utile per “comprendere” ed evolversi.

.

TIRIAMO LE CONCLUSIONI

In conclusione possiamo dire che: sia una o siano molte, l’anima gemella è predestinata. Se è una questione di completare la polarità, come se fossimo pezzi di un puzzle, allora ce n’è una o varie che si incastrano con la nostra e tutto filerà liscio (sempre con un minimo di impegno per carità), oppure entreranno in gioco le altre incombenze karmiche che vorranno più che altro ripulirci dalle nostre pecche attraverso sofferte relazioni – attraverso l’intervento dell’esperienza vissuta con un’anima gemella… O ancora: se entrambi dobbiamo dare una bella ripulita al nostro Karma allora ci si presenterà una storia molto probabilmente a dir poco drammatica.

In ogni caso, la cosa importante da fare, anche per non perdere l’anima gemella dopo che l’abbiamo incontrata, è quella di conoscerci e capire se quella persona che abbiamo incontrato è adatta a completarci in tutti i sensi. L’esperienza dell’amore totale che avviene tra due anime non è mai frutto del caso: prima di riconoscere l’altro, l’anima ha percorso un lungo cammino in cui si è riconosciuta, imparando ad amare se stessa; ha confrontato le proprie paure, le proprie debolezze ed è maturato. In questo contatto di amore profondo con se stessa, l’anima ha aperto le porte a un tipo di amore condivisibile solo con chi ha raggiunto un’identica consapevolezza e un identico senso d’amore per sé e per gli altri. Se due anime sono in grado di fare esperienza l’una dell’altra è perché hanno lavorato individualmente e con la stessa intensità verso la conoscenza e la sperimentazione dell’amore: quando allora il loro amore si fonde, dà vita a un amore più grande che si manifesta intorno coinvolgendo il mondo circostante.

La Coscienza Collettiva del Campo cosmico sarà dunque arricchita dall’amore così nato fra due anime e tutto andrà meglio… in sostanza anche l’Universo sembra suggerirci il vecchio andazzo: fate l’amore, non fate la guerra!

 

Roberto Morra

 

Share Button
Written By
More from Roberto Morra

Braccialetti biometrici: “Teacher! Leave kids alone!”

Braccialetti che rilevano la risposta emotiva e fisiologica degli studenti alle spiegazioni...
Read More

14 Comments

  • una chiave di lettura epica direi ….
    tutto torna a presupporre innanzitutto un percorso da affrontare e superare, se fatto insieme alla persona giusta meglio!

  • concordo in pieno con Roberto. l’anima, sia per gli uomini che le donne, è un campo magnetico vibrazionale femminile grazie al quale sentiamo attrazione verso il maschile cosmico….. ma siccome l’anima si contamina nel mondo deve rifare il percorso verso l’alto, e lo fa proprio grazie alla sua anima gemella solo però dopo aver acquisito una certa maturità sentimentale e spirituale… altrimenti non c’è trippa per gatti, altrimenti si cadrà solo e sempre in rapporti sofferti

    grazie Roberto, adoro i tuoi post! sono sempre affascinanti o utilissimi

  • Sarà che questa “coscienza d’amore” non è superiore a ubriachezza di sorella “empatia”, uno stato che oscura tutto l’essere di giusto e sbagliato? e determina paradossalmente una intolleranza di tutto ciò che è diverso dall’ottica empatica? l’ “anima gemella?” se esistesse dovrebbe essere una monotonia di errori che supera ogni ostacolo

  • per quanto riguarda il Karma è VERO ma il discorso è molto piu complesso..

    faccio un esempio: se hai fatto dei gravi torti ad una persona e l’hai ODIATA, è quasi CERTO che prima o poi in una qualche vita tu sia destinato ad INNAMORARTI di lui/lei per compensare l’ODIO…

    oppure puo capitare che ti nasca come FIGLIO/FIGLIA, cioè la legge di RISONANZA esegue l’abbinamento per il riequilibrio Karmico…

    questo sono solo esempi di come agisce il KARMA, ma non è la sola legge che interviene, il discorso è davvero tanto complesso…

    Inoltre: l’anima gemella:
    noi raggiungeremo la COMPRENSIONE degli OPPOSTI e quindi ritorneremo nell’UNO quando capiremo “che siamo TUTTI anime gemelle”…

    per ora, quando va bene, “sperimentiamo UNA anima gemella” ma poi sperimenteremo “TUTTE anime gemelle….”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.